POLITICA ITALIANA

Tutto quello che non riguarda wrestling, sport, calcio, tv/cinema o videogiochi... il forum Mondo è il posto per parlare di politica, musica, gossip, arte o quanto altro vi possa venire in mente!
Avatar utente
Stan
Messaggi: 1985
Iscritto il: 28/03/2014, 8:23

Re: POLITICA ITALIANA | Season XVII

Messaggio da Stan » 07/07/2014, 21:25

BomberDede ha scritto:penso che vengo da una città, Parma, dove il M5S ha vinto grazie a uno di questi "mezzi elettorali" e la merda in cui ci troviamo fa capire cosa succede a fidarsi di chi spara cazzate giusto per ottenere voti.

Comunque quelle sono alcune delle cose che dicono. Dobbiamo tirare fuori il reddito di cittadinanza, l'uscita dall'euro (incostituzionale) e altre cose.
pretendi davvero che ti citi 1 ad 1 tutti e 155 i parlamentari grillino.
però esigo che tu faccia lo stesso con tutti gli altri partiti eh....
gli altri partiti non sono incompetenti, ma disonesti

a Parma che ha fatto Pizzarotti? hai visto bene se i danni li ha fatti lui o sta ancora navigando nei debiti fatti da chi l'ha preceduto? e ricorda che un sindaco non ha tutto sto potere, eh

il reddito di cittadinanza è giusto, esiste in molti paesi moderni

dall'euro perchè non si potrebbe uscire? ma tanto non escono, gli economisti del M5S stessi lo sconsigliano. E' una delle sparate che dicevo.



Avatar utente
SaintJust
Messaggi: 979
Iscritto il: 09/09/2012, 22:51

Re: POLITICA ITALIANA | Season XVII

Messaggio da SaintJust » 08/07/2014, 0:03

Stan ha scritto:
Opinione di un Perito Agrario con Tesi di Maturità sul Benessere Bovino:

Partendo dal presupposto che la maggior parte di carne rossa consumata in Italia proviene da stabilimenti all'estero, il risparmio delle risorse sarebbe nullo o, ottimisticamente, minimo. Poi, dipende da come si declina il "problema".
Se lo si vuole analizzare dal punto di vista economico/lavorativo, i numeri che mandano avanti l'industria delle carne garantiscono occupazione ad una serie di operatori specializzati, cosa che l'industria del biologico e dell'agricoltura richiede sempre meno (anche i numeri delle aziende verdi, hanno una richiesta di operatori bassa o nulla).
Se lo si vuole analizzare dal punto di visto della ecosostenibilità, possiamo parlare dello smaltimento dei liquami o, addirittura, dei concentrati che si danno alle bestie negli allevamenti intensivi. I liquami vengono sempre riutilizzati in ambito agricolo mentre i concentrati sono necessari per rientrare in parametri accettabili la domanda sul mercato.
E poi, il problema degli spazi che, non è indifferente. Ormai è tutto edificato o, se non lo è, il terreno è impraticabile per farci crescere su qualcosa. Alternative? Importiamo dall'estero? All'estero vanno di OGM a manetta eh.
E poi, vabè, c'è il problema culturale che in Italia la carne non può passare da alimenti di seconda scelta, perché si svaccherebbe dei bagagli storici di esperienze tradizionali (nell'ambito culinario, sia chiaro).

Che poi, certe bestialità tipo il vitello a carne bianca o i vitelloni andrebbero aboliti o disciplinate meglio beh, questo è un'altro discorso. Purtroppo, sarebbe opportuno anche un controllo della macellazione (che, negli stabilimenti all'avanguardia è mirata comunque a non creare una sofferenza diretta all'animale)... tuttavia il problema è l'illegalità (che, spiace, hanno portato orde anche di immigrati islamici) e pratiche non ancora disciplinate o/e approfondite.

Ma poi, riflettiamo: la carne rossa viene richiesta meno? Sai cosa sale? La carne bianca. Mica la verdura.

