Pazza Inter amala *Official topic* Believe in Parrucchino

Il luogo di dibattito sugli eventi calcistici... Serie A, Champions League, campionati esteri e tutte le altre competizioni. Se volete dire la vostra sullo sport più famoso in Italia... questo è il luogo giusto!
Avatar utente
Mds32
Messaggi: 8479
Iscritto il: 31/01/2011, 16:24
Città: Agnone (Isernia)
Località: Agnone (Isernia)
Has thanked: 51 times
Been thanked: 19 times

Re: Pazza Inter amala *Official topic* we need Castiel

Messaggio da Mds32 » 22/12/2016, 14:55

I voti di Gazzetta, Corriere e Mattino:

Handanovic 7,5 - 7 - 7
D'Ambrosio 6,5 - 7 - 7,5
Ansaldi 5,5 - 6 - 6
Miranda 7,5 - 7 - 7
Murillo 7 - 6,5 - 6,5
Perisic 6 - 5,5 - 5,5
Banega 7 - 7 - 7,5
Candreva 6,5 - 6,5 - 6
Brozovic 6,5 - 7 - 7
Kondogbia 7 - 6,5 - 6,5
Icardi 8 - 8 - 8
(Nagatomo 6 - 6 - 6)
(Palacio 6 - 6 - 6)
(Gabigol sv. - sv. - sv.)
Pioli 7 - 7 - 7

Media 6,71 - 6,68 - 6,68



Avatar utente
christian4ever
Messaggi: 36076
Iscritto il: 13/04/2011, 13:58
Città: Napoli
Località: Napoli
Has thanked: 84 times
Been thanked: 121 times

Re: Pazza Inter amala *Official topic* we need Castiel

Messaggio da christian4ever » 22/12/2016, 16:37

Tornando alla gara di ieri, l'approccio è stato sbagliato: probabilmente il piano era colpire nella ripresa, quando la Lazio statisticamente cala bruscamente, però abbiamo concesso troppo all'inizio.

Biglia doveva essere preso da Banega, il quale ha anche fatto un buon lavoro pur lasciandolo in diverse occasioni; il pressing per un po' è stato inesistente, è cresciuto con il passare dei minuti ed è diventato estremamente efficace nella ripresa.

In fase di costruzione abbiamo alzato tantissimo i due terzini con Candreva che, come spiegato da Pioli, doveva sistemarsi a lato di Biglia ed aiutare Icardi, lasciando la fascia a D'Ambrosio. Nella ripresa Ansaldi è rimasto più basso con Perisic e il già citato D'Ambrosio ad occupare il campo in ampiezza.

Brozovic ha corso tantissimo e ha lavorato bene con Kondogbia, eccezion fatta per la prima fase della partita; i due si sono alternati in costruzione cercando l'uomo tra le linee, con Banega che a volte si abbassava ma spesso rimaneva (troppo) alto, e in fase difensiva si sono orientati sugli interni laziali.

In conclusione partita positiva ma con tante situazioni da rivedere, benissimo nella ripresa per ritmo, pressing e qualità sia della manovra ragionata che delle transizioni offensive, probabilmente uno dei migliori spezzoni stagionali per qualità del gioco.

La sosta potrebbe farci più male che bene, si chiude il primo mini ciclo con Pioli in panchina, 13 punti in 6 partite, considerando il calendario, sono tanti, peccato per Napoli e per l'Europa League.

Bene i risultati e alcune situazioni di gioco, dalla maggiore velocità all'occupazione dell'area, che ha comportato la crescita del numero di marcatori; da rivedere tanto altro, perché le prestazioni sono migliorabili.

Sicuramente l'atteggiamento sembra quello giusto, purtroppo la classifica piange ancora e solo vincendo tutte le gare prima del match allo Stadium si può sperare in una rimonta significativa, ma ad oggi i margini per arrivare terzi sono pochi nonostante il lavoro parzialmente positivo di Pioli, aiutato anche dagli ultimi episodi.

