2021 IN GAMES - Official Thread

Giochi per consolle, trucchi e indiscrezioni, ma anche informatica e tutto quello che riguarda più da vicino la tecnologia: è il forum dedicato a esperti e appassionati di videogiochi e tecnologia.
Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 20786
Iscritto il: 06/08/2012, 0:34
Città: Milano
Has thanked: 1 time
Been thanked: 580 times

Re: 2021 IN GAMES - Official Thread

Messaggio da Mystogan »

Morris93 ha scritto: 21/07/2021, 12:09Tocca rimanere su Fifa anche quest'anno, ogni stagione che passa mi fa impazzire sempre di più, ma non riesco a stare lontano dal calcio e ci ricasco sempre.
Pensa che a me funziona il contrario, ogni tanto ci torno perché vedere calcio mi fa venir voglia di giocarci anche, ma FIFA 21 fa così schifo che non duro più di due settimane.

Mazzata tremenda, FIFA 21 é il peggior gioco di calcio che abbia mai giocato e aspettavo PES con ansia, avrebbe fatto meno male una martellata su un dito.



Avatar utente
*play297*
Messaggi: 2550
Iscritto il: 26/02/2011, 18:09
Has thanked: 157 times
Been thanked: 80 times

Re: 2021 IN GAMES - Official Thread

Messaggio da *play297* »

Praticamente:

Immagine
Immagine

Avatar utente
*play297*
Messaggi: 2550
Iscritto il: 26/02/2011, 18:09
Has thanked: 157 times
Been thanked: 80 times

Re: 2021 IN GAMES - Official Thread

Messaggio da *play297* »

Comunque si può dire ufficialmente che il mondo dei videogames sportivi offline è morto.

Tralasciando NHL, MLB e Madden che hanno un mercato specifico (che pure Madden ha ricevuto critiche mortali sulla modalità Franchise):
- FIFA pensa solo all'UT
- PES eFootball F2P per fare all in sulle microtransazioni e gioco online
- NBA 2K che delle modalità tipo MyLeague non gliene frega assolutamente nulla, nonostante annuncino ogni anno qualcosa per quelle modalità e puntualmente non cambia nulla (per dire, quest'anno hanno annunciato che lo staff sarà molto più incisivo, conoscendo quei polli saranno un paio di badge in più)
- F1 che quest'anno passa a €60 e gli unici motivi per acquistarli sono... le livree aggiornate e una story mode basilare che si può guardare su YouTube a gratis. E anzi, hai meno slot di salvataggi

Avatar utente
Morris93
Messaggi: 5111
Iscritto il: 17/03/2014, 10:02
Città: Brescia
Has thanked: 23 times
Been thanked: 55 times

Re: 2021 IN GAMES - Official Thread

Messaggio da Morris93 »

Mystogan ha scritto: 21/07/2021, 12:45 Pensa che a me funziona il contrario, ogni tanto ci torno perché vedere calcio mi fa venir voglia di giocarci anche, ma FIFA 21 fa così schifo che non duro più di due settimane.

Mazzata tremenda, FIFA 21 é il peggior gioco di calcio che abbia mai giocato e aspettavo PES con ansia, avrebbe fatto meno male una martellata su un dito.
No, no, succede lo stesso anche a me, lo spolpo completamente tra ottobre e dicembre/gennaio, una volta arrivato al limite lo mollo per almeno un paio di mesi ma ritorno verso marzo per colpa della fasi finali della Champions, da lì arrivo fino a maggio (esagerando). Comunque da un paio d'anni a questa parte ho calato drasticamente le ore che gli dedico, come te, alterno molto di settimana in settimana, proprio perché mi fa rodere il fegato invece che divertirmi. Piacevole scoperta il Pro Club, durante il lockdown (cioè, sapevo benissimo dell'esistenza della modalità, ma non ho mai avuto così tanti amici collegati per diverse sere da poter imbastirne uno), anche se è una delle modalità meno curate del gioco non portando guadagni effettivi. Vomito.

