Let's sail with the Pirate Princess: THE KAIRI HOJO STORY ⎈⎈

Il forum principale di Tuttowrestling: il posto giusto per discutere di wrestling (WWE, TNA e quant’altro) insieme agli altri appassionati.
Avatar utente
RKOuttaNowhere
Messaggi: 304
Iscritto il: 13/10/2019, 18:55
Città: Como
Has thanked: 12 times
Been thanked: 10 times

Re: Let's sail with the Pirate Princess: THE KAIRI HOJO STORY ⎈⎈

Messaggio da RKOuttaNowhere »

poppo the snake ha scritto: 10/05/2020, 10:49 Il “personaggio” è quello raccontato tramite il lottato. Togli il lottato e non hai il motivo per cui è arrivata in wwe.

Fine.
Guarda io non sto dicendo nulla ho solo chiesto un opinione, non ho neanche detto proprio nulla Sane o detto cattiverie su di lei, non capisco sta rabbia repressa.



Avatar utente
poppo the snake
Messaggi: 1789
Iscritto il: 18/02/2012, 14:38
Città: Mirano
Località: Mirano
Has thanked: 124 times
Been thanked: 119 times
Contatta:

Re: Let's sail with the Pirate Princess: THE KAIRI HOJO STORY ⎈⎈

Messaggio da poppo the snake »

Non è rabbia, ci mancherebbe pure :)

Ci tengo solo a farti capire la stortura dietro a questo tipo di ragionamento (e a fare un po’ di discussione, che non fa mai male)

Avatar utente
RKOuttaNowhere
Messaggi: 304
Iscritto il: 13/10/2019, 18:55
Città: Como
Has thanked: 12 times
Been thanked: 10 times

Re: Let's sail with the Pirate Princess: THE KAIRI HOJO STORY ⎈⎈

Messaggio da RKOuttaNowhere »

poppo the snake ha scritto: 10/05/2020, 12:12 Non è rabbia, ci mancherebbe pure :)

Ci tengo solo a farti capire la stortura dietro a questo tipo di ragionamento (e a fare un po’ di discussione, che non fa mai male)

Ma guarda che l'ho detto fin da subito che sarebbe stata una discussione che non avrebbe riguardato il concetto di lavoro fatto da lei in giappone quanto piuttosto un saperlo vendere in WWE fatto sempre per una produzione generalista. Mica volevo insinuare qualcosa neh.


Per il resto nessun rancore :bike:

Avatar utente
El Principe
Messaggi: 761
Iscritto il: 03/05/2016, 19:40
Località: Sardinna
Has thanked: 105 times
Been thanked: 116 times

Re: Let's sail with the Pirate Princess: THE KAIRI HOJO STORY ⎈⎈

Messaggio da El Principe »

Beh ma più o meno è stato detto: sarebbe perfetta come babyface underdog che prova ad andare oltre l'ostacolo. Con un personaggio in stile pirate princess non troppo marcato e con un lottato che sappia generare empatia. Ma alla fine lì funziona così, giapponese = pazzo dipinto col mist e via, inutile aspettarsi qualcosa di diverso. Invece molti hanno il solito approccio "nella speranza che" nel seguirli. Non penso che qualcuno che scrive gli show abbia mai visto niente di Kairi in Stardom, e il modo in cui stanno usando Io Shirai, da quello che mi è arrivato, lo dovrebbe confermare in toto. Non oso immaginare come potrebbero usare Sareee, ma la cosa bella è che lei ha un certo caretterino e secondo me pesterà parecchio i piedi nel backstage.

Avatar utente
poppo the snake
Messaggi: 1789
Iscritto il: 18/02/2012, 14:38
Città: Mirano
Località: Mirano
Has thanked: 124 times
Been thanked: 119 times
Contatta:

Re: Let's sail with the Pirate Princess: THE KAIRI HOJO STORY ⎈⎈

Messaggio da poppo the snake »

Aggiungo una cosa, oltre ai personaggi c'è anche il pubblico che non aiuta: durante i match di Io tolta l'entrata, la gente reagisce solo quando fa svolazzi, ma a liveli pavloviani proprio. Chiaro poi che loro la vendono solo per quell'aspetto, ma anche gli spettatori giocano un ruolo in questo suo questo appiattimento.

