Un match al giorno 2019 - Surviving The Beast

Il forum principale di Tuttowrestling: il posto giusto per discutere di wrestling (WWE, TNA e quant’altro) insieme agli altri appassionati.
Avatar utente
HSMA
Messaggi: 757
Iscritto il: 31/10/2018, 14:57
Has thanked: 6 times
Been thanked: 36 times

Re: Un match al giorno 2019 - Vintage New Japan

Messaggio da HSMA » 30/07/2019, 6:58

211 di 365
11/10/1999 NJPW Final Dome 1999; Shinjiro Otani & Tatsuhito Takaiwa vs Koji Kanemoto & Minoru Tanaka
Un incontro al passo coi tempi. Del 2019.
Questi quattro junior si sono ammazzati di legnate con un realismo, un marzialismo, un'intensità e una varietà rari da trovare oggi. Anche se il ritmo non è stato elevatissimo, ultimi minuti a parte, l'attenzione rimane sempre alta in quanto in ogni momento può avvenire un ribaltamento di fronte, una reversal spettacolare o, semplicemente, una gran legnata.
I minuti finali, invece, sono follia pura e non c'è altro da aggiungere.
Takaiwa spicca per la prestanza fisica e per dei lariat fighissimi, gli altri tre invece prediligono calci, chop e ceffoni per stabilire il proprio dominio.
Da vedere senza esitazioni nè paure. Dura poco meno di venti minuti, ma ne vale assolutamente la pena, perchè si ritrova quel tipo di wrestling che oggi si sta (ri)imponendo.
Spoiler:



Avatar utente
HSMA
Messaggi: 757
Iscritto il: 31/10/2018, 14:57
Has thanked: 6 times
Been thanked: 36 times

Re: Un match al giorno 2019 - R.I.O.T.

Messaggio da HSMA » 31/07/2019, 18:10

212 di 365
30/07/2017 PROGRESS Chapter 53 Fate Loves The Fearless; James Davis vs Rob Lynch
Tra le tante occasioni perse dalla PROGRESS, penso al regno di Haskins finito anzitempo causa medico idiota o Wembley senza Sabre e Ospreay, forse il mancato feud tra i London Riot è quella che più mi brucia. Sia chiaro, giusto così visto quello che è uscito su Davis, però che cazzo di peccato!
Nel 2017 i Riot si sono consolidati come uno dei top team in federazione, arrivando a sfidare grandi import (si veda l'ottima trilogia con gli War Machine). Avendo fatto tanto, quasi tutto, hanno chiesto nuovi stimoli e sono stati accontentati: messi l'uno contro l'altro per una shot al titolo Atlas.
L'incontro è meraviglioso: duro, deciso, spettacolare, dal ritmo follemente elevato, ricco di highspot, con uno striking grandioso. I due si conoscono a menadito e l'alchimia che hanno da compagni è riproposta alla perfezione da rivali. Il finale è ottimo e il post match è uno dei segmenti meglio riusciti della storia della promotion, anche se (come detto) non avrà un seguito, non per colpa della PROGRESS.
Da vedere assolutamente.

Avatar utente
HSMA
Messaggi: 757
Iscritto il: 31/10/2018, 14:57
Has thanked: 6 times
Been thanked: 36 times

Re: Un match al giorno 2019 - Hit Me, I'll Hit You Back

Messaggio da HSMA » 01/08/2019, 16:22

213 di 365
13/06/2019 NOAH Global Junior Tag League 2019 Tag 8; Takashi Sugiura & KAZMA SAKAMOTO vs Go Shiozaki & Katsuhiko Nakajima
Poco più di un mese dopo la meravigliosa prova della Global Tag League, questi due team si affrontano con in palio le cinture tag, detenute dagli AXIS (Go e Nakajima).
L'incontro è, ancora una volta, magnifico, anche se con molte differenze rispetto al primo. La parte di hard-hitting ovviamente è predominante e svolta alla perfezione: la violenza di ogni colpo impressiona come se fosse la prima volta. Le chop di Shiozaki, le gomitate di Sugiura e i calci di Nakajima sono tra i massimi esempi di strong style alla giapponese.
KAZMA supporta bene l'azione, pur non essendo allo strepitoso livello degli altri tre, anche se comunque è stato chiamato in causa relativamente poco. Sì, perchè la peculiarità di questo incontro è che, di fatto, da un match a tag si è passati ad un uno contro uno, con protagonisti Nakajima e Sugiura (che fatico a credere abbia cinquant'anni!). Questo distorce un po' la stipulazione, però aggiunge ulteriore incertezza a quello che sarebbe stato un tipico match singolo.
Da sottolineare un selling superbo di Sugi su una reverse rana folle.
Spoiler:

Avatar utente
poppo the snake
Messaggi: 1013
Iscritto il: 18/02/2012, 14:38
Città: Mirano
Località: Mirano
Has thanked: 20 times
Been thanked: 18 times
Contatta:

Re: Un match al giorno 2019 - R.I.O.T.