Avatar utente
Stan
Messaggi: 1985
Iscritto il: 28/03/2014, 8:23

Re: POLITICA ITALIANA | Season XVII

Messaggio da Stan » 08/07/2014, 7:11

SaintJust ha scritto:
Opinione di un Perito Agrario con Tesi di Maturità sul Benessere Bovino:

Partendo dal presupposto che la maggior parte di carne rossa consumata in Italia proviene da stabilimenti all'estero, il risparmio delle risorse sarebbe nullo o, ottimisticamente, minimo. Poi, dipende da come si declina il "problema".
Se lo si vuole analizzare dal punto di vista economico/lavorativo, i numeri che mandano avanti l'industria delle carne garantiscono occupazione ad una serie di operatori specializzati, cosa che l'industria del biologico e dell'agricoltura richiede sempre meno (anche i numeri delle aziende verdi, hanno una richiesta di operatori bassa o nulla).
Se lo si vuole analizzare dal punto di visto della ecosostenibilità, possiamo parlare dello smaltimento dei liquami o, addirittura, dei concentrati che si danno alle bestie negli allevamenti intensivi. I liquami vengono sempre riutilizzati in ambito agricolo mentre i concentrati sono necessari per rientrare in parametri accettabili la domanda sul mercato.
E poi, il problema degli spazi che, non è indifferente. Ormai è tutto edificato o, se non lo è, il terreno è impraticabile per farci crescere su qualcosa. Alternative? Importiamo dall'estero? All'estero vanno di OGM a manetta eh.
E poi, vabè, c'è il problema culturale che in Italia la carne non può passare da alimenti di seconda scelta, perché si svaccherebbe dei bagagli storici di esperienze tradizionali (nell'ambito culinario, sia chiaro).

Che poi, certe bestialità tipo il vitello a carne bianca o i vitelloni andrebbero aboliti o disciplinate meglio beh, questo è un'altro discorso. Purtroppo, sarebbe opportuno anche un controllo della macellazione (che, negli stabilimenti all'avanguardia è mirata comunque a non creare una sofferenza diretta all'animale)... tuttavia il problema è l'illegalità (che, spiace, hanno portato orde anche di immigrati islamici) e pratiche non ancora disciplinate o/e approfondite.

Ma poi, riflettiamo: la carne rossa viene richiesta meno? Sai cosa sale? La carne bianca. Mica la verdura.
Non sto parlando dell'Italia, ma tutto il mondo. Dal canto suo se l'Italia limita la sua produzione di carne a prodotti di qualità (es. Chianina) e trasferisce la sua produzione nell'ambito di prodotti di soia e vegetali da il buon esempio.

L'occupazione, l'ho detto, si trasferisce in altri campi di produzione. E se il lavoro viene sostituito da macchine meglio ancora, l'uomo non deve per forza distruggersi di lavoro, quello che gli serve sono il reddito e il tempo per vivere.

Gli spazi... Questo non lo so. Dici che non si trovano gli spazi? Secondo me ci sono (sopratutto fuori dall'Italia, qui si è fatto un macello di edificazione), e comunque un terreno edificato con un po' tempo forse può tornare coltivabile. Altro problema, a proposito, è ridurre la popolazione mondiale (col tempo, non la voglio sterminare, eh :) ). 7 miliardi di persone sono assolutamente troppe da sostenere per la Terra.

giusta la questione su bestialità, controlli e illegalità. Risolvere quelle cose sarebbe già un passo avanti.

Ho parlato di carne, non di carne rossa. La carne bianca per il discorso che faccio è tale e quale alla rossa, va ridotta. E non ho detto che la si sostituisce solo con verdure, ma anche con prodotti di soia (che io trovo buonissimi, costano un po' però penso che se la produzione si intensifica alla fine i prezzi calano), legumi e frutta. Quindi avremmo a disposizione: un po' di carne rossa, un po' di bianca, un po' di pesce, un po' di uova, un po' di latticini, farinacei, prodotti di soia, legumi, frutta e verdure. Un menù molto vario, insomma, che quindi non solo fa piacere mangiare ma è anche salutare (le diete varie sono quelle riconosciute da molti nutrizionisti come le migliori).
Ultima modifica di Stan il 11/07/2014, 15:59, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
BomberDede
Messaggi: 785
Iscritto il: 10/01/2011, 12:41
Città: Parma