Avatar utente
The Prizefighter
Messaggi: 7826
Iscritto il: 07/10/2014, 18:06
Località: Where the big boys play
Has thanked: 114 times
Been thanked: 291 times

Re: 2021 IN GAMES - Official Thread

Messaggio da The Prizefighter »

Che tristezza, veramente. Mi ha lasciato un amaro in bocca questo annuncio... lo aspettavo davvero tanto, desidero da anni un gioco di calcio che sia divertente da giocare in modalità carriera. PES aveva un ottimo gameplay ma una ML di merdissima, FIFA aveva un gameplay di merdissima con una carriera ottima.
Non riesco a trovare appigli per essere speranzoso e non riesco a capire chi riesce a mantenere un filo di speranza.
Manco loro ci credono in sta roba. Basta vedere la loro comunicazione dilettantesca, un anno di vuoto, di nulla totale, poi questo annuncio così che lascia più domande che risposte e poi ti dicono che devi aspettare fino al 30 Agosto per avere nuove risposte. A me sembra il comportamento di un'azienda alla deriva che molto presto chiude baracca e burattini. Sta merdata free to play probabilmente rappresenta l'ultima speranza per racimolare quattro lire con le microtransazioni, hanno preso la versione mobile e l'hanno messa su console e PC. A che pro sviluppare un vero gioco next gen se tanto sei destinato a morire di lì a poco?
A quanto pare si sono presi la loro giusta dose di merda su twitter. Una compagnia normale avrebbe fatto un nuovo annuncio in fretta e furia per salvare capra e cavoli rassicurando gli utenti sulle modalità offline, loro se ne stanno sbattento la ciola altamente, lo sanno che sono arrivati al capolinea.

La Master League probabilmente arriverà come DLC il prossimo anno visto che nella roadmap non si menziona mai l'arrivo di nuove modalità, e mi aspetto un contentino proprio misero, probabilmente la stessa dell'anno scorso. Persino il supporto ai controller per quei telefoni di merda viene prima.
A sto punto mi viene da chiedermi se le squadre e le competizioni che hanno ceduto i diritti a Konami sapevano dove volevano arrivare questi, perchè io se avessi saputo che questi dopo PES 2021 andavano sul ftp per i bimbi di merda online col cazzo che avrei ceduto i diritti, piuttosto li avrei dati ad EA che merda per merda almeno so che è merda che funziona. Qualcosa veramente mi dice che loro avevano intenzione di sviluppare un gioco normale e poi hanno cambiato idea in fretta e furia. Due anni per sta merda non esiste proprio

Avatar utente
*play297*
Messaggi: 2550
Iscritto il: 26/02/2011, 18:09
Has thanked: 157 times
Been thanked: 80 times

Re: 2021 IN GAMES - Official Thread

Messaggio da *play297* »

The Prizefighter ha scritto: 21/07/2021, 18:01 Che tristezza, veramente. Mi ha lasciato un amaro in bocca questo annuncio... lo aspettavo davvero tanto, desidero da anni un gioco di calcio che sia divertente da giocare in modalità carriera. PES aveva un ottimo gameplay ma una ML di merdissima, FIFA aveva un gameplay di merdissima con una carriera ottima.
Non riesco a trovare appigli per essere speranzoso e non riesco a capire chi riesce a mantenere un filo di speranza.
Manco loro ci credono in sta roba. Basta vedere la loro comunicazione dilettantesca, un anno di vuoto, di nulla totale, poi questo annuncio così che lascia più domande che risposte e poi ti dicono che devi aspettare fino al 30 Agosto per avere nuove risposte. A me sembra il comportamento di un'azienda alla deriva che molto presto chiude baracca e burattini. Sta merdata free to play probabilmente rappresenta l'ultima speranza per racimolare quattro lire con le microtransazioni, hanno preso la versione mobile e l'hanno messa su console e PC. A che pro sviluppare un vero gioco next gen se tanto sei destinato a morire di lì a poco?
A quanto pare si sono presi la loro giusta dose di merda su twitter. Una compagnia normale avrebbe fatto un nuovo annuncio in fretta e furia per salvare capra e cavoli rassicurando gli utenti sulle modalità offline, loro se ne stanno sbattento la ciola altamente, lo sanno che sono arrivati al capolinea.

