THE LAST OF US Part II | Official Thread

Giochi per consolle, trucchi e indiscrezioni, ma anche informatica e tutto quello che riguarda più da vicino la tecnologia: è il forum dedicato a esperti e appassionati di videogiochi e tecnologia.
Avatar utente
Backbone Crusher
Messaggi: 7428
Iscritto il: 23/12/2010, 8:56
Città: Bergamo
Località: El Inframundo
Has thanked: 8 times
Been thanked: 84 times

Re: THE LAST OF US Part II | Official Thread

Messaggio da Backbone Crusher »

The Inquisitor ha scritto:
30/06/2020, 7:40
Mi spiegate perché questo gioco è stato shitstormato così pesantemente? Mi sembra strano sia solo per la protagonista gay (era già gay anche nel primo?)
Perché di si. Successe pure a Spiderman (memorabile quello che gli diede 0 su Metacritic perché lo swing sulla ragnatela non rispettava le leggi della fisica) e ad altri giochi tripla a.
Dare 0 a questo tipo di giochi è malafede. Già solo per il livello di produzione, dare 0 è 'na cazzata.
A me ha fatto cagare The Phantom Pain, per dire, ma mai nella vita gli darei 0.



Avatar utente
The Inquisitor
Messaggi: 5713
Iscritto il: 23/12/2010, 3:29
Città: Crema
Has thanked: 6 times
Been thanked: 49 times

Re: THE LAST OF US Part II | Official Thread

Messaggio da The Inquisitor »

Backbone Crusher ha scritto:
30/06/2020, 15:14
Perché di si. Successe pure a Spiderman (memorabile quello che gli diede 0 su Metacritic perché lo swing sulla ragnatela non rispettava le leggi della fisica) e ad altri giochi tripla a.
Dare 0 a questo tipo di giochi è malafede. Già solo per il livello di produzione, dare 0 è 'na cazzata.
A me ha fatto cagare The Phantom Pain, per dire, ma mai nella vita gli darei 0.
Ok ma non mi hai risposto...

Avatar utente
Backbone Crusher
Messaggi: 7428
Iscritto il: 23/12/2010, 8:56
Città: Bergamo
Località: El Inframundo
Has thanked: 8 times
Been thanked: 84 times

Re: THE LAST OF US Part II | Official Thread

Messaggio da Backbone Crusher »

The Inquisitor ha scritto:
01/07/2020, 8:27
Ok ma non mi hai risposto...
Te l'ho detto: la gente è in malafede.
Tra fanboysmi, gente incapace di staccarsi dal fanservice e mentalità chiusa a livelli massimi, ogni scusa è buona per accampare uno 0 ad un gioco che, obiettivamente, 0 non lo merita mai.
Poi va beh, gente che dice che sto gioco fa schifo perché è "politically correct" per la componente LGBT. Buongiorno, c'era pure nel primo.
Pacifico che non piaccia la trama, decisamente meno che ti metti a sputtanare un gioco del genere nel suo complesso senza la minima obiettività.

Avatar utente
Latino Alex
Messaggi: 1207
Iscritto il: 22/12/2010, 22:07
Città: Palermo
Has thanked: 5 times
Been thanked: 13 times

Re: THE LAST OF US Part II | Official Thread

Messaggio da Latino Alex »

Che poi "politically correct" manco per un cazzo dato che la componente LGBT è trattata comunque con delicatezza ed è solo UNO dei tanti aspetti della trama, di certo non è il fulcro centrale.

Ma oramai è così tanto facile gridare al politicamente corretto che al 90% chi usa quel termine lo usa male.

Avatar utente
Archer
Messaggi: 2767
Iscritto il: 28/07/2011, 19:29
Been thanked: 3 times

Re: THE LAST OF US Part II | Official Thread

Messaggio da Archer »

The Inquisitor ha scritto:
30/06/2020, 7:40
Mi spiegate perché questo gioco è stato shitstormato così pesantemente? Mi sembra strano sia solo per la protagonista gay (era già gay anche nel primo?)
Un mix di reazioni di pancia ai leaks, solita guerriglia liberal vs alt right e soprattutto meme (il reddit di Tlou2 è meraviglioso)

Ma il motivo principale è che più un fandom è talebano (non ontheblocco eh) più la reazione degli hater sarà grande. E obiettivamente i fanboy di the last of US sono l'evoluzione finale del sonaro e hanno pochi rivali (ciao undertale)

Avatar utente
Talebanoontheblocco
Messaggi: 761
Iscritto il: 14/12/2016, 2:28
Città: Camdem College
Località: Lorde Stan Account
Has thanked: 6 times
Been thanked: 82 times

Re: THE LAST OF US Part II | Official Thread

Messaggio da Talebanoontheblocco »

Anzi, si potrebbe dire che fino a quando non incontriamo
Spoiler:
Lev
Le tematiche LGBT non vengono approfondite più di tanto. La relazione fra Dina e Ellie funziona a prescindere dalla loro relazione amorosa, sono due personaggi caratterizzati benissimo e la loro sessualità aggiunge una sfumatura importante ma assolutamente non centrale.