Oh Sareee ha anche la Ripley che potrebbe aiutarla, ma io spero che scazzi anche con lei e che mieta vittime e feriti nel backstage (nel vero senso della parola :facciadafesso:)

Avatar utente
Emperador Horace
Messaggi: 9756
Iscritto il: 23/12/2010, 16:56
Località: Volevo fare l'esperto della lucha libre, così nessuno capiva che dicevo ♥♥♥♥♥
Has thanked: 111 times
Been thanked: 275 times

Re: Let's sail with the Pirate Princess: THE KAIRI HOJO STORY ⎈⎈

Messaggio da Emperador Horace »

Io Kairi l'avrei presentata così.

- face: moglie di comodo di George Takei che lui controlla ipnotizzandola con "Pen Pineapple Apple Pen".
Riprenderei anche il personaggio che Takei interpretava in Futurama, cioè il gestore di un teatro kabuki infestato dai fantasmi.

-heel. Dato che è una pirata, entrerà negli acquari statunitensi con la pretesa di ammazzare i delfini a bastonate, per poterne servire la carne nel suo chiosco di sushi, che stazionerà fuori dalle arene.

Avatar utente
El Principe
Messaggi: 761
Iscritto il: 03/05/2016, 19:40
Località: Sardinna
Has thanked: 105 times
Been thanked: 116 times

Re: Let's sail with the Pirate Princess: THE KAIRI HOJO STORY ⎈⎈

Messaggio da El Principe »

Eravamo rimasti con Kairi Hojo sconfitta dalla star Yuzuki Aikawa, che ne aveva comunque lodato la prestazione. Da qui la Hojo si allontanerà sempre di più dalla stable della Shodai Wonder Champion: è il momento di andare da sola. O meglio, in coppia con la compagna di dojo, Natsumi Showzuki. Le due hanno debuttato quasi contemporaneamente ma hanno avuto un percorso diverso, anche se intrecciato, con Natsumi sempre indietro nella considerazione da parte della federazione.

Immagine
Immagine da un photobook di Kairi e Natsumi Showzuki

Tuttavia, è difficile giudicare la Showzuki. La sua carriera è stata breve e per come vengono costruiti gli status in Giappone non ha mai fatto in tempo a raggiungere un ruolo rilevante e a migliorare fino alla piena maturità. Anzi, si è fermata proprio nel momento in cui avrebbe, probabilmente, iniziato a fare sul serio. Non si può sapere dove sarebbe potuta arrivare. Comunque, come anticipato la volta scorsa, le due hanno partecipato alla Tag League a fine novembre 2012, arrivando in finale a giocarsi nello stesso match contro Yoshiko e Natsuki Taiyo le cinture tag, vacanti dopo il ritiro di Yoko Bito in agosto. Il primo match che vedremo viene da quel torneo e serve per capire una delle grandi rivalità della coppia e in generale di Kairi nel 2013, quella contro la squadra delle mostruose gaijin guidate da Kyoko Kimura, le Kimura Monster-Gun. La stable era per certi versi e alcuni comportamenti un'anticipazione dell'Oedo-Tai ed era composta, oltre che da Kyoko, da Alpha Female, Hailey Hatred, Christina Von Erie (per poco), Female Predator Amazon (Ayesha Raymond) e poi, dal 2014, anche da Kris Wolfe.

Immagine
Ancora le Ho-Show Tennyo da photobook

Il gruppo era riuscito anche a far diventare Alpha Female Red Champion, la seconda della storia della federazione e ovviamente la prima Gaijin. Il suo regno non è stato un granché, ma almeno aveva quelle qualità che in genere si cercano in una campionessa gaijin che deve intimorire: potenza e cattiveria abbinate alla dominanza fisica. Cose che Bea, di recente, nonostante le intenzioni fossero le stesse, non ha mai mostrato.