La Master League probabilmente arriverà come DLC il prossimo anno visto che nella roadmap non si menziona mai l'arrivo di nuove modalità, e mi aspetto un contentino proprio misero, probabilmente la stessa dell'anno scorso. Persino il supporto ai controller per quei telefoni di merda viene prima.
A sto punto mi viene da chiedermi se le squadre e le competizioni che hanno ceduto i diritti a Konami sapevano dove volevano arrivare questi, perchè io se avessi saputo che questi dopo PES 2021 andavano sul ftp per i bimbi di merda online col cazzo che avrei ceduto i diritti, piuttosto li avrei dati ad EA che merda per merda almeno so che è merda che funziona. Qualcosa veramente mi dice che loro avevano intenzione di sviluppare un gioco normale e poi hanno cambiato idea in fretta e furia. Due anni per sta merda non esiste proprio
Che poi, chiariamoci, pure se arriva la Master League, ho paura che sarà praticamente una robetta offline basata sul gioco online e dunque sull'AI del gioco mobile, non più come prima dove c'era il lite che era una versione gratuita ma castrata del gioco.

Boh, non penso di aver mai visto in vita mia la community di PES così unita su un'opinione.
Konami sul fronte comunicazioni e marketing è sempre stata penosa, ma qui il backlash è pesante.

Però oh, dal lato business, hanno fatto contenti i mobile gamer che è dove in questo periodo girano più soldi, hanno vinto loro, siamo noi coglioni

Avatar utente
Backbone Crusher
Messaggi: 7929
Iscritto il: 23/12/2010, 8:56
Città: Bergamo
Località: El Inframundo
Has thanked: 19 times
Been thanked: 152 times

Re: 2021 IN GAMES - Official Thread

Messaggio da Backbone Crusher »


Io non sto piangendo, voi state piangendo...

Avatar utente
The Prizefighter
Messaggi: 7826
Iscritto il: 07/10/2014, 18:06
Località: Where the big boys play
Has thanked: 114 times
Been thanked: 291 times

Re: 2021 IN GAMES - Official Thread

Messaggio da The Prizefighter »

*play297* ha scritto: 21/07/2021, 22:29 Che poi, chiariamoci, pure se arriva la Master League, ho paura che sarà praticamente una robetta offline basata sul gioco online e dunque sull'AI del gioco mobile, non più come prima dove c'era il lite che era una versione gratuita ma castrata del gioco.

Boh, non penso di aver mai visto in vita mia la community di PES così unita su un'opinione.
Konami sul fronte comunicazioni e marketing è sempre stata penosa, ma qui il backlash è pesante.

Però oh, dal lato business, hanno fatto contenti i mobile gamer che è dove in questo periodo girano più soldi, hanno vinto loro, siamo noi coglioni
Io comunque non ho mai vista così tanta pochezza comunicativa. Sembrano dei dilettanti allo sbaraglio, hanno comunicato poco e malissimo, completamente surclassati da EA che non ha fatto altro che accerchiare Konami con le date degli annunci. Loro annunciavano il 21? EA ha annunciato il giorno prima e il giorno dopo PES e ha continuato con i vari showcase

Avatar utente
*play297*
Messaggi: 2550
Iscritto il: 26/02/2011, 18:09
Has thanked: 157 times
Been thanked: 80 times

Re: 2021 IN GAMES - Official Thread

Messaggio da *play297* »

The Prizefighter ha scritto: 22/07/2021, 22:17 Io comunque non ho mai vista così tanta pochezza comunicativa. Sembrano dei dilettanti allo sbaraglio, hanno comunicato poco e malissimo, completamente surclassati da EA che non ha fatto altro che accerchiare Konami con le date degli annunci. Loro annunciavano il 21? EA ha annunciato il giorno prima e il giorno dopo PES e ha continuato con i vari showcase
Quello soprattutto, dal trailer alcuni dicono che abbiano messo insieme pezzi video di PS5 e pezzi video di mobile e che abbiano mostrato un po' di tutto, il che potrebbe anche essere vero ma che sta aumentando ancora di più la confusione.
2 anni per questo trailer.

Poi vabbè, ci sarebbe anche da dire che avevano annunciato novità ulteriori a fine agosto e il giorno dopo hanno dovuto annunciare la ML perché #RIPPRES era in tendenza e dovevano pararsi il sedere, e ci sarebbe anche il community manager Bhatti che penso sia una delle persone più odiate del gaming eppure è ancora lì da anni a prendere per il c* tutti con le sue dichiarazioni.