Re: POLITICA ITALIANA | Season XVII

Messaggio da BomberDede » 08/07/2014, 8:30

Stan ha scritto:
gli altri partiti non sono incompetenti, ma disonesti

a Parma che ha fatto Pizzarotti? hai visto bene se i danni li ha fatti lui o sta ancora navigando nei debiti fatti da chi l'ha preceduto? e ricorda che un sindaco non ha tutto sto potere, eh

il reddito di cittadinanza è giusto, esiste in molti paesi moderni

dall'euro perchè non si potrebbe uscire? ma tanto non escono, gli economisti del M5S stessi lo sconsigliano. E' una delle sparate che dicevo.
1) pizzarotti che ha fatto? niente appunto. non metto in dubbio che abbia ereditato una situazione catastrofica, ma dopo 2 anni poteva farla 1, e dico 1 cosa. Non ha fatto NIENTE! e mi sono seguito decine di consigli comunali. Pizzarotti è andato su grazie a quelle sparate che dicevi (inceneritore (aperto) e partecipate(con ancora più soldi)). Ma se anche il M5S fa come gli altri e le spara per ottenere voti: perché dovrebbero essere diversi dagli altri allora? sono come tutti gli altri

2) EUro: c'è scritto sulla costituzione che NON puoi fare un referendum su materia di trattati internazionali. E la proposta del M5S è di fare un referendum, non di cambiare la costituzione. E anche qui si vede l'ignoranza...neanche conoscono il proprio lavoro.


poi non ho capito: dici di essere d'accordo con Di Battista e dici che ci sarebbe ancora un po' di carne bianca e rossa. Ma sei per l'abolizione o no?

Ah, poi al di là della salute. Chiudi la carne e mandi in fallimento tutta la pianura padana e la toscana. Ottima strategia davvero. Uccidiamo le uniche regioni che in italia "tirano"

Avatar utente
Stan
Messaggi: 1985
Iscritto il: 28/03/2014, 8:23

Re: POLITICA ITALIANA | Season XVII

Messaggio da Stan » 08/07/2014, 10:51

BomberDede ha scritto:
1) pizzarotti che ha fatto? niente appunto. non metto in dubbio che abbia ereditato una situazione catastrofica, ma dopo 2 anni poteva farla 1, e dico 1 cosa. Non ha fatto NIENTE! e mi sono seguito decine di consigli comunali. Pizzarotti è andato su grazie a quelle sparate che dicevi (inceneritore (aperto) e partecipate(con ancora più soldi)). Ma se anche il M5S fa come gli altri e le spara per ottenere voti: perché dovrebbero essere diversi dagli altri allora? sono come tutti gli altri

2) EUro: c'è scritto sulla costituzione che NON puoi fare un referendum su materia di trattati internazionali. E la proposta del M5S è di fare un referendum, non di cambiare la costituzione. E anche qui si vede l'ignoranza...neanche conoscono il proprio lavoro.


poi non ho capito: dici di essere d'accordo con Di Battista e dici che ci sarebbe ancora un po' di carne bianca e rossa. Ma sei per l'abolizione o no?

Ah, poi al di là della salute. Chiudi la carne e mandi in fallimento tutta la pianura padana e la toscana. Ottima strategia davvero. Uccidiamo le uniche regioni che in italia "tirano"
1) ha ridotto il debito, no? poi fa quel che può, l'inceneritore evidentemente era solo una sparata

2) eh sì, mo lo sai tu e non loro che lo fanno di lavoro... Intendono referendum di indirizzo, che si può fare ( http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/04 ... ze/942082/" onclick="window.open(this.href);return false; ). Ma tanto o confidano nel no della gente terrorizzata in questi anni oppure è come per l'inceneritore, non è detto che faranno quel che dicono. L'importante però è che facciano qualcosa di giusto (ad esempio a me non frega niente che Renzi diceva che non andava al governo e poi ci è andato, quel che conta è che adesso non fa un cazzo). Giusto può anche essere uscire dall'euro, eh, non credo che me o te ne sappiamo più degli economisti vicini al M5S.

3) sono per la riduzione, non l'abolizione. Condividevo le motivazioni, aggiungendone altre.

