Febbre da diario: da post-Rumble 2016 a Summerslam 2017 (forse!)

Forum dedicato a giochi di wrestling, quiz e quant’altro. Il posto giusto per ideare dei “wrestling games” e divertirsi a giocarli con gli altri utenti.
Avatar utente
PuroIndyLove
Messaggi: 277
Iscritto il: 05/11/2012, 10:32
Città: Napoli
Has thanked: 17 times
Been thanked: 8 times

Febbre da diario: da post-Rumble 2016 a Summerslam 2017 (forse!)

Messaggio da PuroIndyLove » 16/01/2020, 14:57

E' la prima volta che apro un diario sul Wrestling in tutta la mia vita!

Confido nella vostra indulgenza e sono aperto ad ogni tipo di confronto.

Qualche tempo fa mi sono messo a ripensare al periodo WWE post-Rumble 2016 e ai modi in cui riscriverlo, causa insoddisfazione generale nel trattamento delle storylines e dei debutti (importanti) in quell'anno, più occasioni mancate da parte della compagnia di far fruttare meglio alcuni feud potenzialmente grandiosi.

Insomma, giorno dopo giorno, mi sono venute in mente storie e migliorie, e dunque decido ora di scendere in campo e di condividerle con voi.

Spero di avere un buon seguito da parte vostra, altrimenti non mi prenderò la pena di scrivere se vedo che l'interesse manca.

Terrò conto di licenziamenti, addii, ritiri e sospensioni, permettetemi solo di prendermi una licenza poetica sulla gestione di alcuni (sottolineo solo "alcuni") infortuni per non spezzare troppo la narrazione delle storylines.

Posso attingere senza riserve al roster NXT quando voglio, senza rispettare i debutti reali, dal momento che ho la potestà assoluta sulla gestione del brand, di cui però non tratterò gli shows perché non mi interessa.

Gestione Brock Lesnar: posso fare quello che voglio con lui, non rispettare necessariamente le date reali e, anzi, se voglio, tenerlo on screen anche più del dovuto.

Comincerò col bookare solo RAW, eliminando Smackdown fino (vi preannuncio) al Draft che avverrà dopo Summerslam.

Al momento non mi serve un secondo show e preferisco concentrarmi sulla scrittura di uno solo.

Se mi verranno in mente altre cose ve le dirò, nel frattempo ditemi se la cosa vi interessa ed entro domani o dopo domani posterò il primo RAW.



Avatar utente
Orsolax
Messaggi: 462
Iscritto il: 16/09/2019, 16:45
Has thanked: 6 times
Been thanked: 13 times

Re: Febbre da diario: da post-Rumble 2016 a Summerslam 2017 (forse!)

Messaggio da Orsolax » 16/01/2020, 15:22

Intrigante, io ti seguo. :beer:

Avatar utente
PuroIndyLove
Messaggi: 277
Iscritto il: 05/11/2012, 10:32
Città: Napoli
Has thanked: 17 times
Been thanked: 8 times

Re: Febbre da diario: da post-Rumble 2016 a Summerslam 2017 (forse!)

Messaggio da PuroIndyLove » 16/01/2020, 15:27

Un primo abbonato: ti ringrazio!

Tempo permettendo, vedrò di postare un paio di volte alla settimana.

Magari vedrò di postare il primo RAW questa sera, perché forse tempo ne ho.

Avatar utente
Shinobi
Messaggi: 987
Iscritto il: 17/01/2019, 16:16
Località: Nuova Luxor
Has thanked: 28 times
Been thanked: 48 times

Re: Febbre da diario: da post-Rumble 2016 a Summerslam 2017 (forse!)

Messaggio da Shinobi » 16/01/2020, 15:35

L'idea mi piace e mi incuriosisce l'argomento perché serbo ancora un po' di rabbia nel cuore per alcune grandi occasioni sprecate in quell'arco temporale dalla WWE. Hai anche la mia attenzione.

Avatar utente
PuroIndyLove
Messaggi: 277
Iscritto il: 05/11/2012, 10:32
Città: Napoli
Has thanked: 17 times
Been thanked: 8 times

Re: Febbre da diario: da post-Rumble 2016 a Summerslam 2017 (forse!)

Messaggio da PuroIndyLove » 16/01/2020, 20:14

Risultati Royal Rumble 2016:

MARK HENRY e JACK SWAGGER battono THE ASCENSION (KONNOR e VIKTOR), THE DUDLEY BOYZ (BUBBA RAY e D-VON) e DAMIEN SANDOW e DARREN YOUNG nel Kickoff match.

-DEAN AMBROSE batte KEVIN OWENS in un Last Man Standing match e rimane WWE United States Champion.

-THE NEW DAY (KOFI KINGSTON e BIG E.) battono THE USOS (JIMMY e JEY) e rimangono WWE Tag Team Champions.

-KALISTO batte ALBERTO DEL RIO ed è il nuovo WWE United States Champion.

-CHARLOTTE batte BECKY LYNCH e rimane WWE Divas Champion.

-TRIPLE H vince il 30-men over the top rope Royal Rumble match ed è il nuovo WWE World Heavyweight Champion.


WWE RAW 25.01.2016

Chris Jericho sconfigge Stardust.

Durante il match Stardust si prende gioco di Y2J, sbeffeggiandolo e mostrandosi troppo sicuro dei suoi mezzi. Nel finale tenta il Disaster kick, ma Jericho lo sorprende al volo col Codebreaker e si porta a casa il match. La vittoria a sorpresa fa parecchio male a Stardust, che ritorna nel backstage molto scontento di sé.
Y2J si arma di microfono e ringrazia i fans per la sempre puntuale e calorosa accoglienza. Ammette, però, di essere un “pochetto” deluso dalla scorsa notte, poiché non ha ricevuto l’ovazione maggiore. C’è stato un ragazzo che ha letteralmente fatto venir giù l’arena, attirando su di sé tutta l’attenzione.
Il pubblico s’infiamma, indovinando chi sia, e Jericho ascolta, sbalordito, le grida e dichiara che questa sera farà da padrone di casa e accoglierà l’uomo che tutti aspettano con trepidazione, in un’edizione dell’Highlight Reel che si prospetta leggendaria!