Avatar utente
Mirko_metal_88
Messaggi: 2655
Iscritto il: 03/02/2012, 18:00
Città: T'orino
Località: Torino
Been thanked: 1 time

Re: Pazza Inter amala *Official topic* we need Castiel

Messaggio da Mirko_metal_88 » 23/12/2016, 10:39

Inter, Gabigol gioca poco ma è già un beniamino. Tutti con lui

Meazza e social scatenati in favore del brasiliano che anche mercoledì ha giocato poco ma ha regalato doppi passi e una rabona contro la Lazio

Qualcuno sui social lo ha ribattezzato "Gabi-minga". Un modo molto milanese ("minga" significa "niente") e per nulla offensivo per ricordare che quel suffisso "gol" per adesso vale solo in Brasile. La fenomenologia di Gabriel Barbosa, in arte sportiva Gabigol, è esplosa mercoledì sera al Meazza. Uno stadio, quasi 40 mila persone, affamate del brasiliano che per adesso viaggia su proporzioni poco calcistiche e più mediatiche.

ENTUSIASMO — In rapporto ai minuti giocati - appena 33, recuperi compresi - è quasi sicuramente il giocatore che ha impiegato meno tempo per farsi apprezzare. Poi, se gli applausi e i commenti sui social siano genuini o sarcastici, nessuno può saperlo. A parte il gruzzolo di emozioni da spartire tra veritiere e fittizie, il brasiliano mercoledì sera ha avuto un pregio. Quello di attirare l'attenzione di San Siro a partita ampiamente chiusa. Le sue scelte poi possono essere discusse. Con la palla ha messo in piedi una serie di doppi passi senza saltare l'avversario, ha effettuato una "rabona" al limite dell'area per passare la palla all'indietro, ha guadagnato una rimessa aizzando la folla, ha sbagliato un passaggio per Icardi e ha calciato in porta trovando una deviazione in calcio d'angolo. A Gabriel sicuramente non mancano personalità e coraggio, voglia ed entusiasmo. A tutti coloro a cui ha stretto la mano mercoledì sera dopo la partita ha detto di essere felicissimo per la partita. Comprensibile: lo stadio ha applaudito tutto ciò che il brasiliano ha fatto in campo e non, partendo dal riscaldamento.

MESSAGGI SOCIAL — Sui social, poi, è arrivato il carico seguente di parole e commenti. Sul profilo twitter ufficiale dell'Inter, dopo ogni gara, viene impostato un sondaggio per votare il migliore in campo. L'altra sera la scelta era ristretta a Banega, D'Ambrosio e Icardi. Ma scorrendo i tweet, era più nominato Gabriel che i "titolari" del sondaggio. "Bravo", "grande", "che bello vederti giocare", "è solo l'inizio", "forza" sono solo alcuni dei messaggi che invece campeggiano sul suo profilo personale. Il tifoso interista medio si è affezionato alla storia di Gabriel. Arrivato come il nuovo Ronaldo - mediaticamente - e piombato in una zona d'ombra dalla quale rischia di non uscire. La società ha scelto di ponderare le sue uscite anche per la situazione generale in cui la squadra era finita. Con serate serene, lo avremmo visto di più. Il futuro è da scrivere: può andare in prestito o, a sorpresa, restare.
concretezza Ma i dubbi li ha tolti Pioli dopo la partita contro la Lazio. "Vorrei vedere giocate più concrete e meno spettacolari - ha commentato -. È un ragazzo giovane, sono felice di questo entusiasmo che c'è intorno a lui ma deve crescere". L'entusiasmo aiuta, sorregge, sostiene. L'entusiasmo però non deve distrarre, sviare, confondere. Perché tra gli applausi, tra i cori di incitamento e tra le righe circolate in Rete non è da maliziosi cogliere qualche ironia. Gabriel sarà davvero utile quando aiuterà l'Inter, con o senza gol, a vincere.

Avatar utente
christian4ever
Messaggi: 36076
Iscritto il: 13/04/2011, 13:58
Città: Napoli
Località: Napoli
Has thanked: 84 times
Been thanked: 121 times

Re: Pazza Inter amala *Official topic* we need Castiel

Messaggio da christian4ever » 23/12/2016, 10:46

Non so se rimarrà, se così sarà necessariamente, come detto da Pioli, dovrà fare meno scena ed incidere di più, perchè ovviamente entrare a 5 minuti dalla fine sul 3-0 è diverso dall'entrare con la gara ancora in bilico.