Avatar utente
Wednesday
Messaggi: 1673
Iscritto il: 02/01/2014, 14:50
Città: Milano
Has thanked: 110 times
Been thanked: 110 times

Re: 2021 IN GAMES - Official Thread

Messaggio da Wednesday »


Avatar utente
Hard Is Ono
Messaggi: 1333
Iscritto il: 10/01/2018, 20:04
Has thanked: 14 times
Been thanked: 78 times

Re: 2021 IN GAMES - Official Thread

Messaggio da Hard Is Ono »

Mi sembra che non ne abbiate parlato e che sia un argomento degno di considerazione, se dovesse interessare magari si può anche aprire un topic, ma intanto la butto lì e basta:

Tra Maggio e Giugno ci sono state le Olympic Virtual Series dei tornei non inclusi nelle olimpiadi, ma sotto l'ombrello del CIO, di eSports.
La bizzarria è la scelta dei giochi e le motivazioni. I giochi scelti sono stati eBaseball Powerful Pro Baseball 2020, Virtual Regatta, Zwyft e Gran Turismo 7 per baseball, canoa, ciclismo e corse automobilistiche più una roba di vela.
Cioè sono stati esclusi tutti gli eSports con la fanbase più grande, la scena più organizzata, il professionismo più avviato e la ragione geniale è che:
è complesso spiegare a una persona che non segua gli esport un videogioco come League of Legends, mentre è più facile che riesca a comprendere una partita virtuale di calcio o di basket, le cui dinamiche sono identiche a quelle delle controparti reali.
https://esports.gazzetta.it/news/23-04- ... orts-62853

Ora a parte che è proprio una motivazione da 50enni, ma poi che stupidaggine è scegliere solo simulazioni di sport, come se questo rendesse più "sportivi" i videogames proposti.

C'è un secondo articolo, precedente, sulla Gazzetta che tratta l'argomento e le motivazioni mi sembrano ancora più risibili:
Il CIO, ovvero il Comitato Internazionale Olimpico, ha recentemente diffuso l’agenda “2020+5”, nella quale ha espresso chiaramente di non avere alcuna intenzione di integrare fra le discipline esport come League of Legends, DotA o Street Fighter. Questo perché, secondo il comitato, un’eventuale apertura dovrebbe limitarsi a coinvolgere solamente le varianti virtuali di discipline sportive reali. Lo scopo di questa limitazione risiederebbe nella volontà di sfruttare la “controparte reale” dei videogiochi al fine di attrarre l’audience più giovane nell’orbita delle classiche discipline olimpiche, per certi versi sfruttando l’esport per alimentare il pubblico dell’offerta tradizionale. Nell’analisi del CIO, tuttavia, ci sono anche considerazioni condivisibili: anzitutto, il comitato ha fatto riferimento alla difficoltà di approccio a discipline complesse come Counter-Strike, inadatte a trascinare il pubblico di massa a causa delle terminologie tecniche che si portano appresso; il CIO, poi, ha tenuto conto delle caratteristiche strutturali dell’esport, che storicamente non si prestano alla fondazione di squadre nazionali capaci di integrare il valore di appartenenza tipico dell’Olimpiade.
https://esports.gazzetta.it/news/26-02- ... orts-62291

Quali sarebbero le difficoltà di trascinare pubblico di massa a causa di terminologie tecniche?
Un gioco come LOL ha un centinaio di milioni di giocatori, dov'è che manca il pubblico di massa capace di capire i termini tecnici in un contesto del genere? E poi i commentatori e tutto il resto servono esattamente per spiegare i termini tecnici, non è che tutti quelli che guardano le olimpiadi sanno le regole del taekwondo.

Avatar utente
The Prizefighter
Messaggi: 7826
Iscritto il: 07/10/2014, 18:06
Località: Where the big boys play
Has thanked: 114 times
Been thanked: 291 times

Re: 2021 IN GAMES - Official Thread

Messaggio da The Prizefighter »

Non ho capito, che terminologia complessa c'è in CSGO? :sorridente:
Anzi, ancora meglio: cosa c'è da capire in CSGO? Ci si spara e ci si uccide, allo spettatore occasionale basta sapere questo, e credo che chiunque dotato di occhi sia in grado di capirlo

Avatar utente
Lieutenant Loco
Messaggi: 1362
Iscritto il: 30/03/2011, 0:04
Località: Pianiga (VE)
Has thanked: 7 times
Been thanked: 31 times

Re: 2021 IN GAMES - Official Thread

Messaggio da Lieutenant Loco »