Stephanie McMahon si presenta, tutta in tiro, sul ring.
La League of Nations è al suo seguito e ha il WWE title in possesso.
Steph chiede all’intero WWE Universe di inginocchiarsi di fronte al loro “re”, che per la quattordicesima volta avrà la sua cerimonia d’incoronazione.
Triple H compie la sua trionfale entrata in scena, abbigliato in maniera regale:
Corona sul capo, mantello, scettro e, in più, il traghettamento sul ring su tanto di trono con baldacchino, sostenuto da due file di portantini.
Hunter afferma che non avrebbe voluto rimettersi in gioco nuovamente, ma che la situazione era divenuta insostenibile a causa di Roman Reigns.
Questi non potrà mai rappresentare la WWE: i fans lo rigettano! Così, dopo innumerevoli fallimenti, ha preso la palla al balzo e ha deciso di risolvere la questione personalmente, riuscendo laddove altri stavano capitolando.
Del resto, la questione era diventata personale: Roman Reigns si era messo contro il “re”, lo ha sfregiato utilizzando il tavolo di commento, tentando così un colpo di stato! Ora il re sarà incoronato e ciò dimostrerà una volta, e per tutte, chi è che detta legge da queste parti.
Egli non ha dimenticato chi lo ha sostenuto, e ringrazia pertanto la League of Nations, offrendo a Sheamus, Rusev e Barrett un match per i titoli di coppia a Fastlane e a Del Rio un rematch contro Kalisto per il titolo USA.
Stephanie fa partire la cerimonia d’incoronazione, alzando il WWE title al cielo e muovendosi per stringerlo intorno alla vita di suo marito.
La celebrazione è però interrotta dalla theme song di Dean Ambrose!
Il campione Intercontinentale raggiunge lo stage e la League of Nations gli si para minacciosamente davanti. Ambrose afferma di venire in pace e Triple H, seccato, acconsente. Ambrose dice che Triple H l’ha fatto di nuovo: Nonostante sia un wrestler semi-ritirato, e con un ruolo dirigenziale, non riesce a non mettersi al di sopra degl’altri e affossare chi cerca, come lui e il suo amico Reigns, di giungere al top con le proprie forze e non grazie ad abusi di potere o raccomandazioni.
Triple H chiede ad Ambrose chi sia per venire qui a dire che lui è un campione indegno, ed Ambrose risponde che lui è il campione Intercontinentale, in primis. Forse oggi significa poco e nulla, ma grazie a lui, la scorsa notte, il titolo è tornato in auge con successo dopo una durissima difesa in un Last Man Standing Match contro Kevin Owens, e non pago di tutto ciò, Ambrose ha avuto persino l’ardire di partecipare alla Royal Rumble, arrivando in fondo contro di lui e beccandosi più acclamazioni del pubblico rispetto al Triple H vincitore. Ecco chi è, quello che più di tutti ha il diritto di salire su questo ring, mettersi faccia a faccia col campione e pretendere una title shot!
Triple H risponde che se ne frega altamente. Ha avuto la sua chance la scorsa notte ed è stato sconfitto, dunque deciderà lui chi sarà degno di essere il suo prossimo sfidante.
Ora, ha dieci secondi di tempo per levarsi dalle scatole, oppure questo ring sarà la sua tomba! La League of Nations avanza minacciosa, ma risuona nell’arena la theme song di Roman Reigns, al solito, fischiato.
Reigns guadagna il ring e chiede che si calmino i bollori.
Viene anche lui in pace, nonostante desideri con tutto il cuore fare la guerra.
Ma capisce che la situazione va a suo svantaggio, pertanto, viene diplomaticamente a chiedere il rematch che gli spetta!
Rispetta la volontà di Ambrose, ma lui è l’ex campione, ed anche il frodato.
Può anche darsi che HHH lo consideri immeritevole di essere il top guy, ma quel titolo lo aveva conquistato rispettosamente, difendendolo strenuamente per un’ora intera all’interno della Rumble, finché Triple H non è venuto a rubarglielo, sfruttando il proprio potere per posizionarsi col numero 30 e approfittare della stanchezza altrui.
Triple H ne ha le scatole piene e dice che non regalerà ai due shot di cui non hanno diritto.
Ambrose dice che se è così, allora gliela strapperanno dalle sue grida di dolore.
HHH si dice d’accordo, ma prima dovranno cercare di strappare qualcosa dalle grida di dolore della League of Nations!
Hunter ordina che giunga un arbitro e indice un Handicap Match fra la League of Nations e i due ex Shield.

The League of Nations sconfigge Dean Ambrose & Roman Reigns.

Nonostante la combattività del duo, alla fine il numero prevale e grazie a una distrazione di Barrett, Del Rio connette con un potente Superkick alla nuca di Ambrose, chiudendo poi la contesa. Feroce beat down, nel post match, della League of Nations, che scaraventa il duo contro transenne, gradoni e tavolo di commento, per poi terminare con le loro finishers.
Triple H e Stephanie ritornano sul quadrato e chiedono ai paramedici di trascinare fuori i due cadaveri. La cerimonia d’incoronazione verrà ripresa più tardi, dato che l’atmosfera “catartica” è perduta.

Nel backstage Stardust è interrogato da Renée Young in merito alla sua frustrazione.
Stardust si dice frustrato dal fatto che la sua carriera stia passando dalle “stelle” alle stalle, lui che è la superstar più appariscente e dotata della WWE.
A sorpresa, Goldust giunge a confrontarsi col fratellastro.
Si riferisce a lui affettuosamente, affermando che c’è una ragione per la quale “Cody” sta vivendo un brutto momento: non è più se stesso, ma solo un clown dietro al quale cerca di nascondere il suo vero io.
Stardust intima al fratellastro di non chiamarlo più Cody e di farsi gli affari suoi, dopodiché se ne va, lasciando Goldust perplesso.

The Usos sconfiggono Damien Sandow & Darren Young.

Nel post match i Dudley Boys raggiungono i fratelli samoani sul ring.
Bubba Ray dice che negli ultimi mesi si sono trovati di fronte a dei tag team molto valenti e che la categoria di coppia WWE non è mai stata così in forma.
Ma c’è un tag team che non hanno ancora affrontato e il pubblico sa che questo incontro costituirebbe un vero e proprio dream match!
Che ne direbbero, dunque, i samoani di affrontare il tag team più decorato della storia del Wrestling a Fastlane? Gli Usos non possono che accettare onorati, stringendo la mano ai fratelli Dudleys e ufficializzando così il match.