Avatar utente
Mirko_metal_88
Messaggi: 2655
Iscritto il: 03/02/2012, 18:00
Città: T'orino
Località: Torino
Been thanked: 1 time

Re: Pazza Inter amala *Official topic* we need Castiel

Messaggio da Mirko_metal_88 » 23/12/2016, 17:00

L'Inter corre su Lucas Leiva: sorpasso su Diarra e Badelj

Il brasiliano del Liverpool più avanti anche di Mikel e Luiz Gustavo. Si lavora per farlo arrivare in prestito

Dai nomi del casting per il nuovo centrocampista dell’Inter emerge con forza quello di Lucas Leiva. Sì, il brasiliano con passaporto italiano del Liverpool accostato ai nerazzurri diverse volte negli ultimi 3-4 anni. Nelle ultime ore i contatti tra Inter e Reds si sono moltiplicati. Il club di corso Vittorio Emanuele è alle prese con la scelta dell’unico vero elemento richiesto da Stefano Pioli. Ovvero quel centrocampista che possa cucire qualità e quantità in un unico giocatore.

PRESTITO — Non siamo ancora alla fase dell’offerta, ma il momento può essere decisivo perché nell’intento dell’Inter c’è quello di fornire a Pioli un giocatore prima della partenza per il ritiro di Marbella previsto per il 2 gennaio. Leiva andrà a scadenza con il Liverpool nel 2018 ed è arrivato a conclusione del suo ciclo con gli inglesi. Jürgen Klopp ultimamente non lo utilizza con frequenza. Nelle ultime due gare di campionato, entrambe in trasferta, l’allenatore tedesco lo ha inserito soltanto nei minuti finali quando serviva proteggere la vittoria ormai acquisita. Il giocatore, gestito da Kia Joorabchian, non avrebbe problemi a dare il benestare all’operazione che deve ancora essere impostata e definita tra i due club: possibile che si parli di prestito, da verificare il diritto o l’obbligo del riscatto. Vero è che con il procuratore che si ritrova, non ci saranno problemi a trovare l’eventuale accordo con l’Inter. A Milano troverebbe anche un ambiente "verdeoro" con Miranda, Melo, Gabriel Barbosa ed Eder.

ALTRE PISTE — Il casting per il centrocampista è entrato nel vivo, come dicevamo, perché Pioli ha avanzato una sola specifica richiesta. Visti gli ottimi risultati ottenuti dal tecnico di Parma, Suning gli andrà incontro molto volentieri. Sulla lista restano anche altri nomi che però al momento presentano delle oggettive difficoltà. Lassana Diarra, dal punto di vista tecnico, è il più convincente. Ma lo stipendio che vorrebbe il francese - alle prese con la sanzione da pagare alla Lokomotiv Mosca - rallenta tutto. John Obi Mikel è lì che aspetta solo un cenno nerazzurro, ma non convince del tutto. C’è poi Milan Badelj della Fiorentina. Il croato è però complicato da raggiungere per via del prezzo appiccicato dai Viola sul suo cartellino. Per abbassare le pretese si potrebbe inserire Stevan Jovetic, innescando però a sua volta il problema dello stipendio del montenegrino (oltre 3 milioni l’anno). L’ostacolo economico è infine insormontabile per Luiz Gustavo del Wolfsburg. Il brasiliano, con passaporto tedesco, al momento sembra avere un valore insormontabile. Ecco chiari i motivi per cui la quotazione di Lucas Leiva sale di ora in ora. Il suo arrivo a prezzi contenuti permetterebbe di gestire con più serenità il piano di alleggerimento della rosa da affrontare senza incertezza a gennaio. Tra coloro che sono destinati a lasciare Milano c’è anche Assane Gnoukouri, sul quale il Bologna mantiene l’interesse, pur restando defilato, e per il quale si stanno muovendo anche piste estere. Non è esclusa una cessione definitiva per ottenere una discreta plusvalenza.
Posto che non mi sembra la soluzione ideale....mi apposterei nello spogliatoio solo per sentirlo dire in loop:

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=7L0zKFVUznQ[/youtube]

Avatar utente
Mirko_metal_88
Messaggi: 2655
Iscritto il: 03/02/2012, 18:00
Città: T'orino
Località: Torino
Been thanked: 1 time

