JUVENTUS F.C.1897 - I Campioni d'Italia! *Official Thread*#6

Il luogo di dibattito sugli eventi calcistici... Serie A, Champions League, campionati esteri e tutte le altre competizioni. Se volete dire la vostra sullo sport più famoso in Italia... questo è il luogo giusto!
Hoak
Messaggi: 3393
Iscritto il: 19/05/2013, 17:47

Re: JUVENTUS F.C.1897 - I Campioni d'Italia! *Official Threa

Messaggio da Hoak » 29/09/2017, 13:08

Domenica bolla Matuidino, me lo sento



Avatar utente
Sacopus
Messaggi: 6896
Iscritto il: 18/10/2012, 20:56
Città: Roma
Has thanked: 2 times
Been thanked: 38 times

Re: JUVENTUS F.C.1897 - I Campioni d'Italia! *Official Threa

Messaggio da Sacopus » 29/09/2017, 17:14

Lodevole l'iniziativa di Chiellini , che ha aderito al bel progetto di Juan Mata.
Giorgio continua a dimostrarsi un uomo sopra la media , per umanità e intelligenza , servirebbero più calciatori come lui.

Avatar utente
KanyeWest
Messaggi: 8727
Iscritto il: 09/12/2011, 14:11
Città: Pistoia
Località: #fuckthequeen
Has thanked: 39 times
Been thanked: 80 times

Re: JUVENTUS F.C.1897 - I Campioni d'Italia! *Official Threa

Messaggio da KanyeWest » 29/09/2017, 17:33

Sacopus ha scritto:Lodevole l'iniziativa di Chiellini , che ha aderito al bel progetto di Juan Mata.
Giorgio continua a dimostrarsi un uomo sopra la media , per umanità e intelligenza , servirebbero più calciatori come lui.
Verissimo.

Rocks
Messaggi: 28964
Iscritto il: 28/12/2010, 11:59
Has thanked: 17 times
Been thanked: 51 times

Re: JUVENTUS F.C.1897 - I Campioni d'Italia! *Official Threa

Messaggio da Rocks » 29/09/2017, 18:37

Contro l'Atalanta sarà durissima. Del resto però lo è per tutte le squadre che vanno a Bergamo, starà a noi dimostrarci superiori in campo oltre che a livello di rosa. Perdere Pjanic è un brutto colpo, speriamo di riaverlo in tempo per la prossima gara di Champions.

Avatar utente
Sacopus
Messaggi: 6896
Iscritto il: 18/10/2012, 20:56
Città: Roma
Has thanked: 2 times
Been thanked: 38 times

Re: JUVENTUS F.C.1897 - I Campioni d'Italia! *Official Threa

Messaggio da Sacopus » 29/09/2017, 19:46

Consiglio agli amici juventini di leggersi l'intervista di Allegri su GQ.

Non è per essere ripetitivo , ma si legge tra le righe la semplicità e la mediocrità di quest'allenatore.
Riporto una frase :

"Il calcio è semplice, ragazzi. È inutile complicarlo , è semplice : in campo tu devi fare l'opposto di quello che fa l'avversario. Se l'avversario ti viene incontro , ti allontani (!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!). Se si allontana , gli vai incontro. Fine."

Non si odia Allegri solamente perché il suo calcio non è bello , ma per la pretesa di far passare la propria mediocrità come verità assoluta e ogni miglioramento , che aumenti la complessità del calcio , come un'inutile artificio.
Ma chi l'ha detto che il calcio è semplice? Perché tira così tanto l'esaltazione della pura semplicità opposta ad una complessità costruita?


Che imbarazzo di allenatore.

Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 19036
Iscritto il: 05/08/2012, 23:34
Città: Milano

Re: JUVENTUS F.C.1897 - I Campioni d'Italia! *Official Threa

Messaggio da Mystogan » 29/09/2017, 20:19

Fanculo Saco che mi ha incuriosito e mi sono letto i deliri di Allegri.
Avrei fatto meglio a non sapere dell'esistenza di questa intervista.