4) è una cosa graduale, non le si chiudono di punto in bianco. E poi non è detto che l'Italia possa farlo, io mi riferisco anche agli altri paesi che magari possono.
Ultima modifica di Stan il 08/07/2014, 11:04, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
BomberDede
Messaggi: 785
Iscritto il: 10/01/2011, 12:41
Città: Parma

Re: POLITICA ITALIANA | Season XVII

Messaggio da BomberDede » 08/07/2014, 11:03

Stan ha scritto:
1) ha ridotto il debito, no? poi fa quel che può, l'inceneritore evidentemente era solo una sparata

2) eh sì, mo lo sai tu e non loro che lo fanno di lavoro... Intendono referendum di indirizzo, che si può fare ( http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/04 ... ze/942082/" onclick="window.open(this.href);return false; ). Ma tanto o confidano nel no della gente terrorizzata in questi anni oppure è come per l'inceneritore, non è detto che faranno quel che dicono. L'importante però è che facciano qualcosa di giusto (ad esempio a me non frega niente che Renzi diceva che non andava al governo e poi ci è andato, quel che conta è che adesso non fa un cazzo).

3) sono per la riduzione, non l'abolizione. Condividevo le motivazioni, aggiungendone altre.

4) è una cosa graduale, non le si chiudono di punto in bianco. E poi non è detto che l'Italia possa farlo, io mi riferisco anche agli altri paesi che magari possono.
1) NON ha ridotto il debito, ha fatto fallire le partecipate che avevano questo debito. c'è una differenza sostanziale. Beh, sarà stata una sparata ma la stragrande maggioranza dei voti arrivavano dall'inceneritori. Prometti cose che non puoi mantenere? cosa ti differenzia da un berlusconi qualsiasi?

2) a quindi fanno un referendum inutile, spendendo soldi per farlo tanto per....questo è un comportamento responsabile?

4) si, ma perché il m5s dovrebbe parlare di leggi di altri paesi per cui NON ha giurisdizione? non possono occuparsi dell'Italia?

Avatar utente
Stan
Messaggi: 1985
Iscritto il: 28/03/2014, 8:23

Re: POLITICA ITALIANA | Season XVII

Messaggio da Stan » 08/07/2014, 11:08

BomberDede ha scritto:
1) NON ha ridotto il debito, ha fatto fallire le partecipate che avevano questo debito. c'è una differenza sostanziale. Beh, sarà stata una sparata ma la stragrande maggioranza dei voti arrivavano dall'inceneritori. Prometti cose che non puoi mantenere? cosa ti differenzia da un berlusconi qualsiasi?

2) a quindi fanno un referendum inutile, spendendo soldi per farlo tanto per....questo è un comportamento responsabile?

4) si, ma perché il m5s dovrebbe parlare di leggi di altri paesi per cui NON ha giurisdizione? non possono occuparsi dell'Italia?
1) che berlusconi ha distrutto, lui al massimo ha mantenuto la situazione stabile, e questo per un sindaco, che ha solo potere amministrativo, non è un male. Poi Pizzarotti può essere pure la pecora nera dei sindaci M5S, infatti nei sondaggi è quello che ha meno gradimento, quindi è solo un elemento che va sostituito, non l'emblema di un sistema marcio.

2) ma quanti soldi ci vogliono per un referendum, 20 centesimi a testa? d'altro canto può essere un'occasione per informare meglio i cittadini su qualcosa che conoscono pochissimo, l'euro.

4) ma di battista non ha scritto da nessuna parte ''noi del M5S aboliremo la carne in italia'' o cose simili. E poi era solo un post su facebook, niente di importante.

Avatar utente
BomberDede
Messaggi: 785
Iscritto il: 10/01/2011, 12:41
Città: Parma

Re: POLITICA ITALIANA | Season XVII

Messaggio da BomberDede » 08/07/2014, 11:25

Stan ha scritto:
1) che berlusconi ha distrutto, lui al massimo ha mantenuto la situazione stabile, e questo per un sindaco, che ha solo potere amministrativo, non è un male. Poi Pizzarotti può essere pure la pecora nera dei sindaci M5S, infatti nei sondaggi è quello che ha meno gradimento, quindi è solo un elemento che va sostituito, non l'emblema di un sistema marcio.

2) ma quanti soldi ci vogliono per un referendum, 20 centesimi a testa? d'altro canto può essere un'occasione per informare meglio i cittadini su qualcosa che conoscono pochissimo, l'euro.

4) ma di battista non ha scritto da nessuna parte ''noi del M5S aboliremo la carne in italia'' o cose simili. E poi era solo un post su facebook, niente di importante.
1) quindi Renzi è perfetto visto che non ha peggiorato la situazione?