Re: Pazza Inter amala *Official topic* we need Castiel

Messaggio da Mirko_metal_88 » 24/12/2016, 10:08

Inter, De Boer-Pioli, non c’è gara: ora i nerazzurri corrono il doppio

Il confronto tra il passato e il presente dell'Inter è impietoso: con l’olandese la media punti era di 1,27, ora è salita a 2,16. La squadra segna di più e subisce meno

I numeri dell'Inter di Stefano Pioli evidenziano una decisa accelerata rispetto alla gestione del suo predecessore Frank de Boer. Basti pensare che facendo bottino pieno nelle ultime tre giornate (con la vittoria sulla Lazio) i nerazzurri hanno scalato quattro posizioni. Dopo il k.o. di Napoli, il 2 dicembre, erano infatti undicesimi, mentre chiudono il 2016 al settimo posto, avendo nel frattempo scavalcato Torino, Fiorentina, Genoa e Sampdoria. Per raggiungere però qualcosa di migliore, qualcosa di più consono alle ambizioni e alla storia di questo club, l’Inter ha attraversato la terra desolata dell’anonima classifica per affacciarsi su una terrazza più deliziosa.

VELOCITÀ DOPPIA — Dopo 6 partite di campionato e con la pausa natalizia, Matteo Brega nella Gazzzetta dello Sport in edicola oggi fa un primo confronto numerico tra l'Inter di De Boer e quella di Pioli. L’olandese fu esonerato dopo aver sommato 14 punti in 11 partite; Pioli ne ha fatti 13 in 6, ovvero gli stessi in metà del tempo. Dei 30 complessivi nessuno scorda i 3 presi da Stefano Vecchi contro il Crotone. La media punti di Pioli è una bilancia democratica: 2,16 contro 1,27. Un andamento invidiabile se non ci fosse da riasfaltare la strada che porta al terzo posto. E così i margini di errore sono praticamente nulli, con partite da vincere e altri avversari da agganciare e superare di giornata in giornata...
De Boer deve aver scopato la figlia a qualcuno in redazione, non trovo altre spiegazioni per il continuo accanimento..anche postumo

Avatar utente
christian4ever
Messaggi: 36076
Iscritto il: 13/04/2011, 13:58
Città: Napoli
Località: Napoli
Has thanked: 84 times
Been thanked: 121 times

Re: Pazza Inter amala *Official topic* we need Castiel

Messaggio da christian4ever » 24/12/2016, 10:26

Uno schifo con pochi precedenti, l'accanimento verso il professionista e l'uomo è da poveracci, ma d'altronde quando la società permette, e anzi incentiva, certi trattamenti succede questo.

Avatar utente
Mirko_metal_88
Messaggi: 2655
Iscritto il: 03/02/2012, 18:00
Città: T'orino
Località: Torino
Been thanked: 1 time

Re: Pazza Inter amala *Official topic* we need Castiel

Messaggio da Mirko_metal_88 » 24/12/2016, 10:32

Tristemente vero...

Avatar utente
Mirko_metal_88
Messaggi: 2655
Iscritto il: 03/02/2012, 18:00
Città: T'orino
Località: Torino
Been thanked: 1 time

Re: Pazza Inter amala *Official topic* we need Castiel

Messaggio da Mirko_metal_88 » 26/12/2016, 17:51

Inter, ecco Lucas Leiva: c'è l'ok del Liverpool, arriverà in prestito

Primo rinforzo per i nerazzurri: Klopp e i Reds hanno dato via libera per il 29enne brasiliano. Pioli avrà il centrocampista di sostanza che chiedeva

L'Inter ha il suo primo rinforzo del mercato invernale: il Liverpool ha detto sì e Lucas Leiva, centrocampista brasiliano di 29 anni, vestirà nerazzurro. Ultimi dettagli ancora da limare e da definire, ma quello che contava era l'ok del club inglese, che è arrivato proprio in queste ore: Leiva sbarcherà a Milano in prestito con diritto di riscatto non obbligatorio. Stefano Pioli avrà quindi a disposizione il centrocampista di sostanza che chiedeva.