Kevin Owens sconfigge R-Truth.

Al suono della campanella, Owens si avventa su Truth e il match termina dopo 3 minuti in uno squash totale e furioso.
Nel post match Owens dice che per lui, quella di ieri sera, è stata la peggior serata della sua vita: ha perso Rumble e titolo Intercontinentale e si è trovato di fronte ad uno dei suoi più acerrimi nemici (Zayn).
Nonostante tutto lui si rialzerà e non resterà a bocca asciutta con Wrestlemania all’orizzonte; pertanto dichiara che la road to “KO Mania” è appena iniziata, promettendo di lasciare il segno nello show più importante dell’anno.

Nel backstage Renée Young intervista Kalisto, in compagnia di Sin Cara, che afferma di essere fiero di rappresentare il Messico e gli Stati Uniti con la cintura USA stretta in vita.
Kalisto dice che avrebbe desiderato una rivalità sportiva contro Del Rio, in onore alla Lucha Libre messicana, ma quest’ultimo si è rivelato un personaggio disonorevole e senza scrupoli e quindi dovrà fargliela pagare giocando anche duro.

Kalisto (wt Sin Cara) sconfigge Kofi Kingston (wt Xavier Woods & Big E Langston) e difende lo USA title.

Nel post match la League of Nations attacca i cinque, lanciando loro un messaggio per Fastlane.
Barrett prende il microfono e dichiara di avere cattive notizie per i sudditi:
Dovranno sfoggiare il loro sorriso migliore e accogliere nuovamente il loro “re”.
HHH e Stephanie si presentano sul ring, e questa volta l’”incoronazione”, tramite WWE title, ha buon esito… almeno in parte!, perché i festeggiamenti sono interrotti dalla theme song di Brock Lesnar!, accompagnato dal fido Paul Heyman.
Heyman dice che se c’è una persona che merita una title shot, e subito, quello è il suo cliente, il vero “re” di questa baracca. Sì, perché Lesnar con un RAW ogni due mesi fa schizzare i ratings alle stelle e con un PPV ogni sei manda i buyrates su Plutone.
Senza di lui Wrestlemania non si vende e la WWE dichiarerebbe bancarotta.
Triple H resta fermo nelle sue convinzioni e non concede trattamenti di favore a Lesnar.
Heyman ribatte che c’hanno provato ad essere diplomatici, ma vista la situazione, se non con le buone, allora meglio spiegarsi con le cattive! Lesnar raggiunge il ring, HHH e Stephanie squagliano, e “The Beast” ripulisce il quadrato dalla League Of Nations a suon di Suplex e F5. Heyman grida a squarcia gola che il WWE Universe deve inchinarsi di fronte al loro vero e legittimo re, “The King Beast”!

Ryback sconfigge Fandango (wt Tyler Breeze & Summer Rae).

Nell’oscurità del backstage, una lanterna si accende e illumina i volti della Wyatt Family.
Bray Wyatt dice di essersi infortunato durante il Royal Rumble Match e che starà via qualche mese. La WWE, però, non ha di che preoccuparsi, perché la sua famiglia rimarrà in circolazione e continuerà a spargere il verbo in sua vece.

The Ascension & Curtis Axel vs. Adriane Neville, Primo & Epico termina in no contest.

Il no contest è determinato dall’intervento di Brock Lesnar, che massacra i sei wrestlers.
In particolare, Neville viene infortunato da un Belly to Belly Suplex, cadendo male col ginocchio al tappeto.
Heyman dichiara che se l’Authority non concederà al suo cliente quello che, giustamente, pretende, la carneficina non terminerà e “The King Beast” spazzerà via l’intero roster.
Hanno una settimana per dormirci su.

Natalya sconfigge Naomi, Becky Lynch e Sasha Banks e diventa no 1 contender al titolo femminile a Fastlane.

Charlotte Flair ha osservato il match dal tavolo di commento e nel post match afferma che al PPV si risolverà la loro rivalità iniziata a NXT.