2) 400 milioni di euro. 2 anni di vitalizi e pensioni contro cui il m5s è molto contrario

4) quindi ognuno può dire quello che vuole su Facebook? tipo il leghista che insulta la Kyenge....tanto è solo facebbok no?

Avatar utente
Stan
Messaggi: 1985
Iscritto il: 28/03/2014, 8:23

Re: POLITICA ITALIANA | Season XVII

Messaggio da Stan » 08/07/2014, 12:53

BomberDede ha scritto:
1) quindi Renzi è perfetto visto che non ha peggiorato la situazione?

2) 400 milioni di euro. 2 anni di vitalizi e pensioni contro cui il m5s è molto contrario

4) quindi ognuno può dire quello che vuole su Facebook? tipo il leghista che insulta la Kyenge....tanto è solo facebbok no?
1) leggi bene, dai. Renzi non ha solo poteri amministrativi.

2) mi pare esagerato. Comunque sarebbero solo 6 euro e mezzo a testa. Il paragone con vitalizi e pensioni non c'entra perchè quelle sono cose simboliche, che servono a ridare fiducia nella politica (ad esempio io mi fido più di uno che si riduce lo stipendio a una somma normale per un paese moderno rispetto a uno che non se lo riduce).

4) ho detto che comunque non è stata una proposta esplicita per l'Italia, Facebook o non. E poi permettimi di dire che una, ad esempio, proposta di legge è diecimila volte più significativa di un post su facebook, indipendentemente dagli esempi assurdi che vuoi fare.
Ultima modifica di Stan il 08/07/2014, 13:11, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
SaintJust
Messaggi: 979
Iscritto il: 09/09/2012, 22:51

Re: POLITICA ITALIANA | Season XVII

Messaggio da SaintJust » 08/07/2014, 13:10

Stan ha scritto:
Non sto parlando dell'Italia, ma tutto il mondo. Dal canto suo se l'Italia limita la sua produzione di carne a prodotti di qualità (es. Chianina) e trasferisce la sua produzione nell'ambito di prodotti di soia e vegetali da il buon esempio.

L'occupazione, l'ho detto, si trasferisce in altri campi di produzione. E se il lavoro viene sostituito da macchine meglio ancora, l'uomo non deve per forza distruggersi di lavoro, quello che gli serve sono il reddito e il tempo per vivere.

Gli spazi... Questo non lo so. Dici che non si trovano gli spazi? Secondo me ci sono (sopratutto fuori dall'Italia, qui si è fatto un macello di edificazione), e comunque un terreno edificato con un po' tempo forse può tornare coltivabile. Altro problema, a proposito, è ridurre la popolazione mondiale (col tempo, non la voglio sterminare, eh :) ). 7 miliardi di persone sono assolutamente troppe da sostenere per la Terra.

giusta la questione su bestialità, controlli e illegalità. Risolvere quelle cose sarebbe già un passo avanti.

Ho parlato di carne, non di carne rossa. La carne bianca per il discorso che faccio è tale e quale alla rossa, va ridotta. E non ho detto che la si sostituisce solo con verdure, ma anche con prodotti di soia (che io trovo buonissimi, costano un po' però penso che se la produzione si intensifica alla fine i prezzi calano), legumi e frutta. Quindi avremmo a disposizione: un po' di carne rossa, un po' di bianca, un po' di uova, un po' di latticini, farinacei, prodotti di soia, legumi, frutta e verdure. Un menù molto vario, insomma, che quindi non solo fa piacere mangiare ma è anche salutare (le diete varie sono quelle riconosciute da molti nutrizionisti come le migliori).
Guarda che non è tanto possibile investire solo su razze dalla carne pregevole. Perché, come forse sai, le razze italiane (ma anche straniere) non si adattano facilmente a tutti i climi ed alle modalità di allevamento (al contrario delle razze da latte, che ormai si trovano dappertutto). Investire quindi su una varietà specifica per un territorio, avrebbero dei costi vertiginosi di manutenzione di stabilimenti e un rapporto operatore/animale che darebbe poco ricavo ad un'azienda zootecnica. Il discorso ambientale vale anche l'agricoltura: ogni coltura, non modificata biologicamente, hanno dei fabbisogni ambientali e di freddo ben precisi. Ok, la genetica agro-alimentare sta cercando con il miglioramento generico di risolvere queste problema, però i risultati sono ben lontani da quelli sperati. E poi, ovviamente, la Soia o il Mais non è che possono essere trasferiti così facilmente in una azienda media nel sud. Da dove prende il fabbisogno idrico? Le sue ore di caldo/freddo? Al giorno d'oggi è impensabile.