The Prizefighter ha scritto: 24/07/2021, 18:12 Non ho capito, che terminologia complessa c'è in CSGO? :sorridente:
Anzi, ancora meglio: cosa c'è da capire in CSGO? Ci si spara e ci si uccide, allo spettatore occasionale basta sapere questo, e credo che chiunque dotato di occhi sia in grado di capirlo
Oddio, non è del tutto vero.
Premetto che io a CS:GO non ho giocato, quindi potrei dire puttanate atomiche, ma avendo bazzicato gli ambienti shooter competitivi CS:GO ha sempre avuto la fama di "quello serio", dove non puoi sparare a caso e non basta la semplice mira, dove ti serve senso tattico e conoscenza delle armi.
Presentarlo come "ci si spara e ci si uccide" rischia di essere controproducente, un po' come presentare il curling dicendo "scopano il ghiaccio". O il calcio dicendo "devono spingere la palla in quella rete enorme laggiù". Tutto giusto, per carità, ma credo nessuno si metta a seguire il calcio perché attratto dal gonfiarsi della rete quando viene centrata, e nessuno di certo si mette a seguire il curling perché gli piace vedere gente che scopa (pun not intended).
Il calcio comincia a diventare già più interessante se cominci a spiegare che agli attaccanti non basta stare attaccati alla porta perché esiste il fuorigioco, se spieghi che i falli sono puniti con tiri diretti in porta per la squadra che li subisce, se introduci un minimo di tattica che consente di apprezzare il gioco di squadra. O il curling se cominci a spiegare che stanno scopando il ghiaccio per affinare la traiettoria della pietra perché una manciata di millimetri nella direzione sbagliata fanno la differenza a livello di punti.
Allo stesso modo per apprezzare come si deve CS:GO devi introdurre gli aspetti tattici del gioco, le armi, spiegare perché usare shotgun in late game è trollare (l'unica cosa che so) ecc ecc ecc... Tutte cose che servono non solo ai completi occasionali di eSports, ma che onestamente servirebbero anche a chi un pochino ne mastica ma non di quel genere.
Detto che probabilmente quella è una paraculata cosmica perché se volevi citare un gioco effettivamente complesso c'è LOL, più probabile che sia perché in CS:GO una delle squadre è letteralmente composta di terroristi che vogliono far esplodere una bomba. Aggiungi il fatto che in una competizione olimpica si sfidano squadre nazionali, il disastro in termini di pubbliche relazioni è dietro l'angolo.
E poi i commentatori e tutto il resto servono esattamente per spiegare i termini tecnici, non è che tutti quelli che guardano le olimpiadi sanno le regole del taekwondo.
LOL è effettivamente molto complesso e un casual che "si guarda le olimpiadi" probabilmente a vedere 'sti personaggini che si danno battaglia in un turbinio di lampi e fiamme cambierebbe subito canale. E sarebbe effettivamente difficile trovare un middle ground fra i milioni di giocatori che ci giocano abitualmente e i casual completi: se stai a ricordare le regole ogni 3x2 (che non so neanche quanto sia fattibile a dirla tutta) rischi di far venire il latte alle ginocchia ai primi, se vai di commento tecnico ti precludi totalmente la possibilità di catturare nuovi spettatori.
Probabilmente la soluzione sarebbe un commento tecnico unico in inglese (tanto chi è abituato alla scena eSports difficilmente ha problemi con l'inglese) e i vari commenti "didattici" nelle varie lingue.

PS: Sì, forse merita il topic a parte.

Avatar utente
The Prizefighter
Messaggi: 7826
Iscritto il: 07/10/2014, 18:06
Località: Where the big boys play
Has thanked: 114 times
Been thanked: 291 times

Re: 2021 IN GAMES - Official Thread

Messaggio da The Prizefighter »