Nel main event va in scena l’Highlight Reel.
Chris Jericho si porta sul ring, e prima di mettere bocca al microfono, crea qualche attimo di suspense per far si che il pubblico inneggi all’ospite della serata.
Per la seconda volta Y2J è strabiliato dalla reazione dei fans nei confronti di questo ragazzo. Egli dunque dice che non farà smaniare oltre il pubblico e presenta la nuova rockstar della WWE:
“The Phenomenal” AJ Styles!
Esplosione del pubblico e trionfale entrata in scena di Styles, al suo debutto a RAW.
AJ si dirige sul ring ed esegue la sua caratteristica taunt, beandosi, emozionato, dei cori di approvazione.
Y2J afferma che Styles è forse il personaggio più hot che abbia mai ospitato nel suo piccolo talk show e che gli ricorda molto lui quando fece il suo debutto a RAW, con quel “countdown to the millennium” che fece la storia della WWE.
Del resto, le carriere di entrambi non sono così diverse:
Entrambi hanno viaggiato il mondo prima di raggiungere la vetta più alta, ed entrambi hanno debuttato come “the hottest free agent in Wrestling business”.
Y2J però non vuole che “The Phenomenal” commetta gli stessi errori che commise lui una volta arrivato in WWE.
Fece sì un promo leggendario contro l’allora campione The Rock, ma non riuscì ad essere all’altezza di esso e ci vollero mesi e molto sudore prima che in WWE raggiungesse traguardi importanti. La WWE è un ambiente molto differente rispetto agli altri, è un cane mangia cane e non importa chi sei, da dove viene e cosa hai conseguito in precedenza, non hai trattamenti di riguardo e devi ricominciare da zero.
Ma AJ è fortunato, perché ha trovato sul suo cammino Jericho, che conosce questi meccanismi e ha faticato parecchio ai suoi tempi con la gavetta.
Egli viene per tendere una mano ad AJ e mettere la sua esperienza al suo servizio.
AJ risponde che per anni ha rifiutato contratti per la WWE, e non perché pensava di non potercela fare. Al contrario, se mai, pensava di non aver bisogno della WWE per diventare una stella. Di fatto, se può andar in giro e definirsi “fenomenale” è proprio perché ha lavorato duramente, facendosi il mazzo in ogni federazione del mondo per dimostrare che, anche senza WWE, si può diventare i numeri uno.
Ora è qui, ha deciso di terminare la sua carriera nella compagnia più importante al mondo e sa che questo per lui rappresenta il varo di una nuova nave, un viaggio verso l’ignoto.
Ma una cosa a lui non è ignota in questo viaggio: chi è AJ Styles per sé e per il pubblico.
Lui sarà l’AJ Styles di sempre, quello che il pubblico conosce, e dovrà essere la WWE ad adeguarsi a lui.
C’è l’ha fatta da solo per tutto questo tempo e continuerà a farcela con le proprie forze.
Ringrazia Jericho per il gentile proposito, ma rifiuta l’offerta e va avanti.
La WWE non gli fa paura!
Jericho è sorpreso dalle parole di Styles e (forse) anche un po’ stizzito.
Styles esprime le sue idee con cortesia, ma lascia trasparire un velo di freddezza alla proposta di Jericho e anche un pò di supponenza.
Ad ogni modo, Jericho non ha il tempo di replicare che risuona nell’arena la theme di The Miz!
La critica di The Miz è mossa (di nuovo!) contro quei wrestler da “bingo hall” che debuttano in WWE con la pretesa di essere migliori solo perché hanno viaggiato il mondo e combattuto in posti in cui ci sono “palati fini” fra il pubblico.
Miz non è mai stato “raffinato” sul ring, eppure è un ex WWE Champion e main eventer a Wrestlemania e quindi è “Awesome”!
The Miz si dice inoltre disgustato dal lecchinaggio di Jericho, che viene a elemosinare un po’ di attenzione dalla nuova sensazione di turno, solo perché a nessuno importa più dei suoi ritorni “non più tanto a sorpresa”.
Y2J chiede a The Miz un po’ di rispetto e che non gli mandi all’aria il suo talk show, mentre AJ dice che per qualsiasi rimostranza verso di lui, c’è il ring per risolverla e che insegnerà a The Miz un po’ di buona creanza alla maniera delle bingo hall.
AJ Styles lascia cadere il microfono e istiga The Miz ad attaccarlo.
The Miz ci pensa un po’ su e sembra quasi voler lasciar stare, ma a tradimento si avventa su AJ col microfono come arma.
Quest’ultimo, però, si abbassa e Miz colpisce inavvertitamente Jericho!
Styles sferra qualche colpo e tenta la Styles Clash fra il tripudio del pubblico, ma Miz sguscia via dal ring e batte in ritirata.
Styles inveisce contro The Miz, mentre Jericho cerca di riprendersi dalla botta.
AJ esegue le sue taunt e saluta il pubblico, non curandosi di Y2J, dolorante e “leggerissimamente” contrariato.

(NOTA: ho detto che non avrei tenuto conto solo di alcuni infortuni. Non ricordo esattamente quando Neville e Wyatt si infortunano, ma ricordo che era intorno al periodo di febbraio e marzo. Ad ogni modo non mi servono e comunque non posso costruirli in vista di 'Mania, per cui li elimino già da adesso, azzerando il feud fra Wyatt e Lesnar che stava per partire.)

Spero vi piaccia e grazie in anticipo per la lettura!

Per eventuali commenti sono pronto a rispondervi e confrontarmi.

Avatar utente
PuroIndyLove
Messaggi: 277
Iscritto il: 05/11/2012, 10:32
Città: Napoli
Has thanked: 17 times
Been thanked: 8 times

Re: Febbre da diario: da post-Rumble 2016 a Summerslam 2017 (forse!)

Messaggio da PuroIndyLove » 16/01/2020, 20:16

Fatemi sapere se lo stile e la lunghezza del report vi soddisfa.

Tendo a essere prolisso e qualche volta dovrò esserlo per esigenze narrative.

Ad ogni modo, ditemi se preferite così o se devo essere più corto e riassuntivo.

Avatar utente
Shinobi
Messaggi: 987
Iscritto il: 17/01/2019, 16:16
Località: Nuova Luxor
Has thanked: 28 times
Been thanked: 48 times

Re: Febbre da diario: da post-Rumble 2016 a Summerslam 2017 (forse!)

Messaggio da Shinobi » 16/01/2020, 21:23

Come modo di scrivere e fluidità del testo ci siamo. Premesso che per me l'eccessiva lunghezza del testo non è un problema, se riuscissi ad essere più sintetico senza comunque tralasciare troppi dettagli, ben venga. Altrimenti, va già bene così.

L'unica cosa che aggiungerei è un vero e proprio titolo ad ogni match con tanto di stipulazione e nome degli avversari, magari scritto in grassetto ed in lettere maiuscole. In più potresti numerare ogni match, in modo che sia più chiaro quanti match ci sono all'interno della card ed anche a che punto vengono collocati all'interno della card stessa, cosa per nulla secondaria in uno show di wrestling in tv. (Ad esempio: MATCH 1 - ONE ON ONE MATCH - TIZIO A (con TIZIO C) vs TIZIO B (con TIZIO D) FOR THE UNITED STATES CHAMPIONSHIP: VINCE TIZIO A. E poi la descrizione del match come ha già fatto).

Per quanto riguarda il booking, le storie mi sembrano tutte interessanti, in particolar modo mi ha colpito quella che riguarda Stardust. Un po' di curiosità sulla gestione di KO c'è, come mi interessa capire come verrà gestito Lesnar. Per quanto riguarda la divisione femminile, avrei puntato su Sasha, ma magari ci sono altri piani per WM. Il main event ha gettato un po' di basi interessanti da poter sviluppare nelle prossime puntate.

Good job.

Avatar utente
PuroIndyLove
Messaggi: 277
Iscritto il: 05/11/2012, 10:32
Città: Napoli
Has thanked: 17 times
Been thanked: 8 times

Re: Febbre da diario: da post-Rumble 2016 a Summerslam 2017 (forse!)

Messaggio da PuroIndyLove » 16/01/2020, 22:37

Shinobi ha scritto:
16/01/2020, 21:23
Come modo di scrivere e fluidità del testo ci siamo. Premesso che per me l'eccessiva lunghezza del testo non è un problema, se riuscissi ad essere più sintetico senza comunque tralasciare troppi dettagli, ben venga. Altrimenti, va già bene così.