@Inquisition: Ancor prima della rottura del day one, la maggior parte della shitstorm verteva sulla presunta politicizzazione del gioco e della presenza di un'agenda LGBT che veicolasse l'intera esperienza di gioco. Dal day one in poi (in verità anche prima a causa della fuoriuscita di molti leaks inerenti alla trama), la shitstorm è virata sulla trama di gioco che ha diviso ulteriormente la community, a causa di alcune scelte narrative molto audaci (e prevedibili, se posso aggiungere). On top, il finale è ancor di più divisivo della trama, per me rasenta la perfezione e rivaleggia con l'ending del primo capitolo ma comprendo alla perfezione chi lo ha odiato oppure non ci ha trovato niente di che, TLOU Parte 2 è un gioco a più chiavi di lettura.

Il gioco comunque ha delle criticità dal punto di vista della narrativa, soprattutto sul pacing, sull'esposizione di alcuni eventi e su come il gioco enfatizzi alcuni elementi del mondo di TLOU, rischiando di calcare troppo la mano fino a risultare ridondanti. Difetti minori per me, il gioco rimane eccellente e rappresenta il degno canto del cigno della PS4.

Avatar utente
LastRide316
Messaggi: 695
Iscritto il: 17/10/2011, 0:17
Has thanked: 11 times
Been thanked: 9 times

Re: THE LAST OF US Part II | Official Thread

Messaggio da LastRide316 »

Un po di discriminazione c’è, si verso le belle fighe: nel gioco ci stanno solo personaggi femminili racchie, c’è dina che mette più paura dei tickers. in compenso quelli maschili sembrano modelli, chiaro anmmiccamento ai non etero. :trollface:

Avatar utente
Latino Alex
Messaggi: 1207
Iscritto il: 22/12/2010, 22:07
Città: Palermo
Has thanked: 5 times
Been thanked: 13 times

Re: THE LAST OF US Part II | Official Thread

Messaggio da Latino Alex »

Finito una decina di minuti fa: mai un gioco mi aveva smosso così tanto a livello emotivo.

Un' opera di tutto rispetto, vado ad asciugarmi i lacrimoni.

Avatar utente
Backbone Crusher
Messaggi: 7428
Iscritto il: 23/12/2010, 8:56
Città: Bergamo
Località: El Inframundo
Has thanked: 8 times
Been thanked: 84 times

Re: THE LAST OF US Part II | Official Thread

Messaggio da Backbone Crusher »