Immagine

I MATCH

Nel primo match le due squadre si giocavano l’accesso alla finale, le Monster Kyoko Kimura e Christina Von Erie dovevano vincere per forza, se non ricordo male.


La Von Erie l’ho vista raramente, dunque la conosco poco. In questa occasione fa vedere che l’agilità non è proprio il suo forte, in più sequenze durante tutto il match. Comunque lo schema è quello classico delle heel che isolano una face e la dominano, con le scorrettezze, fino al comeback. Tuttavia il pubblico segue l'azione e incita le due giovani. Nel ritorno delle face, dopo un bruttissimo tentativo di manovra combinata di Kairi e Natsumi, le Monster tornano in controllo ed è solo lo scadere del tempo limite a impedire loro di vincere. Passano le Ho-Show .

Da questo momento, nonostante la sconfitta in finale, l’alleanza di Kairi con la Showzuki si salda sempre di più, soprattutto dopo il match che abbiamo visto la scorsa volta con la sfida per la White Belt. Anche dopo mesi, le Monster-Gun non hanno certo dimenticato lo sgarro: tra marzo e aprile le fazioni si scontrano più volte, con le Ho-Show Tennyo spesso bullizzate dalle gaijin e da Kyoko. Alla fine arriva il match decisivo il 29 aprile del 2013, nello stesso evento in cui la Aikawa si ritira e Io Shirai conquista la Red Belt per la prima volta. Solo che nel frattempo Kyoko e Hailey Hatred avevano sconfitto Yoshiko e Natsuki Taiyo e conquistato i titoli tag. Per le Ho-Show l'occasione è ghiottissima: Goddesses Titles in palio al Korakuen e la possibilità di fare la propria parte per arginare il dominio della Kyoko Monster-Gun sulla Stardom.



All’inizio azzoppano la Showzuki, fino a quando Kairi non rovescia la situazione a colpi di spear. Poi in generale ci sono diversi cambi di fronte; Natsumi si ricorda sempre dei colpi alle gambe e Kairi resiste. Peccato per la Hatred, atroce in tutte le sequenze che la coinvolgono: da una speardi Kairi non venduta per niente al finale. La chiusura non è costruita bene ed è anticlimatica, oltre che poco fluida. Vabbè, è pur sempre il primo titolo in carriera per Kairi.

Immagine

Poco tempo dopo, purtroppo, un infortunio alla schiena termina la carriera della Showzuki e i titoli vengono resi vacanti. Ma la rivalità tra Kairi e il gruppo di Kyoko non è certo terminata. Quelli di oggi non sono stati due grandissimi match, lo ammetto, ma erano necessari per raccontare un passaggio fondamentale della storia di Kairi. La prossima volta con i match in coppia con Nanae Takahashi il livello salirà di brutto, con i migliori match proposti fin qui e l’ingresso sui ring di questo topic da parte di Io Shirai.

Avatar utente
poppo the snake
Messaggi: 1789
Iscritto il: 18/02/2012, 14:38
Città: Mirano
Località: Mirano
Has thanked: 124 times
Been thanked: 119 times
Contatta:

Re: Let's sail with the Pirate Princess: THE KAIRI HOJO STORY ⎈⎈

Messaggio da poppo the snake »

Beh sui match poco da dire, training ai massimi livelli e Kyoko senza la capigliatura afro è inconcepibile :truce: (però fisicamente era in formissima).

Solite domande:
1) gaijin preferita? E quale vorresti vedere lottare oggi?
2) secondo te quale stile ha influenzato di più in generale la scena joshi, le ammergane o la Lucha libre?
3) Dalys merda (questa è a piacere, puoi aggiungere altri insulti)

Avatar utente
Smoker
Messaggi: 1159
Iscritto il: 24/11/2014, 23:32
Città: Milano
Has thanked: 67 times
Been thanked: 44 times

Re: Let's sail with the Pirate Princess: THE KAIRI HOJO STORY ⎈⎈

Messaggio da Smoker »

Il finale del secondo match è in effetti anti climatico, tanto che ho pensato che la gaijin avesse botchato l'uscita dal pin.