L'unica cosa che aggiungerei è un vero e proprio titolo ad ogni match con tanto di stipulazione e nome degli avversari, magari scritto in grassetto ed in lettere maiuscole. In più potresti numerare ogni match, in modo che sia più chiaro quanti match ci sono all'interno della card ed anche a che punto vengono collocati all'interno della card stessa, cosa per nulla secondaria in uno show di wrestling in tv. (Ad esempio: MATCH 1 - ONE ON ONE MATCH - TIZIO A (con TIZIO C) vs TIZIO B (con TIZIO D) FOR THE UNITED STATES CHAMPIONSHIP: VINCE TIZIO A. E poi la descrizione del match come ha già fatto).

Per quanto riguarda il booking, le storie mi sembrano tutte interessanti, in particolar modo mi ha colpito quella che riguarda Stardust. Un po' di curiosità sulla gestione di KO c'è, come mi interessa capire come verrà gestito Lesnar. Per quanto riguarda la divisione femminile, avrei puntato su Sasha, ma magari ci sono altri piani per WM. Il main event ha gettato un po' di basi interessanti da poter sviluppare nelle prossime puntate.

Good job.
Ti ringrazio per il commetto e il consiglio.

Adotterò questo metodo.

Nei prossimi giorni posterò un altro RAW.

Avatar utente
PuroIndyLove
Messaggi: 277
Iscritto il: 05/11/2012, 10:32
Città: Napoli
Has thanked: 17 times
Been thanked: 8 times

Re: Febbre da diario: da post-Rumble 2016 a Summerslam 2017 (forse!)

Messaggio da PuroIndyLove » 18/01/2020, 14:41

WWE RAW 01.02.2016

IN RING: Brock Lesnar e Paul Heyman dichiarano di voler aprire un sit in di protesta contro l’Authority, rea di non riconoscere a Lesnar la sua title shot.
I due non se ne andranno finché non otterrano quello che vogliono, a costo di mandare all’aria lo show e scontentare i fans, e chiunque non fosse d’accordo venga pure a discutere liberamente… se ha il coraggio!
A dibattere, dopo diversi minuti, arriva la security, ben gremita, che invita i due a lasciare il ring e a far proseguire tranquillamente lo show.
S’intende che le argomentazioni di Lesnar sono limitate, per cui la security si ritrova in poco tempo decimata.
Heyman afferma che il suo cliente potrebbe rimanere impiantato su questo ring fino a domani e disarcionare con una mano sola qualsiasi parere discordante, a meno che Triple H non cambi idea. Ha deciso, però, che RAW prosegua come suo solito per il momento, ma che non potrà assicurare nulla riguardo l’incolumità degli atleti.
Ergo, che tutti stiano con la guardia alta questa sera!

MATCH UNO: Jey Uso (wt Jimmy Uso) sconfigge Bubba Ray Dudley (wt Devon Dudley).

POST: Stretta di mano fra Jey e Bubba, molto sorpreso dalle capacità del samoano.

BACKSTAGE: AJ Styles cerca di fornire, alla Young, un suo parere circa quanto successo la settimana scorsa durante l’Highlight Reel, ma è interrotto da Stardust che lo sfida a un match questa sera, dichiarando di voler essere il primo a testare le qualità di questa superstar tanto sponsorizzata.
AJ accetta.

MATCH DUE: Kevin Owens sconfigge Tyler Breeze (wt Fandango & Summer Rae).

Breve squash anche qui.
POST: Owens se la prende anche con Fandango e scaraventa il bastone del selfie contro la schiena di Breeze, distruggendolo, fra il terrore di Summer.

BACKSTAGE: Dolph Ziggler si avvicina a Stephanie McMahon e le chiede perché, nonostante fosse stato chiamato a partecipare e, di fatto, avesse un match prima dell’Highlight Reel, la dirigenza lo abbia lasciato da parte settimana scorsa e anche questa sera, dove non c’è nulla in programma per lui.
Stephanie, sbrigativamente, riferisce che i piani cambiano in continuazione e che gente come lui, purtroppo (si fa per dire), ne pagano le conseguenze. Ziggler chiede allora a cosa si riferisca quando parla di “gente come lui”, ma Stephanie glissa, concludendo che non ci sono programmi per lui stasera, che ora ha troppe gatte da pelare per via di Lesnar e che s’inventerà qualcosa per lui settimana prossima.
Stephanie se ne va, lasciando lo Show Off come un salame.

MATCH TRE: Sasha Banks sconfigge Alicia Fox.

MATCH QUATTRO: Ryback sconfigge Zack Ryder.

POST: Brock Lesnar guadagna il ring e demolisce il povero Ryder fra le risate maligne di Heyman, il quale grida che il massacro non termina qui.

MATCH CINQUE: Alberto Del Rio & Bad News Barrett sconfiggono The Lucha Dragons.

POST: Del Rio se la prende con Sin Cara (sconfitto proprio da lui), intrappolandolo all’interno di una Rio Grande infinita e facendo sì che Kalisto, frastornato da un Elbow di Barrett, ma cosciente, sia spettatore del pestaggio.

BACKSTAGE: Stardust si sta preparando al suo match contro AJ, quando Goldust lo avvicina. Il fratellastro rivela che "Cody" ha commesso un errore nello sfidare Styles, non essendo “Cody” psicologicamente pronto ad affrontarlo.
Stardust lo guarda impassibile e se ne va.

MATCH SEI: Natalya sconfigge Naomi.

POST: Charlotte raggiunge Natalya sul ring e si dice fiera di affrontare nuovamente una delle avversarie che, poco o più di un anno fa, ha battezzato la sua carriera in WWE. Ma questo match non costituirà solo la chiusura di un cerchio, ma la continuazione di una rivoluzione che sta già accadendo ed è qui e ora. Loro non dovranno solo combattere per se stesse e per la conquista di una cintura, ma combattere per i diritti di tutte le donne nel Wrestling. Natalya, dal canto suo, asseconda Charlotte con un sorrisetto ironico e risponde solo: "se lo dici te!”, dopodiché stringe la mano a Charlotte, leggermente basita.