Messaggio da poppo the snake » 01/08/2019, 18:44

HSMA ha scritto:
31/07/2019, 18:10
Sia chiaro, giusto così visto quello che è uscito su Davis
Ecco che cosa aveva combinato? Mi ero un po perso quella parte

Avatar utente
HSMA
Messaggi: 757
Iscritto il: 31/10/2018, 14:57
Has thanked: 6 times
Been thanked: 36 times

Re: Un match al giorno 2019 - Sick Monkeys

Messaggio da HSMA » 02/08/2019, 16:38

214 di 365
14/04/2001 CZW Un F'n Believable; Jun Kasai & Nick Mondo vs Johnny Kashmere & Justice Pain
Non un capolavoro, neanche per la categoria dell'ultraviolent, però uno spotfest estremo molto divertente. Credo sia il debutto americano di uno dei migliori deathmatcher della storia, che si presenta alla grande con la sua classica schiena insanguinata e un bump troppo folle per essere vero.
Ma andiamo con ordine. Sorprendentemente, il match, che è un fans bring weapons, parte con i tag in maniera fin troppo normale. Ma non temete, è solo questione di pochi minuti. Infatti saltano quasi subito gli schemi e la rissa si sposta per tutta l'arena. I tantissimi oggetti vengono usati in molti modi diversi, aggiungendo creatività e spensieratezza al tutto.
Mondo tira fuori un paio di grandi manovre, Pain e Kashmere subiscono un paio di mosse pazzesche, ma come detto è Kasai che si prende lo spot più folle del match (e il seguito è forse anche più impressionante).
Non tutto fila liscio, nel senso che ci sono alcune imprecisioni e sbavature, soprattutto nel ritmo e nella fluidità, però è una prova buonissima.

Avatar utente
HSMA
Messaggi: 757
Iscritto il: 31/10/2018, 14:57
Has thanked: 6 times
Been thanked: 36 times

Re: Un match al giorno 2019 - Escapology

Messaggio da HSMA » 03/08/2019, 7:12

215 di 365
10/11/2012 CHIKARA Zelda The Great; Colt Cabana vs Mike Quackenbush
Ho detto più e più volte quanto mi piace il mat wrestling, in tutte le sue sfaccettature, dall'iperrealistico e statico di Thatcher all'acrobatico e movimentato di Saint. Qua, ovviamente, siamo nel secondo caso.
Meno di dieci minuti di solo mat, eppure il tempo vola tanto che ne vorresti ancora e ancora e ancora. I due padroneggiano l'arte tecnica con quella sicurezza, pulizia e naturalezza propria dei fenomeni e ciò consente loro di gestire i tempi con sapienza e creatività. Creatività è la parola chiave e riassume con pienezza la contesa: ci sono tante manovre tanto semplici quanto fresche e poco utilizzate, forse perchè il contesto è tutto e il pubblico non educato a questo stile potrebbe trovarle cartoonesche, quasi infantili. Qua, in CHIKARA, funziona maledettamente bene.
Dura un cazzo, merita di essere visto.
Spoiler:

Avatar utente
HSMA
Messaggi: 757
Iscritto il: 31/10/2018, 14:57
Has thanked: 6 times
Been thanked: 36 times

Re: Un match al giorno 2019 - R.I.O.T.

Messaggio da HSMA » 03/08/2019, 18:13

poppo the snake ha scritto:
01/08/2019, 18:44
Ecco che cosa aveva combinato? Mi ero un po perso quella parte
https://universalwrestling.reviews/2018 ... g-a-minor/

Avatar utente
HSMA
Messaggi: 757
Iscritto il: 31/10/2018, 14:57
Has thanked: 6 times
Been thanked: 36 times

Re: Un match al giorno 2019 - A Giant In Action

Messaggio da HSMA » 04/08/2019, 9:18

216 di 365
13/06/1974 AJPW MSG Series; Giant Baba vs Pedro Morales
Torniamo alla vecchia All Japan, questa volta indietro ai primi anni settanta. Tanto per cambiare, la stipulazione è 2 out 3 falls, con il campione PWF dei pesi massimi Giant Baba che difende contro il portoricano Pedro Morales.
Rispetto ai classici dell'epoca, questo è un match breve, in cui le cadute sono concentrate in un quarto d'ora, con la struttura classica delle fall (la durata si accorcia sempre più andando avanti nell'incontro). Forse anche per il minutaggio ridotto, Baba vs Morales è gradevolissimo, con tanto wrestling al tappeto, ma parecchio nelle counter e ricco di ribaltamenti di fronte e scambi nel dominio. Fa sempre specie vedere con quale cura fosse vissuta la lotta a terra, i tentativi di counter logici, quasi cerebrali, le leve per buttare giù l'avversario e tutte quelle piccole accortezze per rendere il tutto estremamente verosimile.
L'unico punto debole dell'incontro è la terza caduta, non tanto per la brevità, quanto per il finale affrettato e anticlimatico.
Spoiler:

Avatar utente
HSMA
Messaggi: 757
Iscritto il: 31/10/2018, 14:57
Has thanked: 6 times
Been thanked: 36 times

Re: Un match al giorno 2019 - Dead Or Alive

Messaggio da HSMA » 05/08/2019, 16:41

217 di 365
06/05/2019 DG Dead Or Alive; Naruki Doi vs Kzy vs Shun Skywalker vs YAMATO vs Big R Shimitzu
Una volta all'anno, a Dead or Alive, si tiene uno degli incontri più folli dell'intero panorama. Un numero variabile di wrestler (di solito sei, quest'anno cinque) vengono chiusi dentro una gabbia e possono lasciare il match solo prendendo una bandierina alla sommità della struttura. Peccato che una valanga di altri wrestler (appartenenti alle stable dei partecipanti) le provino tutte pur di impedire ai rivali di scalare la struttura.
All'inizio si parte con la spottosità tipica della Dragon Gate, tutta azione, ma con un attenzione particolare ai personaggi (tipo l'alleanza contro Big R, membro dei superheel R.E.D. nonchè più possente dei presenti). Poi però parte la pazzia, con i tentativi di scalata e i relativi, fantasiosi metodi di blocco da parte dei wrestler fuori che include oggetti come guantoni allungabili, gavettoni, palle da baseball e sparanastri. Comunque l'azione non ne risente, il ritmo rimane altissimo e il divertimento anche.
Tutte le estrazioni di bandiera sono ben costruite, con il giusto grado di pathos e incertezza.
Il roster di partecipanti è ben assortito sia dal punto di vista delle skill (c'è il powerhouse, il flyer e i total package) sia dal punto di vista generazionale (buon mix tra veterani e giovani).
Almeno una volta nella vita, guardatevi un cage match da Dead or Alive.
Spoiler:

Avatar utente
HSMA
Messaggi: 757
Iscritto il: 31/10/2018, 14:57
Has thanked: 6 times
Been thanked: 36 times

Re: Un match al giorno 2019 - Dead Or Alive

Messaggio da HSMA » 06/08/2019, 18:09

Mi scuso se oggi non riuscirò a postare il match, farò doppio incontro domani!

Avatar utente
HSMA
Messaggi: 757
Iscritto il: 31/10/2018, 14:57
Has thanked: 6 times
Been thanked: 36 times

Re: Un match al giorno 2019 - Legends And Joshi

Messaggio da HSMA » 07/08/2019, 7:07

218 di 365
20/02/1989 NWA Chi-Town Rumble; Ricky Steamboat vs Ric Flair
Un instant classic, un incontro tanto famoso quanto meraviglioso, la dimostrazione che il wrestling degli anni 80 non era solo colossi steroidati dalla tecnica discutibile.
L'azione è non stop, vengono alternate sequenze rapide ad altre più lente, grazie alla straordinaria abilità di Flair di riempire di senso con il suo acting anche le pause. Questo dona dinamismo alla contesa e mantiene alto l'interesse. Tanti ribaltamenti di fronte, tante manovre spettacolari, tanta intensità, tanti falsi finali e pathos over the top sono tutte le caratteristiche che rendono il match un must-see.
Anche quel pizzico di overbooking aiuta ad aggiungere epicità al tutto, nonostante un minutaggio relativamente breve per un big match (attorno ai 25 minuti).
Se è vero che ogni viaggio parte dal primo passo, questo è il perfetto inizio per una delle più spettacolari avventure del mondo del wrestling.
Spoiler:


219 di 365
16/06/2019 Stardom Shining Destiny; Arisa Hoshiki vs Tam Nakano
Questo incontro ha attirato la mia attenzione per un'insolita valangata di voti (tra l'altro molto alti) su Cagematch. Incuriosito, a metà tra la voglia di grande wrestling joshi e la paura che questa voglia tenda a sopravvalutare il risultato, me lo sono guardato due volte, per comprenderlo al meglio.
Inizialmente, il sentimento predominante è stata la paura a causa di una partenza non proprio brillante e un'azione di cui non ho compreso appieno le finalità in termini di storytelling. Poi, diciamo dal volo fuori dal ring, la bellezza. Il lavoro alla gamba di Nakano nella fase intermedia, poi accantonato, è stata una scelta azzeccata perchè ha raccontato la storia di un cambio di tattica, ovvero la scelta di smettere di cercare una sottomissione che tanto non sarebbe arrivata per puntare sul ko. Infine, le battute conclusive sono un crescendo pauroso di intensità, violenza, eleganza e spettacolarità nei colpi diretti.
Non so se è il match femminile dell'anno, ma di sicuro è un serio candidato.
Spoiler:

Black MePhil
Messaggi: 10276
Iscritto il: 30/08/2011, 16:13
Città: Torino
Has thanked: 27 times
Been thanked: 33 times

Re: Un match al giorno 2019 - Legends And Joshi

Messaggio da Black MePhil » 07/08/2019, 10:48

Oh, Tam-Arisa. Uno dei pochi match Stardom che ho visto quest'anno, non mi potevo perdere Tam che va per un titolo d'altronde. Figo figo, ottima scelta.

Avatar utente
HSMA
Messaggi: 757
Iscritto il: 31/10/2018, 14:57
Has thanked: 6 times
Been thanked: 36 times

Re: Un match al giorno 2019 - Dragon Fight

Messaggio da HSMA » 08/08/2019, 7:05

220 di 365
19/05/2007 PWG Dynamite Duumvirate Tag Team Title Tournament Day One; CIMA vs Bryan Danielson
Uno dei tantissimi capolavori di Danielson nelle indies, una delle prove più interessanti di CIMA negli Stati Uniti. Siamo in PWG per il primo DDT4 della storia e nell'extra torneo ci viene proposto un maestoso scontro fra mondi.
Questi due hanno tenuto un ritmo clamoroso per la lunga durata dell'incontro, scambiandosi reciprocamente il pallino del gioco, tenendo così sempre alta la tensione. Il giapponese va di leg work, mentre Dragon risponde mettendo nel proprio mirino il braccio: entrambi sellano con costanza, ma in maniera light, non andando a pregiudicare l'azione. Azione che nella parte finale si impenna per spettacolarità, incertezza e velocità. Si vede davvero il meglio dei due mondi, con la tecnica più diretta, asciutta e dura di Danielson contrapposta alla velocità e alla creatività da lucharesu di CIMA.
Un supermatch, imperdibile.

Avatar utente
GMPunk
Messaggi: 491
Iscritto il: 04/01/2011, 22:58
Has thanked: 19 times
Been thanked: 6 times

Re: Un match al giorno 2019 - Dragon Fight

Messaggio da GMPunk » 08/08/2019, 9:41

:godimento: :godimento: :godimento:

Avatar utente
HSMA
Messaggi: 757
Iscritto il: 31/10/2018, 14:57
Has thanked: 6 times
Been thanked: 36 times

Re: Un match al giorno 2019 - Tech Evolution

Messaggio da HSMA » 10/08/2019, 7:10

221 di 365
Dale Martin Promotions; Zoltan Boscik vs Mal Sanders
Intanto mi scuso perchè per la prima volta in questo topic non posso darvi coordinate temporali precise. Dovremmo essere più o meno negli anni 80 (cagematch riporta suoi match nelle Joint Promotions tra il 1981 e il 1988), nella parte meridionale dell'Inghilterra (la Dale Martin era attiva nella zona di Londra) ma, se qualcuno ne sa più di me, mi faccia sapere.
Match a round, come da tradizione inglese, ma ad una sola caduta per la categoria dei Welterweigth, a fare da opener. L'azione è divertentissima, con tante variazioni di ritmo a tenere accesa l'attenzione e una buona resa psicologica. Il più giovane ed esuberante Sanders sfodera manovre dinamiche e inaspettate, mentre il veterano ungherese ricorre a trucchetti e alla maggior esperienza per frenare il rivale. In tutto ciò si vedono combo che solo in quell'Inghilterra si potevano trovare e una serie di manovre impressionanti per fluidità, pulizia e grado di innovazione.
Spoiler:

222 di 365
31/08/2014 PWG Battle Of Los Angeles Day Three; Kyle O'Reilly vs Zack Sabre jr
Che gran performance da parte di entrambi. Siamo ai quarti di finale della BOLA, uno dei più prestigiosi tornei del wrestling indipendente, e l'inglese, al debutto nella promotion, sfida O'Reilly, campione PWG e vincitore dell'ediziome precedente.
Il match è esattamente quello che vi aspettereste dai due a Reseda. Brillante, divertente, ritmato, imprevedibile, spottoso. Hanno messo la loro tecnica al servizio del pubblico e dello stile esagerato della federazione, tirando fuori sequenze tecniche e di striking impressionanti per fluidità, pulizia e spettacolarità.
Un altro pregio dell'incontro è dato dalla più totale imprevedibilità, infatti in ogni istante può accadere qualcosa che ribalti l'inerzia della sfida.
Molto molto bello.

Rispondi