Come mai tutto questo astio per Bea? Non è un fenomeno questo è sicuro però rispetto a queste gaijin mi sembra molto più navigata.

Avatar utente
poppo the snake
Messaggi: 1789
Iscritto il: 18/02/2012, 14:38
Città: Mirano
Località: Mirano
Has thanked: 124 times
Been thanked: 119 times
Contatta:

Re: Let's sail with the Pirate Princess: THE KAIRI HOJO STORY ⎈⎈

Messaggio da poppo the snake »

Smoker ha scritto: 29/05/2020, 11:48 Il finale del secondo match è in effetti anti climatico, tanto che ho pensato che la gaijin avesse botchato l'uscita dal pin.

Come mai tutto questo astio per Bea? Non è un fenomeno questo è sicuro però rispetto a queste gaijin mi sembra molto più navigata.
Ok, tempo di diventare ripetitivo.

Bea è giovane e sicuramente potrà migliorare in futuro, però ad oggi:
- Non è una delle più talentuose del roster (ad essere generosi)
- Non è una delle più carismatiche (manco per il cazzo)
- Non ha caratteristiche anche solo fisiche per destare interesse (come diceva El Principe Alpha Female quantomeno aveva il phisique du role)
- Sono tre anni che lotta in Stardom senza mostrare particolari miglioramenti

E cos'hanno fatto? Da un giorno all'altro è passata letteralmente dal jobbare a Starlight Kid negli opener ad interrompre il regno di Kagetsu, che durava da un anno ed era solo uno dei top name della compagnia e diventare una campionessa imbattibile.

Tu pensa solo se l'avessero fatto da altre parti.

Ma poi questo di regno cosa ne è stato?
- Ha creato storie interessanti? No
- Match da ricordare? No, o meglio li ricordi per la bruttezza (Utami, Momo)
- Promo? Ahahahahahahah

Ha solo evidenziato i suoi limiti: il pubblico non se la fila e lei non lo chiama MAI (guarda la differenza con la Von Eerie in questo in questo tag, lei che è meno tenica quantomeno cerca di sopperire con la presenza scenica e lavorando il pubblico), mentre sul fronte del lottato non è in grado di dare una parvenza di psicologia ai suoi incontri perchè ha ammassato mosse altrui che non c'entrano una fava l'una con l'altra (fosse poi un mostro di tecnica, momenti ammazza Mayu durante l'ultimo loro incontro) ed al tempo stesso non è una storyteller.

Non è un caso che gli unici match validi sono stati quelli che si attestano sui 10 minuti (il 5 star praticamente), perchè con un minutaggio basso può nascondere tranquillamente tutte le sue pecche.

Poi torno sulla polemica legata alla finisher, guarda Tsukasa Fujimoto: lei è la leggittima erede di Manami Toyota e ha una storia tale che potrebbe camparci di rendita solo imitandola. Lo fa? No, l'Ocean lo usa solo in casi estremi e come ultima risorsa, perciò si incastra nelle storie che racconta pur essendo una mossa abbastanza stilisticamente distante dalle altre sue trademark. Questo significa essere una performer di livello, avere personalità e saper stare nel proprio contesto. L'inglese invece se ne è sbattuta e ne ha fatto una mossa da spammare durante l'incontro.

Bea non è niente di ciò, con il joshi non ci azzecca una fava, se lottasse in America il suo stile andrebbe anche bene, ma non qui, guarda anche gli ultimi match in tag con Jamie: sono tag che potresti vedere a Raw, magari anche gradevoli, ma che invitabilmente sono fuori contesto(oltre che terribilmente datati come impostazione).

Però torno al punto iniziale: se venisse impiegata negli opener o in tag di questo tipo non ci sarebbero problemi, purtroppo non è così.