BACKSTAGE: Charlotte percorre il backstage, quando sentiamo un battere di mani dal tono decisamente sarcastico… è Sasha Banks!, la quale, sempre sarcasticamente, si congratula con Charlotte per il discorso progressista. Charlotte chiede che problema ci sia e Sasha, continuando per la sua strada, si gira un attimo solo per dire che è bello sopperire ad alcune “mancanze” mascherandosi dietro il “politically correct”.
Charlotte sbuffa e non dà alcun peso alla cosa.

MATCH SETTE: Sheamus & Alexander Rusev (wt Lana) sconfiggono Xavier Woods & Big E Langston (wt Kofi Kingston).
(reintegro i nomi e cognomi per meglio caratterizzare i personaggi, ndr)

POST: Del Rio e Barrett raggiungono i compagni per festeggiare le vittorie, ma a guastare la festa arriva il solito Brock Lesnar.
Anche questa volta la League Of Nations non può fare molto contro la furia di Lesnar, che dispensa Suplex e F5 a tutti.
Triple H si presenta sullo stage e dice che Lesnar non lo incanta e che se continuerà così, di questo passo sarà costretto a licenziarlo.
Heyman ribatte che è libero di farlo ma, ripete, senza The Beast il Network può ficcarselo su per il culo, perché nessuno lo comprerà più neanche a mezzo dollaro. Se HHH licenzia Lesnar, a quest’ultimo basterà uno schiocco di dita per ingrassare la pancia di Dana White.
HHH replica che se Lesnar vuol ingrassare altre pance, la porta è da quella parte!
Se Lesnar pensa di essere indispensabile, sappia che qui nessuno lo è.
A parte Triple H, sono tutti sostituibili e la WWE non ha bisogno di volgari mercenari come The Beast.
A Lesnar non va giù l’offesa e si muove per raggiungere HHH, quando arriva Roman Reigns, fra il pubblico, ad attaccarlo!
Reigns, per un po’, sembra prevalere, ma poi Lesnar ottiene il controllo.
Solo l’arrivo di Ambrose salva Reigns, e gli ex Shield scaraventano Lesnar contro il tavolo di commento via Shield Bomb.
HHH osserva tutta la scena dallo stage.
Ambrose prende la parola e dice che, tolto il pensiero Lesnar, restano ancora loro due a occupare la testa del campione WWE.
Per Triple H ora inizia un nuovo incubo, che avrà lieto fine solo con un’ opportunità titolata.

MATCH OTTO: AJ Styles sconfigge Stardust.

POST: Si presenta sullo stage The Miz, apparentemente in cerca di rissa.
Styles gli intima di farsi avanti, ma è attaccato alle spalle da Stardust!
The Miz si aggiunge e si apre un beat down ai danni di Styles, fermato solo dall’intervento di Jericho, che mette in fuga i due heel.
Y2J aiuta AJ a rimettersi in piedi e quest’ultimo ricambia con un poco slanciato “grazie”, per poi lasciare il quadrato.
Jericho resta ancora un po’ sul ring, confuso dal comportamento di Styles.

BACKSTAGE: Reigns raggiunge Ambrose e dice che non vuole mettersi contro suo “fratello”, ma qui c’è da riparare a un affronto, per cui chiede ad Ambrose di abbandonare il suo proposito contro HHH e di lasciare a lui l’opportunità titolata che gli spetta come ex campione.
Ambrose dice di rispettare la crociata di Reigns, ma che lui non può chiedergli tanto, anche in nome della loro amicizia.
Suonerà un po’ cinico (e un po’ Ambrose lo è), ma se fosse necessario, il Lunatic Fringe si parerà di fronte a Reigns per ottenere ciò che vuole.
Reigns chiede ad Ambrose se sia serio, ma questi non ha il tempo di rispondere perché sopraggiunge Stephanie.
Quest’ultima dice che si è permessa di origliare la loro conversazione e si dice inoltre d’accordo sul fatto che le loro aspirazioni non debbano essere frenate in nome dell’amicizia, per cui trova una buona idea mettere Reigns e Ambrose l’uno contro l’altro la settimana prossima.
Il vincitore avrà HHH a Fastlane.
Steph li lascia, mentre gli ex Shield restano alquanto sbalorditi dal rapido cambio di idea dell’Authority.

Avatar utente
Shinobi
Messaggi: 987
Iscritto il: 17/01/2019, 16:16
Località: Nuova Luxor
Has thanked: 28 times
Been thanked: 48 times

Re: Febbre da diario: da post-Rumble 2016 a Summerslam 2017 (forse!)

Messaggio da Shinobi » 18/01/2020, 16:44

Sei riuscito ad essere più riassuntivo pur non tralasciando i dettagli e questo ha reso la lettura dello show molto più piacevole. Bene così.

Lesnar mina vagante mi piace perché può creare dinamiche interessanti e può essere un jolly per i colpi di scena.

Non so che piani hai, ma per il match tra Ambrose e Reigns della prossima puntata ci vedrei bene un coinvolgimento di qualcuno che possa costare il match a Dean, in modo da liberare Roman per il suo match titolato a Fastlane (che immagino sia un match di transizione in vista di WM) e tenere occupato Ambrose con in palio il titolo USA. Magari potrebbe essere Owens e alla base della sua interferenza potrebbe esserci il fatto che Ambrose, stando troppo concentrato al titolo massimo, abbia un po' ignorato i segnali lanciatigli da KO durante la prossima puntata. Oppure ci starebbe bene anche Ziggler, il quale vistosi tenuto fuori dalle scene, lo faccia per costruirsi uno spotlight importante. O ancora Stardust che sta atraversando una crisi di identità. Insomma, di sviluppi ce ne possono essere diversi.

Curioso di vedere a cosa porta la rivalità tra Sasha e Charlotte. Becky forse un po' troppo fuori dalle scene, vedremo settimana prossima se sarà coinvolta di più.

La storyline di Stardust resta interessante per i coinvolgimenti del fratellastro che gli fa un po' da coscienza e sicuramente avrà degli sviluppi.

Infine, sono curioso anche di capire le dinamiche attorno allo strano triangolo che sta venendo a formarsi tra AJ Styles, Miz e Y2J. La trama non è ancora chiara quindi può potenzialmente succedere ancora di tutto.

Bella puntata, ancora più godibile della prima sia per la stesura che per le dinamiche.