Sì, ma realisticamente... un operatore formato tecnicamente in una produzione particolare non può essere trasferito in modo indifferenziato da una locazione all'altra, perché sarebbe uno spreco di qualità e di risorse particolari. Nell'ambito dell'allevamento e fasi successive, abbiamo visto come le macchine si siano dimostrate solo un dispendio maggiore di denaro, visti i costi di manutenzione. In altre parole, solo chi ha una grande quantità di risorse può permettersi di investire totalmente sulla macchina operatrice. Ma, come tu ben sai, le aziende veramente di qualità non delegano alla tecnologia.

Hai idea di quanto tempo ci voglia per ammendare un terreno precedentemente edificato? Fai anche 20/30 anni. E la falda acquifera probabilmente inquinata? Lì hai poco da fare, mi dispiace. Per il resto, mi ricollego al discorso ambientale e climatico. Poi oh, se vuoi riempire il mondo di serre sono visioni... ma, addio ecosistema e biodiversità.

Scusami, ma non ti sei accorto che la produzione di beni di consumo alimentari è diminuita negli ultimi decenni? Guarda che la comunità internazionale ha messo dei limiti di produzione ben precisi che guai a superare (ti rimando alle restrizioni delle PAC).

Avatar utente
Stan
Messaggi: 1985
Iscritto il: 28/03/2014, 8:23

Re: POLITICA ITALIANA | Season XVII

Messaggio da Stan » 08/07/2014, 13:20

SaintJust ha scritto:
Guarda che non è tanto possibile investire solo su razze dalla carne pregevole. Perché, come forse sai, le razze italiane (ma anche straniere) non si adattano facilmente a tutti i climi ed alle modalità di allevamento (al contrario delle razze da latte, che ormai si trovano dappertutto). Investire quindi su una varietà specifica per un territorio, avrebbero dei costi vertiginosi di manutenzione di stabilimenti e un rapporto operatore/animale che darebbe poco ricavo ad un'azienda zootecnica. Il discorso ambientale vale anche l'agricoltura: ogni coltura, non modificata biologicamente, hanno dei fabbisogni ambientali e di freddo ben precisi. Ok, la genetica agro-alimentare sta cercando con il miglioramento generico di risolvere queste problema, però i risultati sono ben lontani da quelli sperati. E poi, ovviamente, la Soia o il Mais non è che possono essere trasferiti così facilmente in una azienda media nel sud. Da dove prende il fabbisogno idrico? Le sue ore di caldo/freddo? Al giorno d'oggi è impensabile.

Sì, ma realisticamente... un operatore formato tecnicamente in una produzione particolare non può essere trasferito in modo indifferenziato da una locazione all'altra, perché sarebbe uno spreco di qualità e di risorse particolari. Nell'ambito dell'allevamento e fasi successive, abbiamo visto come le macchine si siano dimostrate solo un dispendio maggiore di denaro, visti i costi di manutenzione. In altre parole, solo chi ha una grande quantità di risorse può permettersi di investire totalmente sulla macchina operatrice. Ma, come tu ben sai, le aziende veramente di qualità non delegano alla tecnologia.

Hai idea di quanto tempo ci voglia per ammendare un terreno precedentemente edificato? Fai anche 20/30 anni. E la falda acquifera probabilmente inquinata? Lì hai poco da fare, mi dispiace. Per il resto, mi ricollego al discorso ambientale e climatico. Poi oh, se vuoi riempire il mondo di serre sono visioni... ma, addio ecosistema e biodiversità.

Scusami, ma non ti sei accorto che la produzione di beni di consumo alimentari è diminuita negli ultimi decenni? Guarda che la comunità internazionale ha messo dei limiti di produzione ben precisi che guai a superare (ti rimando alle restrizioni delle PAC).
ok, grazie per la risposta, anche se alcune cose me le hai un po' messe in bocca tu:

non farei produrre al Sud soia e mais, ma altro.
non imporrei a chicchessia di cambiare lavoro di punto in bianco. il cambiamento sarebbe graduale e distribuito tra le generazioni.
non ho detto che per ammendare un terreno servono meno di 20-30 anni.