Avatar utente
Smoker
Messaggi: 1159
Iscritto il: 24/11/2014, 23:32
Città: Milano
Has thanked: 67 times
Been thanked: 44 times

Re: Let's sail with the Pirate Princess: THE KAIRI HOJO STORY ⎈⎈

Messaggio da Smoker »

Ok direi che sei stato piuttosto esaustivo.

Io parlo comunque sempre un po' da ignorante, seguo la stardom da praticamente inizio anno ed è la prima fed joshi che seguo. Del suo regno ho praticamente visto solo il match con Hana ( :( ) e l'ultimo match con Mayu (non ricordo di preciso come ma ho un vago ricordo del fatto che la stesse per ammazzare). Quello del prendere le mosse però l'avevo abbastanza intuito:Probabilmente sto dicendo una stronzata ma anche la ginocchiata con l'avversario al paletto di spalle l'ha presa da Miyahara?
Ultima modifica di Smoker il 29/05/2020, 12:58, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
poppo the snake
Messaggi: 1789
Iscritto il: 18/02/2012, 14:38
Città: Mirano
Località: Mirano
Has thanked: 124 times
Been thanked: 119 times
Contatta:

Re: Let's sail with the Pirate Princess: THE KAIRI HOJO STORY ⎈⎈

Messaggio da poppo the snake »

Smoker ha scritto: 29/05/2020, 12:50 Ok direi che sei stato piuttosto esaustivo.

Io parlo comunque sempre un po' da ignorante, seguo la stardom da praticamente inizio anno ed è la prima fed joshi che seguo. Del suo regno ho praticamente visto solo il match con Hana ( :( ) e l'ultimo match con Mayu (non ricordo di preciso come ma ho un vago ricordo del fatto che la stesse per ammazzare). Quello del prendere le mosse però l'avevo abbastanza intuito: magari mi sbaglio ma anche la ginocchiata con l'avversario al paletto di spalle l'ha presa da Miyahara?
Ma si certo :) Vedrai che man mano che proseguirai con la visione alcuni dettagli ti saranno più evidenti.

Mayu la stava ammazzando durante la mossa dal paletto

https://preview.redd.it/4uc95vd46pw31.g ... 33bcd5c3ec

Un miracolo che si sia rialzata ed abbia proseguito normalmente l'incontro.

Con la ginocchiata invece fa più il verso ad Omega (V trigger / Bea trigger :bleah: :bleah: :bleah: :bleah: :bleah: )

Avatar utente
El Principe
Messaggi: 761
Iscritto il: 03/05/2016, 19:40
Località: Sardinna
Has thanked: 105 times
Been thanked: 116 times

Re: Let's sail with the Pirate Princess: THE KAIRI HOJO STORY ⎈⎈

Messaggio da El Principe »

Poppo severo ma giusto su Bea. Poi non c'è dubbio che sia meglio di alcune gaijin che sono state reclutate per tour vari, come Haley Hatred e una valanga di altre, però oltre alla qualità dei match non è mai riuscita a interpretare il ruolo che gli era richiesto. Ci sono state altre gaijin, anche inferiori a Bea, che però avevano un personaggio coerente e lo portavano bene sul ring. Le vedremo impegnate contro Kairi più avanti.