Avatar utente
ZioPappo
Messaggi: 228
Iscritto il: 01/11/2016, 18:39
Città: Melfi
Località: forza panino

Re: Pazza Inter amala *Official topic* we need Castiel

Messaggio da ZioPappo » 26/12/2016, 17:58

oh ma a sta finestra di mercato non ci hanno ancora appioppato il nome di diarra?
comunque io darei agili 40/45 mln alla lazio per prelevare de vrij e biglia
p.s. salve sono nuovo, ho notato con emozione l'esistenza di un topic per interisti goombadi

Avatar utente
Mirko_metal_88
Messaggi: 2655
Iscritto il: 03/02/2012, 18:00
Città: T'orino
Località: Torino
Been thanked: 1 time

Re: Pazza Inter amala *Official topic* we need Castiel

Messaggio da Mirko_metal_88 » 26/12/2016, 18:05

Si si, la gazzetta lo nominò in un articolo di 2-3 settimane fa, non temere :D

Bello che le alternative erano Diarra o Krychowiak....CERTO, lo stesso identico tipo di giocatore eh :LOL:

Avatar utente
ZioPappo
Messaggi: 228
Iscritto il: 01/11/2016, 18:39
Città: Melfi
Località: forza panino

Re: Pazza Inter amala *Official topic* we need Castiel

Messaggio da ZioPappo » 26/12/2016, 18:14

ma pure lucas leiva mi sa di ex giocatore, tanto vale che allunghiamo una telefonata a maniche così lo facciamo smettere di sfornare bamba, lo riportiamo ad una vita pulita e ci facciamo pure la figura di una società attiva nel sociale

Avatar utente
christian4ever
Messaggi: 36076
Iscritto il: 13/04/2011, 13:58
Città: Napoli
Località: Napoli
Has thanked: 84 times
Been thanked: 121 times

Re: Pazza Inter amala *Official topic* we need Castiel

Messaggio da christian4ever » 26/12/2016, 18:38

Vorrei un parere di GGG, che segue spesso la Premier, sulla possibilità dell'arrivo di Leiva.

Avatar utente
GGG
Messaggi: 2944
Iscritto il: 23/12/2010, 11:20
Contatta:

Re: Pazza Inter amala *Official topic* we need Castiel

Messaggio da GGG » 26/12/2016, 20:39

christian4ever ha scritto:Vorrei un parere di GGG, che segue spesso la Premier, sulla possibilità dell'arrivo di Leiva.
Quest'anno ha giocato poco e quando l'ha fatto Klopp lo ha messo spesso difensore centrale (sia perché non aveva grandi alternative che per avere un'uscita del pallone dalla difesa più pulita), mentre da noi farebbe uno dei due centrocampisti davanti alla difesa. Senz'altro l'apice della sua carriera è passato da un bel po', l'anno scorso aveva giocato di più (sia con Rodgers che con Klopp, ma principalmente a causa degli infortuni di Henderson) e non aveva fatto sempre benissimo, anzi.

È un giocatore tecnicamente normale/poco sopra la media, con un discreto senso della posizione e abbastanza bravo a recuperare i palloni (soprattutto a contrasto). Senz'altro è un upgrade rispetto a Felipe Melo e permetterebbe di far giocare Medel in difesa con più serenità. Ma ciò non vuol dire che sarebbe titolare inamovibile, anzi, dipende da cosa vuol fare Pioli.

Opinione personale: a me non è mai piaciuto, quando veniva visto come un ottimo/grande centrocampista lo ritenevo sopravvalutato. Comunque è la Gazzetta a darlo per certo da noi quindi può darsi che sia la loro solita cagata (basti pensare Pjaca questa estate), gli altri sono un po' più cauti. Se però dovesse davvero arrivare non sarebbe molto positivo il fatto che sia assistito da Kia Joorabchian, bisognerebbe un po' distaccarsi da questo agente ma è evidente che le scelte sul mercato siano sempre molto influenzate da lui.

Avatar utente
A Lad Insane
Messaggi: 2506
Iscritto il: 26/12/2010, 12:29
Città: Catania

Re: Pazza Inter amala *Official topic* we need Castiel

Messaggio da A Lad Insane » 27/12/2016, 12:29

Non sapevo Lucas Leiva avesse quel procuratore, continua insomma la creazione dell'InterKiazionale.
Sarò tradizionalista, ma continuo a mal sopportare tutto questo strapotere dei procuratori e non capisco perché una società sia costretta a diventare succursale di un procuratore.

Rispondi