Avatar utente
christian4ever
Messaggi: 35432
Iscritto il: 13/04/2011, 13:58
Città: Napoli
Località: Napoli
Has thanked: 10 times
Been thanked: 82 times

Re: JUVENTUS F.C.1897 - I Campioni d'Italia! *Official Threa

Messaggio da christian4ever » 29/09/2017, 21:09

Sbaglio o ha lasciato anche intendere che sia inutile preparare eccessivamente una partita ?

Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 19036
Iscritto il: 05/08/2012, 23:34
Città: Milano

Re: JUVENTUS F.C.1897 - I Campioni d'Italia! *Official Threa

Messaggio da Mystogan » 29/09/2017, 21:12

Non l'ha lasciato intendere, l'ha proprio detto.
Io non sono uno che sta ventisei ore a pensare a una partita.[...] Non devo star lì a vedere video per ore e ore. Guardo quello che devo guardare e in un quarto d’ora capisco quello che posso capire. Se sto tutto il giorno a vedere video alla fine non capisco nulla.

Avatar utente
chrisy2j
Messaggi: 19295
Iscritto il: 28/02/2012, 3:29
Città: Napoli
Località: #TeamArya
Has thanked: 7 times
Been thanked: 41 times

Re: JUVENTUS F.C.1897 - I Campioni d'Italia! *Official Threa

Messaggio da chrisy2j » 29/09/2017, 21:14

Vabbè ma in Italia che deve preparare che 17 squadre su 20 fanno cagare.

Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 19036
Iscritto il: 05/08/2012, 23:34
Città: Milano

Re: JUVENTUS F.C.1897 - I Campioni d'Italia! *Official Threa

Messaggio da Mystogan » 29/09/2017, 21:16

Napoli e Roma non sono così male, dai.

Avatar utente
christian4ever
Messaggi: 35432
Iscritto il: 13/04/2011, 13:58
Città: Napoli
Località: Napoli
Has thanked: 10 times
Been thanked: 82 times

Re: JUVENTUS F.C.1897 - I Campioni d'Italia! *Official Threa

Messaggio da christian4ever » 29/09/2017, 21:17

Mamma mia, l'esatto contrario del mio allenatore ideale. Vuole a tutti i costi passare per quello più furbo e sbrigativo degli altri, che ovviamente son tutti fessi a lavorare per ore ed ore su un'identità di gioco definita e sulla preparazione della partita.

Avatar utente
lando
Messaggi: 6950
Iscritto il: 23/12/2011, 16:18
Città: Lecco
Località: Lecco
Has thanked: 11 times
Been thanked: 57 times

Re: JUVENTUS F.C.1897 - I Campioni d'Italia! *Official Threa

Messaggio da lando » 30/09/2017, 9:09

Allegri a GQ ha scritto:«Io sono quasi alla fine, tra cinque o sei smetto», annuncia l’allenatore della Juventus allo scrittore Sandro Veronesi in un’intervista sul numero di ottobre

1. «Tra cinque o sei anni smetto. Perché finché mi diverto ad andare in campo e insegnare io continuo, ma nel momento in cui non mi divertirò più smetterò, e avrò risolto il problema. A me piace vedere i giocatori crescere, mi piace far debuttare i ragazzini e vederli diventare grandi. A me piace insegnare. Alla fine dell’anno mi piace vedere dei giocatori che sono migliorati, per me è una soddisfazione enorme. Nel momento in cui smetto di sentire questa magia, non ha più senso che alleni».

2. E allenare la Nazionale? «La Nazionale sì. La Nazionale è un’altra cosa. È un motivo d’orgoglio. E ti dico anche che la Nazionale italiana dei nati tra il 1992 e il 2000 ha due generazioni di giocatori molto bravi. Son forti. Sarà una Nazionale forte, nei prossimi anni».