Avatar utente
PuroIndyLove
Messaggi: 277
Iscritto il: 05/11/2012, 10:32
Città: Napoli
Has thanked: 17 times
Been thanked: 8 times

Re: Febbre da diario: da post-Rumble 2016 a Summerslam 2017 (forse!)

Messaggio da PuroIndyLove » 18/01/2020, 17:17

Shinobi ha scritto:
18/01/2020, 16:44
Sei riuscito ad essere più riassuntivo pur non tralasciando i dettagli e questo ha reso la lettura dello show molto più piacevole. Bene così.

Lesnar mina vagante mi piace perché può creare dinamiche interessanti e può essere un jolly per i colpi di scena.

Non so che piani hai, ma per il match tra Ambrose e Reigns della prossima puntata ci vedrei bene un coinvolgimento di qualcuno che possa costare il match a Dean, in modo da liberare Roman per il suo match titolato a Fastlane (che immagino sia un match di transizione in vista di WM) e tenere occupato Ambrose con in palio il titolo USA. Magari potrebbe essere Owens e alla base della sua interferenza potrebbe esserci il fatto che Ambrose, stando troppo concentrato al titolo massimo, abbia un po' ignorato i segnali lanciatigli da KO durante la prossima puntata. Oppure ci starebbe bene anche Ziggler, il quale vistosi tenuto fuori dalle scene, lo faccia per costruirsi uno spotlight importante. O ancora Stardust che sta atraversando una crisi di identità. Insomma, di sviluppi ce ne possono essere diversi.

Curioso di vedere a cosa porta la rivalità tra Sasha e Charlotte. Becky forse un po' troppo fuori dalle scene, vedremo settimana prossima se sarà coinvolta di più.

La storyline di Stardust resta interessante per i coinvolgimenti del fratellastro che gli fa un po' da coscienza e sicuramente avrà degli sviluppi.

Infine, sono curioso anche di capire le dinamiche attorno allo strano triangolo che sta venendo a formarsi tra AJ Styles, Miz e Y2J. La trama non è ancora chiara quindi può potenzialmente succedere ancora di tutto.

Bella puntata, ancora più godibile della prima sia per la stesura che per le dinamiche.
Ti ringrazio per il commento.

Ambrose detiene il titolo IC, ricorda, ho copia-incollato i risultati della Rumble dall'archivio TW e hanno sbagliato scrivere mettendo lo USA tile al posto di quello IC.

Eh, lo so, purtroppo qualche volta dovrò lasciare qualcuno a margine per concentrarmi su altro, quindi, per il momento, Becky come tanti altri dovrà un pò aspettare ulteriori sviluppi.

Conta che ho già in mente tutti gli sviluppi che dovranno prendere le storylines, però mi fa piacere che fai congetture perché significa che ti stati interessando alle trame.

Avatar utente
PuroIndyLove
Messaggi: 277
Iscritto il: 05/11/2012, 10:32
Città: Napoli
Has thanked: 17 times
Been thanked: 8 times

Re: Febbre da diario: da post-Rumble 2016 a Summerslam 2017 (forse!)

Messaggio da PuroIndyLove » 20/01/2020, 14:36

WWE RAW 08.02.2016

BACKSTAGE: Roman Reigns raggiunge Dean Ambrose nello spogliatoio.
Il Big Dog sostiene di non aver gradito il guanto di sfida lanciatogli da Ambrose, giacché pensava fosse suo fratello e perorasse la sua causa.
Ambrose risponde che Reigns sarà sempre suo fratello, e che non è cambiato alcunché fra i due; ma sia in amore che in guerra, tutto è permesso, ed il Lunatic Fringe ha chiarito in tutta franchezza di avere delle ambizioni da perseguire, e non vuole che le emozioni lo distraggano.
Certo, "dobbiamo anche essere pragmatici", dice Ambrose, "cosa conta di più in questo business: l'amicizia o il prestigio?".
Reigns sospira, pensieroso, e dichiara che questo proprio non se lo aspettava da lui, e che la cosa gli fa male, molto male.
Brusca è la risposta di Ambrose: “non posso farci nulla!”

MATCH UNO: The League of Nations (wt Lana) sconfigge The New Day & Kalisto (wt Sin Cara).

BACKSTAGE: Intervistato dalla Young, AJ Styles sostiene che, per tutto l’arco della sua carriera, non è stato nuovo a “sfottò” sul suo passato indipendente o sul fatto che non fosse in grado di reggere la feroce competizione all’interno della WWE; perciò non si cura più di tanto per quanto successo durante l’Highlight Reel e invita The Miz, questa sera, a dipanare la questione one on one, perché una cosa sono le parole e altri i fatti.

MATCH DUE: Jimmy Uso (wt Jey Uso) sconfigge Devon Dudley (wt Bubba Ray Dudley).

POST: Jimmy e Devon si stringono la mano.
I Dudleys cominciano a rendersi conto di avere di fronte avversari temibili.

MATCH TRE: Becky Lynch sconfigge Tamina Snuka.

BACKSTAGE: Stephanie McMahon, di fretta, percorre il backstage.
Ziggler la ferma, ma Stephanie lo interrompe bruscamente dicendogli che non è il momento e lasciandolo lì, di nuovo, come un salame.
In altro loco, The Miz, intervistato, accetta la sfida di AJ Styles e dichiara che, dopo questo incontro, costringerà The Phenomenal One a tornare dai suoi compari a combattere nei “bordelli”.

MATCH QUATTRO: Kevin Owens sconfigge Damien Sandow.

Sandow resiste un pò più degli altri alla carica distruttiva di Owens, ma alla fine è costretto anche lui a capitolare.
POST: In punizione a ciò, Owens lo scaraventa, via Powerbomb, contro l’apron ring, quasi a distruggergli la schiena.