Lieutenant Loco ha scritto: 26/07/2021, 11:28 Oddio, non è del tutto vero.
Premetto che io a CS:GO non ho giocato, quindi potrei dire puttanate atomiche, ma avendo bazzicato gli ambienti shooter competitivi CS:GO ha sempre avuto la fama di "quello serio", dove non puoi sparare a caso e non basta la semplice mira, dove ti serve senso tattico e conoscenza delle armi.
Presentarlo come "ci si spara e ci si uccide" rischia di essere controproducente, un po' come presentare il curling dicendo "scopano il ghiaccio". O il calcio dicendo "devono spingere la palla in quella rete enorme laggiù". Tutto giusto, per carità, ma credo nessuno si metta a seguire il calcio perché attratto dal gonfiarsi della rete quando viene centrata, e nessuno di certo si mette a seguire il curling perché gli piace vedere gente che scopa (pun not intended).
Il calcio comincia a diventare già più interessante se cominci a spiegare che agli attaccanti non basta stare attaccati alla porta perché esiste il fuorigioco, se spieghi che i falli sono puniti con tiri diretti in porta per la squadra che li subisce, se introduci un minimo di tattica che consente di apprezzare il gioco di squadra. O il curling se cominci a spiegare che stanno scopando il ghiaccio per affinare la traiettoria della pietra perché una manciata di millimetri nella direzione sbagliata fanno la differenza a livello di punti.
Allo stesso modo per apprezzare come si deve CS:GO devi introdurre gli aspetti tattici del gioco, le armi, spiegare perché usare shotgun in late game è trollare (l'unica cosa che so) ecc ecc ecc... Tutte cose che servono non solo ai completi occasionali di eSports, ma che onestamente servirebbero anche a chi un pochino ne mastica ma non di quel genere.
Detto che probabilmente quella è una paraculata cosmica perché se volevi citare un gioco effettivamente complesso c'è LOL, più probabile che sia perché in CS:GO una delle squadre è letteralmente composta di terroristi che vogliono far esplodere una bomba. Aggiungi il fatto che in una competizione olimpica si sfidano squadre nazionali, il disastro in termini di pubbliche relazioni è dietro l'angolo.
Ma quella per me è una fase successiva. Lo spettatore casual non si interessa subito alle dinamiche più complesse, come tattiche, armi e roba varia, lo diventa se la "base" dello sport gli interessa.

Ad esempio non mi metto a spiegare tattiche, movimenti, etc. ad uno che non si è mai visto una partita di calcio. Prima gli dico terra terra in cosa consiste lo sport, se poi gli piace si approfondisce il discorso.
Quindi banalmente allo spettatore casual basta sapere che in CSGO ci si spara e ci si uccide, se gli piace poi magari può approfondire il discorso ascoltando le telecronache o facendo delle ricerche.

Avatar utente
Lieutenant Loco
Messaggi: 1362
Iscritto il: 30/03/2011, 0:04
Località: Pianiga (VE)
Has thanked: 7 times
Been thanked: 31 times

Re: 2021 IN GAMES - Official Thread

Messaggio da Lieutenant Loco »

The Prizefighter ha scritto: 26/07/2021, 13:04 Ma quella per me è una fase successiva. Lo spettatore casual non si interessa subito alle dinamiche più complesse, come tattiche, armi e roba varia, lo diventa se la "base" dello sport gli interessa.

Ad esempio non mi metto a spiegare tattiche, movimenti, etc. ad uno che non si è mai visto una partita di calcio. Prima gli dico terra terra in cosa consiste lo sport, se poi gli piace si approfondisce il discorso.
Quindi banalmente allo spettatore casual basta sapere che in CSGO ci si spara e ci si uccide, se gli piace poi magari può approfondire il discorso ascoltando le telecronache o facendo delle ricerche.
Siamo d'accordo, solo che secondo me la "base" è un pochino più ampia. Perché certo a quello che non ha mai visto una partita di calcio non ti metterai a spiegare tattiche, movimenti, xG e affini, ma neanche puoi fermarti a "11 contro 11, bisogna spingere la palla in rete usando solo i piedi", altrimenti quello giustamente ti domanda "cosa dovrebbe intrattenermi di 11 beoti che cercano di spingere un pallone in una rete?".
Insomma, bisogna fare un minimo di marketing. Se no davvero non si può dire nulla al 50enne che si domanda cazzo ci trovino i giovani nel guardare gente che fa esplodere cervelli finti con armi finte, a quel punto tanto vale darsi al softair.
Poi magari le regole nello specifico le spieghi dopo, ma almeno un'idea di "cosa ci trovino" va data. Come negli sport veri eh, che qua abbiamo gente che effettivamente ancora si chiede cosa ci sia di bello nello spazzare il ghiaccio per via di Torino 2006.

Rispondi