3. «Di fenomeni nel mondo continuano a essercene solo uno, o due, com’era prima, per ogni generazione… La differenza è che ora ci sono tanti più soldi e tante più squadre con diversi giocatori forti. Vincere la Champions ora non è come vincerla trent’anni fa».

4. «Io non sono uno che sta ventisei ore a pensare a una partita. Io dico sempre che ci sono gli allenatori costruiti e gli allenatori naturali. Io sono di quelli naturali. Non devo star lì a vedere video per ore e ore. Guardo quello che devo guardare e in un quarto d’ora capisco quello che posso capire. Se sto tutto il giorno a vedere video alla fine non capisco nulla».

5. «Il lunedì mattina mi arrivano dei pacchi di roba così, tutti i numeri possibili e immaginabili estratti dalla partita della domenica. Io non li leggo nemmeno, guardo soltanto il numero dei falli fatti e subiti e i duelli aerei vinti e persi. Fine. Non guardo altro. Perché se fai fallo, vuol dire che sei vicino alla palla, e dov’è che si difende, nel calcio? Vicino alla palla. Se metti undici giocatori attaccati l’uno all’altro sulla linea di porta, non la coprono tutta. Se fai fallo, vuol dire che sei vicino alla palla, e se sei vicino alla palla vuol dire che stai difendendo. A Genova ci hanno gonfiato come zampogne, così come a Cardiff – nel secondo tempo, perché nel primo eravamo molto più aggressivi. Appena è finita l’aggressività, è finita la partita».

6. «Io son contro tutte queste letture teoriche, i Deep Data, ci divento matto: perché la partita inizia alle tre e finisce a un quarto alle cinque, ma dalle tre a un quarto alle cinque ci sono tante partite dentro una partita. Vogliono far diventare il calcio una scienza esatta, ma il calcio non sarà mai una scienza esatta, ci sono troppe variabili. Come possono pensare che in una metà campo dove sei in ventidue, dove ci sono contrasti, con la palla che rimbalza di qua e di là, tu vinci perché applichi gli schemi? Io vado spesso a vedere i settori giovanili e sempre più spesso vedo che ai bambini insegnano un calcio fatto di numeri, di schemi forzati: “Tu la passi al 3, il 3 la passa al 6, il 6 la passa al 4”. Oppure, “lo schema è che si deve dare la palla alla punta e la punta la deve scaricare indietro al centrocampista”: ho capito, ma se la punta è in buona posizione forse è meglio che si giri e tiri in porta e faccia gol, no? Il gol è valido lo stesso, anche se non hai eseguito lo schema».

7. «Una gran parte degli allenatori di oggi è insicura. Preparano la partita, dicono “domenica si va in campo così e cosà”, poi arriva il sabato mattina, viene giù un temporale, tuoni e fulmini, le condizioni sono cambiate completamente e non possono più mettere le cose come volevano, ma loro lo fanno lo stesso sennò vanno in confusione. Io dico: se il sabato mattina piove a dirotto e non puoi più preparare la gara come volevi, vai in palestra e fai una partita di pallacanestro, che tanto la domenica giochi lo stesso».

8. Il calcio è semplice, ragazzi. È inutile complicarlo, è semplice: in campo tu devi fare l’opposto di quello che fa l’avversario. Se l’avversario ti viene incontro, ti allontani. Se si allontana, gli vai incontro. Fine. Vogliono renderlo più difficile di quello che è. E a me queste cose mi mandano nei pazzi».