Avatar utente
SaintJust
Messaggi: 979
Iscritto il: 09/09/2012, 22:51

Re: POLITICA ITALIANA | Season XVII

Messaggio da SaintJust » 08/07/2014, 13:44

Stan ha scritto:
ok, grazie per la risposta, anche se alcune cose me le hai un po' messe in bocca tu:

non farei produrre al Sud soia e mais, ma altro.
non imporrei a chicchessia di cambiare lavoro di punto in bianco. il cambiamento sarebbe graduale e distribuito tra le generazioni.
non ho detto che per ammendare un terreno servono meno di 20-30 anni.
Sì, ma zio, ragioni da un punto di vista troppo generale e ti fermi troppo poco sul particolare, che rende una proposta alternativa (che posso condividere, sotto un certo punto di vista sia chiaro).

Non era mia intenzione metterti in bocca cosa che non hai detto.
Tuttavia, è utile ragionare su una realtà concreta che mostra l'impossibilità al giorno d'oggi di un'equa distribuzione di produzione sul suolo coltivabile. Anche perché te ragioni, secondo me, in un'ottica di un mercato unico occidentale. Ricordiamoci la reazione degli italiani e dei francesi per le quote latte e le barbabietole, per dirne un paio... oppure sull'utilizzo di OGM che, in certi posti dell'UE, sono tollerati ed in altri non c'è neanche la volontà di disciplinarli (il Veneto ci insegna).
Beh, tu mi hai parlato di appezzamenti che "dopo un po' " ritornano coltivabili. Ecco, diciamo che non è automatico o serve un tempo troppo lungo.

Avatar utente
12lefthook
Messaggi: 502
Iscritto il: 27/04/2014, 14:11

Re: POLITICA ITALIANA | Season XVII

Messaggio da 12lefthook » 10/07/2014, 20:55

WWEonly4ever ha scritto:








Dunque, che Berlusconi, portavoce e presidente di Forza Italia, e Renzi, portavoce e segretario del PD, politici i cui partiti che rappresentano, vi piaccia o non vi piaccia, detengono i due terzi dei voti ottenuti e dunque insieme la maggioranza del Parlamento, ciò che veramente conta, è perfettamente giusto e corretto considerando l'ordinamento amministrativo che possiede l'Italia dal 1947. Che poi si dica che questo non sia il migliore degli ordinamenti possibili, è un conto e sono anche d'accordo, ma così è e così sarà finché si vorrà stravolgere la Costituzione.

Gli ignoranti, non sono gli elettori del M5S (alcuni sì, altri no, come è normale), ma gli Onorevoli, i Senatori, Grillo e tutta quella gente che non sa nemmeno cosa sta o vuole amministrare.

Per quanto riguarda il Blog, visto che il M5S dice che il Democratichellum è la Legge Elettorale che ha scelto il popolo, prima di tutto posso benissimo rispondere con un "e allora?", dato che è il Parlamento ad avere il compito di fare i DL e quant'altro, secondo, facendo finta di essere in un altro ordinamento amministrativo, almeno per me popolo non è la definizione di quella manciata di utenti che scrivono su quel blog.

Infine, certo si può cambiare qualcosa, ma la base è l'Italicum perché il Premier quando avviò i lavori per la Legge Elettorale, ricordo, invitò tutti al tavolo delle trattative e ci fu chi si presentò e chi invece no e ora, ripeto, non può imporre ciò che vuole, può ovviamente discutere, però non può gettare all'aria le fondamenta così, perché dopo il disastro alle Europee (disastro che penso sia solo l'inizio, opinione personale) ha deciso di cambiare rotta. Scorretti e ipocriti all'ennesima potenza!
il tavolo era presieduto da tale matteo renzi, capo del governo NON ELETTO, lui stesso disse "mai al governo senza elezioni" quindi è una cosa oggettivamente scandalosa, una porcata.
poi gli italiani hanno votato e dato ragione a chi ha fatto le porcate (per l'ennesima volta) quindi non rimane che alzare gli occhi al cielo e cercare di contenere i disastri di questo governo, il quale ha l'obbligo morale di ascoltare buone proposte.
hanno fatto bene a non sedersi al tavolo con renzi ai tempi, lo si sarebbe legittimato.
sono stati gli italiani ingolositi dalle promesse a legittimarlo, è uno scandalo ma ne abbiamo già parlato pagine addietro e penso tu sappia come la vedo.
comunque sull'italicum è ancora tutto da vedere, berlusconi sta facendo saltare tutto e non sono d'accordo quasi su niente... l'unica cosa che li ha messi tutti insieme in modo rapido e deciso è stata l'immunità DEI SENATORI (EH SI PERCHE' IL SENATO NON E' STATO ABOLITO, è' STATO... SUPERATO!).