Mie impressioni sul titolo (spoiler, ovviamente):
Spoiler:
Prima cosa: TLOU 2 non è un gioco per tutti, neanche per chi ha amato il primo.
A differenza del primo capitolo, dove familiarizzi con i protagonisti e provi empatia per loro, qui il differente approccio alla storia ti fa provare sensazioni contrastanti.
Ellie perde il suo punto di riferimento in modo brutale, violento, così come è la scena che viene sbattuta in faccia al giocatore. Penso che nessuno, davvero nessuno si aspettasse una morte di un nome "eccellente" come Joel, pilastro del primo capitolo, così presto nella storia. Ma è l'evento fondamentale per mettere in moto gli eventi, nonché punto focale della narrazione di Ellie.
Parallelamente, ci viene presentata Abby, membro del WLF ed ex membro delle Luci, che è l'esecutrice materiale della dipartita di Joel. Suo padre venne ucciso da Joel alla fine del primo capitolo, era il medico che avrebbe dovuto operare Ellie, nonché trovare una potenziale cura al virus.
Vendetta.
E' il tema portante di questo titolo. La narrazione a doppia mandata, in questo senso, è funzionale, per due personaggi che sono l'una lo specchio dell'altra.
Abby non è un'assassina senza cuore, non è il cattivo di turno. É stata divorata dalla rabbia e dal sentimento di vendetta, che l'hanno portata ad uccidere l'uomo che le ha portato via la persona che più amava. Lo stesso sentimento che prova Ellie dopo la perdita di Joel.
Abby ha persone a cui vuole bene: un uomo che ama, "un'amica" incinta, amici con cui passa del tempo. Non è tanto diversa da Ellie, nemmeno nell'essere una persona disposta a tutto pur di perseguire i suoi scopi, anche di distruggere le persone che ha accanto.
Violenza genera violenza, entrambe le protagoniste, con le loro azioni, in modo sia diretto che indiretto, trascinano nel baratro le persone che amano, tutto per una questione personale.
E questo è ciò che capisce Ellie alla fine quando, in procinto di affogare Abby, con un ultimo barlume di lucidità, ricorda la serata passata con Joel prima della sua morte, quando gi disse che forse non lo avrebbe mai perdonato, ma che le sarebbe piaciuto provarci.
Ellie non ha mai potuto farlo, non ha mai potuto perdonarlo quando lui era in vita, ma sa di essere ancora in tempo per perdonare Abby e porre fine alla catena di violenza che, altrimenti, avrebbe potuto coinvolgere altri innocenti.
E' una storia di vendetta, di rabbia, di violenza, ma anche di perdono e di "pace con se stessi", che però mostra come perseguire i propri scopi a tutti i costi, porti anche a perdere le persone amate.
Eloquente la scena finale, dove Ellie torna alla fattoria e non trova più Dina e JJ. Trova solo quella chitarra che ormai non può più suonare, quasi a simboleggiare la definitiva rottura dei legami con la figura di Joel. Rottura non negativa, ma necessaria, per poter andare avanti.

Come dicevo, questo gioco non è per tutti. La narrazione può essere straniante, in certi casi, e non così "empatizzante" come nel primo capitolo, ma personalmente credo che l'obiettivo fosse quello. Più che farti affezionare ai personaggi, vuole farti capire che l'uomo è un essere capace di amare, al punto tale da diventare spregevole, infimo, senza remore.
Due sentimenti così opposti, eppure così legati.
Personalmente, ho apprezzato molto questa narrazione che si discosta da quella del primo gioco e che amplia lo specchio dei personaggi.

Gameplay simile al primo, con qualche aggiunta e scenari che offrono più alternative di approccio. Niente di rivoluzionario comunque, siamo più o meno sui canoni del primo capitolo. Non mi dispiace.

Tirando le conclusioni, mi è piaciuto un botto, come ho detto.
Naughty Dog, piaccia o non piaccia, si conferma un brand che narrativamente, pur non essendo perfetto, ha una sua identità e spinge fino in fondo, prendendosi diversi rischi. La morte di Joel è una mossa che poteva essere potenzialmente suicida se non gestita bene, ma a mio avviso l'hanno inserita bene nel contesto ed è stata funzionale alla storia e all'evoluzione di Ellie.
Anche il dare così tanto spazio ad Abby è stata una mossa non rischiosa, ma "difficile". E' servito? Si, per dare una caratterizzazione e per dare una leggera variata al gameplay, però in alcune fasi ho avvertito un po' di stanca. Cosa mia, magari rigiocandolo cambierò opinione.

Ad ogni modo, per quanto mi riguarda, titolo promosso e più che degno erede del primo.
Spero che non gli servano altri 7 anni per farne un altro.

Avatar utente
Latino Alex
Messaggi: 1207
Iscritto il: 22/12/2010, 22:07
Città: Palermo
Has thanked: 5 times
Been thanked: 13 times

Re: THE LAST OF US Part II | Official Thread

Messaggio da Latino Alex »