9. «L’aspetto psicologico è l’ottanta per cento della prestazione dei giocatori. Io ora delego molto allo staff, per la preparazione atletica, la tecnica eccetera. Io entro nell’esercitazione principale, lavorando su ogni singolo giocatore, per capire quando gli va dato qualcosa, quando gli va tolto, cosa gli va chiesto, a ognuno, perché alla fine sono dei ragazzi e ognuno di loro ha bisogno di coccole e di severità, ma in momenti diversi e in situazioni diverse l’uno dall’altro. C’è il momento in cui uno dev’essere ripreso da solo e quello in cui dev’essere ripreso davanti ai compagni. E c’è il momento in cui devi tirarti indietro te, in cui devi mollare».

10. «Io sono contentissimo della rosa che abbiamo. È migliorata, e non era facile. Siamo fortissimi. Ai tifosi dico di liberarsi della negatività, di non arrovellarsi sulle sconfitte passate. Le finali si perdono e si vincono, è sempre stato così, e così sarà anche per la Juventus. Lo dico anche ai giocatori, perché per fare grandi cose, col talento che hanno, gli ci vuole solo l’incoscienza. Un po’ di sana follia, mettere da parte i ragionamenti e pensarsi invincibili».

Avatar utente
uomodelmonte88
Messaggi: 5039
Iscritto il: 23/12/2010, 0:57
Città: Cuneo
Località: Pioniere del Grande Fratello TW Edition
Has thanked: 195 times
Been thanked: 28 times

Re: JUVENTUS F.C.1897 - I Campioni d'Italia! *Official Threa

Messaggio da uomodelmonte88 » 30/09/2017, 10:29

Una lettura straordinaria, completamente scevra dell'arroganza che ci volete vedere.
Ha semplicemente detto "Io faccio così, altri allenatori fanno cosà".

Non sono mai stato tanto d'accordo col mister da quando è alla Gobba.

Riappropriarsi della semplicità, che traguardo. Spero che in molti lo seguano.

Rocks
Messaggi: 28964
Iscritto il: 28/12/2010, 11:59
Has thanked: 17 times
Been thanked: 51 times

Re: JUVENTUS F.C.1897 - I Campioni d'Italia! *Official Threa

Messaggio da Rocks » 30/09/2017, 10:44

Non sono concorde solo per quanto riguarda la preparazione delle partite e gli schemi.
Lì devi studiare per forza la squadra avversaria, cosa che Allegri fa di rado.
Gli schemi d'attacco servono quando i singoli non vanno e devi per forza avere un asso nella manica.
In Italia basta (di solito, vedi Lazio), in Europa non tanto.

Ma non ci vedo particolare arroganza e, soprattutto, non mi sembra che si lasci intendere superiore a nessuno.
Spiega il suo metodo, giusto o sbagliato che sia.
Quella è una lettura che avete dato voi, dettata dall'antipatia.

Sui giovani, mah, cioè Rugani nelle gare che contano finora sempre lasciato fuori.
Bernardeschi deve ancora debuttare da titolare .

deadman3:16
Messaggi: 3977
Iscritto il: 11/02/2013, 23:05
Città: Bastia di Rovolon (PD)
Has thanked: 111 times
Been thanked: 52 times

Re: JUVENTUS F.C.1897 - I Campioni d'Italia! *Official Threa

Messaggio da deadman3:16 » 30/09/2017, 10:48

uomodelmonte88 ha scritto:Una lettura straordinaria, completamente scevra dell'arroganza che ci volete vedere.
Ha semplicemente detto "Io faccio così, altri allenatori fanno cosà".

Non sono mai stato tanto d'accordo col mister da quando è alla Gobba.

Riappropriarsi della semplicità, che traguardo. Spero che in molti lo seguano.
Oh, vedo che qualcuno la pensa come me.
Allegri dice una cosa giustissima, ossia che il calcio è un gioco semplice.
Una partita, come dice Max, contiene tante piccole partite ed è impensabile che siano gli schemi a risolverle.

Ma la cosa più giusta la dice sui settori giovanili, che vanno a limitare le competenze dei ragazzi ad un singolo allenatore, e non appena questo cambia ecco che il ragazzo non sa più da che parte girarsi.

Rispondi