:party: il SUPERAMENTE del senato... :party: la semantica... gesù che paese di trogloditi... a parlarne mi viene da piangere.

va bè comunque torno al discorso seguente:

Gli ignoranti, non sono gli elettori del M5S (alcuni sì, altri no, come è normale), ma gli Onorevoli, i Senatori, Grillo e tutta quella gente che non sa nemmeno cosa sta o vuole amministrare.

ok, mircochip, scii kimike ecc ecc... ma vogliamo parlare di boccia (gli F35 servono a spegnere gli incendi) di dolce forno picierno ecc?

ma SOPRATTUTTO (eheh) vogliamo parlare della massima mente del pd, attualmente nostro capo di governo, matteo renzi??

"La supercazzola in inglese, chiunque la faccia, non fa ridere perché, stranamente, gli stranieri la capiscono per quella che è: una stronzata”. Sono da ritenersi critiche ingiuste, frutto di gufi e rosiconi: Renzi è stato efficacissimo. Riprendiamone alcuni passaggi, trascrivendoli fedelmente (trovate il video per esempio qui) e partendo da ciò che chiameremo “Apologo della madre piangente”: “Mai mader u craii insss innnn i-i-in de tivì uen eeeeehhh… (pausa angosciata)… uh uh… sssssci sssssciii (pausa drammatica e sguardo persissimo)… sciii fiiling uiddd de-de-de-de…scii felt de-de-de-de-de berlis uozzz (???)…distroid bai de pipol…”. Nessuno ha capito cosa volesse dire, quindi è stato un discorso perfettamente renziano".
L'inglese al tempo di Renzi."


[youtube][/youtube]
qui renzi dà il meglio di sè, notare l'espressione mentre ci pensa bene, prima di fare una gaffe che secondo me è così grave che dovrebbe essere processato. sconvolgente.

[youtube][/youtube]
qui il solito matteo renzi che odia chiunque sia più colto di lui. misto di ingoranza e cattiveria.

ehmmm... dicevate sulle scii kimike?

:justwatching:

Avatar utente
12lefthook
Messaggi: 502
Iscritto il: 27/04/2014, 14:11

Re: POLITICA ITALIANA | Season XVII

Messaggio da 12lefthook » 10/07/2014, 21:05

Marco Frediani ha scritto:Ma poi Beppe ha interpellato il popolo sull'apertura a Renzi?

Democrazia diretta quando ci fa comodo
bè a dire il vero è stato il popolo che lo voleva, anche la prima volta hanno vinto i sì, se proprio vuoi criticarlo critica il fatto che la prima volta è andato lì e non ha voluto collaborare con renzi.
non ha quindi senso il tuo discorso.

Avatar utente
12lefthook
Messaggi: 502
Iscritto il: 27/04/2014, 14:11

Re: POLITICA ITALIANA | Season XVII

Messaggio da 12lefthook » 10/07/2014, 21:06

BomberDede ha scritto:
sirene,
microchip,
bildeberg,
"è morto il giorgio sbagliato"
grano saraceno
proposta di dibattista sul veganesimo
macachi di modena
sostegno a stop vivisection et similia
dibattito su "le scienze"

e butte quelle che mi sono venute in mente in 30 secondi

edit: ovviamente avevo scordato le scii kimici!!!one!!!
infatti, ci vogliono gasparri e boccia per governare con lume!

scii kimike!

ah, e gli inceneritori non fanno venire il cancro, ricordalo.

per matteo renzi oncologi = aspiranti alchimisti.
ma non vi vergognate a votarlo? cristo santo...

Rispondi