Backbone Crusher ha scritto:
03/07/2020, 10:52
Mie impressioni sul titolo (spoiler, ovviamente):
Spoiler:
Prima cosa: TLOU 2 non è un gioco per tutti, neanche per chi ha amato il primo.
A differenza del primo capitolo, dove familiarizzi con i protagonisti e provi empatia per loro, qui il differente approccio alla storia ti fa provare sensazioni contrastanti.
Ellie perde il suo punto di riferimento in modo brutale, violento, così come è la scena che viene sbattuta in faccia al giocatore. Penso che nessuno, davvero nessuno si aspettasse una morte di un nome "eccellente" come Joel, pilastro del primo capitolo, così presto nella storia. Ma è l'evento fondamentale per mettere in moto gli eventi, nonché punto focale della narrazione di Ellie.
Parallelamente, ci viene presentata Abby, membro del WLF ed ex membro delle Luci, che è l'esecutrice materiale della dipartita di Joel. Suo padre venne ucciso da Joel alla fine del primo capitolo, era il medico che avrebbe dovuto operare Ellie, nonché trovare una potenziale cura al virus.
Vendetta.
E' il tema portante di questo titolo. La narrazione a doppia mandata, in questo senso, è funzionale, per due personaggi che sono l'una lo specchio dell'altra.
Abby non è un'assassina senza cuore, non è il cattivo di turno. É stata divorata dalla rabbia e dal sentimento di vendetta, che l'hanno portata ad uccidere l'uomo che le ha portato via la persona che più amava. Lo stesso sentimento che prova Ellie dopo la perdita di Joel.
Abby ha persone a cui vuole bene: un uomo che ama, "un'amica" incinta, amici con cui passa del tempo. Non è tanto diversa da Ellie, nemmeno nell'essere una persona disposta a tutto pur di perseguire i suoi scopi, anche di distruggere le persone che ha accanto.
Violenza genera violenza, entrambe le protagoniste, con le loro azioni, in modo sia diretto che indiretto, trascinano nel baratro le persone che amano, tutto per una questione personale.
E questo è ciò che capisce Ellie alla fine quando, in procinto di affogare Abby, con un ultimo barlume di lucidità, ricorda la serata passata con Joel prima della sua morte, quando gi disse che forse non lo avrebbe mai perdonato, ma che le sarebbe piaciuto provarci.
Ellie non ha mai potuto farlo, non ha mai potuto perdonarlo quando lui era in vita, ma sa di essere ancora in tempo per perdonare Abby e porre fine alla catena di violenza che, altrimenti, avrebbe potuto coinvolgere altri innocenti.
E' una storia di vendetta, di rabbia, di violenza, ma anche di perdono e di "pace con se stessi", che però mostra come perseguire i propri scopi a tutti i costi, porti anche a perdere le persone amate.
Eloquente la scena finale, dove Ellie torna alla fattoria e non trova più Dina e JJ. Trova solo quella chitarra che ormai non può più suonare, quasi a simboleggiare la definitiva rottura dei legami con la figura di Joel. Rottura non negativa, ma necessaria, per poter andare avanti.

Come dicevo, questo gioco non è per tutti. La narrazione può essere straniante, in certi casi, e non così "empatizzante" come nel primo capitolo, ma personalmente credo che l'obiettivo fosse quello. Più che farti affezionare ai personaggi, vuole farti capire che l'uomo è un essere capace di amare, al punto tale da diventare spregevole, infimo, senza remore.
Due sentimenti così opposti, eppure così legati.
Personalmente, ho apprezzato molto questa narrazione che si discosta da quella del primo gioco e che amplia lo specchio dei personaggi.

Gameplay simile al primo, con qualche aggiunta e scenari che offrono più alternative di approccio. Niente di rivoluzionario comunque, siamo più o meno sui canoni del primo capitolo. Non mi dispiace.

Tirando le conclusioni, mi è piaciuto un botto, come ho detto.
Naughty Dog, piaccia o non piaccia, si conferma un brand che narrativamente, pur non essendo perfetto, ha una sua identità e spinge fino in fondo, prendendosi diversi rischi. La morte di Joel è una mossa che poteva essere potenzialmente suicida se non gestita bene, ma a mio avviso l'hanno inserita bene nel contesto ed è stata funzionale alla storia e all'evoluzione di Ellie.
Anche il dare così tanto spazio ad Abby è stata una mossa non rischiosa, ma "difficile". E' servito? Si, per dare una caratterizzazione e per dare una leggera variata al gameplay, però in alcune fasi ho avvertito un po' di stanca. Cosa mia, magari rigiocandolo cambierò opinione.

Ad ogni modo, per quanto mi riguarda, titolo promosso e più che degno erede del primo.
Spero che non gli servano altri 7 anni per farne un altro.
Infatti per quel che mi riguarda
Spoiler:
la tanto odiata (da molti) Abby è un personaggio riuscitissimo. Così come ritengo vincente dedicarle la seconda metà del gioco.

Se ci sarà un seguito, e mi auguro di si, spero di rivedere sia lei che Lev

Fourcade
Messaggi: 118
Iscritto il: 02/06/2020, 19:37
Been thanked: 10 times

Re: THE LAST OF US Part II | Official Thread

Messaggio da Fourcade »

Non ho giocato a nessuno dei due TLOU, mi sono però documentato in giro su entrambi i capitoli.