BACKSTAGE: Jericho si avvicina ad AJ Styles, in fase di riscaldamento, offrendogli nuovamente aiuto contro quello spocchioso di The Miz.
Invero, “a voler essere onesti”, puntualizza Y2J, con una puntina di rimprovero, egli dovrebbe serbare rancore per l’indifferenza mostratagli da AJ, in particolar modo dopo quanto successo durante l’Highlight Reel, dove Y2J si è beccato una “microfonata” al suo posto e senza che AJ si sincerasse delle sue condizioni… “Cose che capitano, però!” - conclude Jericho, condiscendente - “agli inizi si fanno sempre delle piccole gaffes”.
Lui non si offende; anzi, rispetta AJ, benché non condivida la sua riservatezza.
Ad ogni modo, è essenziale che certe questioni si affrontino in due o si rischia l’annientamento.
Di nuovo gentile, ma disinteressato, Styles ringrazia e ripete che può farcela benissimo da solo, senza manforte da parte di nessuno.
Jericho lo lascia, ma comincia davvero a spazientirsi.
In altro loco, Charlotte percorre il backstage, attesa, ci dice Cole, al tavolo di commento.
Incrocia, appoggiate a un angolo, Sasha Banks e una ragazza della troupe intente a conversare.
Charlotte, però, non bada affatto a loro e prosegue per il suo cammino.
Improvvisamente, sentiamo Sasha alzare provocatoriamente, e in tono di scherno, la voce per far sì che Charlotte ascolti, fingendo di continuare a conversare con la ragazza: “Oh sì… sì… certo… Dovremmo avere un presidente donna!... Come no... Eguali diritti per tutte le donne nel mondo del lavoro!... Facciamo vedere che c’abbiamo pure noi le PALLE!”
(Marca la parola puntando la testa verso Charlotte).
Ma quest’ultima sorride non curante e si dirige verso lo stage.

MATCH CINQUE: Natalya sconfigge Naomi.

La canadese richiama l’attenzione della sua avversaria al tavolo di commento, chiedendole di stare ben attenta: Natalya, infatti, sottomette Naomi, sotto gli occhi di Charlotte, alla Sharpshooter, lanciandole provocatoriamente un messaggio per Fastlane.
Al commento Charlotte si dice sbalordita dalla cosa, per quanto reputi un po’ ridicolo il tentativo della sua opponent di innervosirla con questi mind games da poco.

MATCH SEI: Luke Harper & Erick Rowan (wt Braun Strowman) sconfiggono Primo & Epico.

BACKSTAGE: Dean Ambrose, intervistato, si dice dispiaciuto del fatto che Reigns sia stato frodato del suo titolo da parte di HHH, ma questo non può costituire per lui una giustificazione per farsi indietro e non esigere la sua chance al titolo.
Alla Rumble è andato vicinissimo alla vittoria anche più di Reigns, e questo è quanto basta per pretendere una title shot.

MATCH SETTE: AJ Styles sconfigge The Miz per squalifica.

Styles era in procinto di sottomettere The Miz via Calf Killer, quando l’intervento di Stardust è stato decisivo per la squalifica.
POST: Secondo beat down ai danni di AJ... interrotto dalla theme song di Jericho!
The Miz e Stardust si fermano e attendono al varco Y2J.
Jericho si posiziona presso l’apron ring e osserva minaccioso i due heel... Ma decide poi di non intervenire!
Y2J se ne torna nel backstage, sereno, e il segmento si chiude con la Skull Crushing Finale di The Miz su Styles.
Nel backstage, frattanto, Goldust osserva le azioni di Stardust alla TV, amaramente deluso.

BACKSTAGE: Roman Reigns dice alla Young di essere molto triste per il fatto di doversi mettere contro il suo miglior amico lottando a queste condizioni, ma che se Ambrose lo vuole, allora non gli resta altra scelta… sarà guerra senza quartiere!
A questo punto nulla può mettersi davanti a lui e al suo desiderio di riscatto.

MATCH OTTO: Dean Ambrose sconfigge Roman Reigns.

Il match si prende una larga fetta di timing e si dimostra molto duro e combattuto da ambo le parti, esprimendo la volontà dei due atleti di non risparmiarsi per via dell’amicizia e che la title shot annulla ogni remora.
POST: Ambrose esulta e dedica all’amico Reigns, afflitto per l’opportunità sfiorata, solo un laconico e distaccato: “I’m sorry!”.
Nel backstage, intanto, Triple H e Stephanie osservano la scena dalla TV e la puntata si chiude su uno strano ghigno d’intesa che la coppia si scambia.

CARD DI FASTLANE:
Spoiler:
- WWE Title: Triple H (c) vs. Dean Ambrose
- WWE Women's Title: Charlotte Flair (c) vs. Natalya
- WWE USA Title: Kalisto (c) vs. Alberto Del Rio
- WWE World Tag Team Titles: The New Day (c) vs The League of Nations
- Tag Team Match: The Usos vs. The Dudley Boys

Avatar utente
Orsolax
Messaggi: 462
Iscritto il: 16/09/2019, 16:45
Has thanked: 6 times
Been thanked: 13 times

Re: Febbre da diario: da post-Rumble 2016 a Summerslam 2017 (forse!)

Messaggio da Orsolax » 20/01/2020, 17:12

Anche se non sono molto attivo, ti leggo ogni volta, ottimo lavoro.
L'aver accorciato un po' i vari report li ha resi sicuramente più comodi da leggere. :clap:

Apprezzo la piega cazzuta che sta prendendo Ambrose.

Avatar utente
PuroIndyLove
Messaggi: 277
Iscritto il: 05/11/2012, 10:32
Città: Napoli
Has thanked: 17 times
Been thanked: 8 times

Re: Febbre da diario: da post-Rumble 2016 a Summerslam 2017 (forse!)

Messaggio da PuroIndyLove » 20/01/2020, 17:24

Orsolax ha scritto:
20/01/2020, 17:12
Anche se non sono molto attivo, ti leggo ogni volta, ottimo lavoro.
L'aver accorciato un po' i vari report li ha resi sicuramente più comodi da leggere. :clap:

Apprezzo la piega cazzuta che sta prendendo Ambrose.
Figurati, Orsolax, non ti preoccupare.

Grazie per il commento. :)

Avatar utente
Shinobi
Messaggi: 987
Iscritto il: 17/01/2019, 16:16
Località: Nuova Luxor
Has thanked: 28 times
Been thanked: 48 times

Re: Febbre da diario: da post-Rumble 2016 a Summerslam 2017 (forse!)

Messaggio da Shinobi » 20/01/2020, 17:42

Piace anche a me la piega cazzuta che sta prendendo Ambrose.

Owens per adesso si sta limitando a squashare gente, sarei curioso di vederlo coinvolto in qualche feud.

Procedono bene il feud a tre Miz - Styles - Jericho e quello attorno al WWE title.

Puntata carina che porta un po' avanti le trame.

Rispondi