Devo dire che trovo la trama di TLOU nella sua interezza molto ben riuscita.

Nel primo la trama è particolare e bella, nel secondo è stata criticata da molti (vabbè molti saranno stati troll), ma mi pare che invece sia un'ottima continuazione della storia, magari anche con scelte "rischiose", ma comunque fatta bene.

Poi il resto l'avete già detto voi.

Avatar utente
CombatZoneWrestling
Messaggi: 1502
Iscritto il: 22/10/2014, 22:36
Has thanked: 150 times
Been thanked: 65 times

Re: THE LAST OF US Part II | Official Thread

Messaggio da CombatZoneWrestling »

No words needed.

Avatar utente
Backbone Crusher
Messaggi: 7428
Iscritto il: 23/12/2010, 8:56
Città: Bergamo
Località: El Inframundo
Has thanked: 8 times
Been thanked: 84 times

Re: THE LAST OF US Part II | Official Thread

Messaggio da Backbone Crusher »

Latino Alex ha scritto:
03/07/2020, 17:19
Infatti per quel che mi riguarda
Spoiler:
la tanto odiata (da molti) Abby è un personaggio riuscitissimo. Così come ritengo vincente dedicarle la seconda metà del gioco.

Se ci sarà un seguito, e mi auguro di si, spero di rivedere sia lei che Lev
Spoiler:
Come ho detto, può essere straniante giocare con un personaggio che non sia Ellie. Io stesso sono rimasto un po' così quando ho capito che non l'avrei controllata solo per un flashback ma per intere sezioni di gioco. Ma, a posteriori, è una scelta che ha il suo perché.
Tra l'altro, con questa scelta, Naughty Dog ha anche colto la palla al balzo per espandere il parco protagonisti ed ampliare le storyline al di fuori di Jackson. Secondo me, se gestita bene in un prossimo capitolo, è una scelta che frutterà.
E ad ogni modo, la frase "Tu sei la mia gente" detta a Lev da Abby è potentissima.
Comunque, alcune chicche e easter egg che ho apprezzato:
Spoiler:
- Ellie che suona "Take On Me" degli A-Ha;
- il poster di "Lightning Bolt" dei Pearl Jam con la dicitura "coming soon", questo perché la pandemia, in TLOU, è scoppiata a settembre 2013 e l'album uscì a fine di quell'anno, ergo nella timeline del gioco non è mai uscito;
- Joel che canta "Future Days" da quell'album (il singolo uscì ad agosto);
- la PS3 in camera di Ellie e in un'altra stanza, con accanto giochi come Uncharted e Jak e Daxter;
- la PSVita con Hotline Miami (almeno, credo sia quello);
- i molteplici riferimenti, anche velati, al primo capitolo, come: il peluche della giraffa, Ellie che dice che le robe di Halloween "non sono il suo forte" (probabile riferimento a Riley e a quando venne morsa), Ellie che nel finale si ferisce al fianco come Joel, sempre Ellie che vede una tavola di legno mentre nuota e chiede a Joel di "darle un passaggio" e altri;
- tutti i riferimenti a Jurassic Park, incluso "questa si che è una bella montagna di merda" :party: ;
- l'anello di Nathan Drake :love: ;
- le videocassette porno con riferimento a Crash Bandicoot.
E ne avrò mancati chissà quanti, sarebbe bello fare una lista e riuscire a scoprirli tutti.

Avatar utente
Corilo1
Messaggi: 3579
Iscritto il: 26/12/2010, 20:30
Città: Milano
Has thanked: 24 times
Been thanked: 29 times

Re: THE LAST OF US Part II | Official Thread

Messaggio da Corilo1 »

Me lo sto giocando con calma, sono a 22 ore e mezza e per adesso è un gioco meraviglioso, anzi, chiamarlo gioco mi pare un'affronto.

La mia opinione completa la darò comunque alla fine, non so davvero cosa aspettarmi.

Avatar utente
Corilo1
Messaggi: 3579
Iscritto il: 26/12/2010, 20:30
Città: Milano
Has thanked: 24 times
Been thanked: 29 times

Re: THE LAST OF US Part II | Official Thread

Messaggio da Corilo1 »

Mi sono venute le palpitazioni...
Spoiler:
Maledetto mostro nell'ospedale, per tirarlo giù gli ho sparato tutto quello che avevo

Rispondi