Riguardo all'importanza dell'utilizzo di mosse storiche legate a un wrestler specifico con in qualche modo il suo consenso, o almeno costruendoci qualcosa, a breve vedremo questo segno di rispetto anche nella carriera di Kairi.
poppo the snake ha scritto: 29/05/2020, 9:49 1) gaijin preferita? E quale vorresti vedere lottare oggi?
2) secondo te quale stile ha influenzato di più in generale la scena joshi, le ammergane o la Lucha libre?
3) Dalys merda (questa è a piacere, puoi aggiungere altri insulti)
- Non ho una gaijin preferita, neanche andando a pescare indietro nel tempo. Se proprio devo dire il nome di qualcuna che mi è sempre piaciuta dico Kay Lee Ray. La scozzese mi aveva impressionato già da giovanissima, quando seguivo assiduamente la scena britannica, e poi anche in Stardom ha fatto vedere buone cose. In generale, penso che fosse brava a incastrare le sequenze di un match e a fare in modo che seguissero una logica senza inserire mosse a caso, tipo Bea, ma anche Toni Storm aveva questo difetto. È un peccato che sia finita nella roba più nociva e inutile del wrestling mondiale e che abbia, di conseguenza, anche lei contribuito a indebolire la scena inglese. Oltre a lei non sarebbe male rivedere in Giappone le gallesi, davvero molto promettenti, Tegan Nox e Millie McKenzie. E poi Jordynne Grace, sarebbe ottima come campionessa tostissima da buttare giù, manderebbe overissimo tutte le avversarie; non a caso la Satomura l'ha usata in quel modo in favore di Chihiro. Anche Evie aveva fatto bene. Non mi dimentico di Dark Angel, di cui abbiamo già detto qui e di cui grazie a Horace ho recuperato cose interessanti di recente: mi piace assai. Anche Thunder Rosa è migliorata un'infinità rispetto a quando l'avevo vista per la prima volta in Stardom (combatteva da pochissimo) e non vedo l'ora di rivederla in TJPW.

- È difficile, devo essere onesto e dire che proprio non saprei dare una risposta certa. In generale penso che le joshi abbiano seguito di più lo stile "royal road" della All Japan di Baba, che deriva da quello americano classico NWA e AWA. Insomma, è sempre valso di più lo storytelling, con esagerazioni spotfestose concentrate più nei tag team match. Poi si è andati a spaziare con contaminazioni shot, ma anche "garbage" nei sanguinosi deathmatch, fino ad arrivare a uno stile unico per cui non ha più senso distingure tra "strong style" e "King's Road", nello stesso discorso che si potrebbe fare e si è fatto altre volte per le federazioni maschili. Tuttavia, il rapporto con il Messico è sempre stato molto importante. Forse sbaglio ma l'influenza messicana la noto di più nelle federazioni più recenti come la Ice Ribbon, e in generale nel nuovo millennio con gente come Ayako Hamada. Intendo come stile delle wrestler, visto che come struttura già in All Japan Women c'erano grandi contaminazioni dalla lucha, basta pensare all'uso dei 2 out of 3 falls e alle scorribande in Messico degli anni 90. Ma io di lucha classica non me ne intendo, dunque evito di dire fesserie e non mi lancio in paragoni di stile tra una Bull Nakano e le luchadoras del tempo che non ho le basi per fare. In Stardom l'influenza luchistica c'è sempre stata come parte del bagaglio tecnico e culturale di parecchie, è ovvio, anche se fin dal periodo con Nanae Takahashi i match importanti hanno sempre avuto una struttura più da grosso match New Japan o All Japan, però meno schematici soprattutto dei primi, scaduti poi in un loop troppo uguale. La seadlinning è così, con i match da main event che potrebbero essere roba da grande show New Japan e tag team match intensi e spotfestosi, divertenti ma vuoti. Anche se Nanae ha anche provato a introdurre TLC e intergender, come novità e per mandarsi over. La Tokyo Joshi Pro invece è purissimo old style da territorio americano, con ogni mossa e ogni sequenza molto pesate e sempre inserita in una storia, che può anche iniziare e concludersi nel match stesso, che sia comedy nel low card o in un main event al Korakuen.

- Dalys è davvero orribile, da saltare in ogni frangente. Tutta la roba con Metalica a fine 2019 è stata indecente, con il match all'Aniversario che si può considerare il manifesto di quello che è adesso la caraibica. Eppure quando ho iniziato a vedere il Consejo non mi sembrava così scarsa, ma potrei avere ricordi annebbiati.

Avatar utente
poppo the snake
Messaggi: 1789
Iscritto il: 18/02/2012, 14:38
Città: Mirano
Località: Mirano
Has thanked: 124 times
Been thanked: 119 times
Contatta:

Re: Let's sail with the Pirate Princess: THE KAIRI HOJO STORY ⎈⎈

Messaggio da poppo the snake »

Ultimissima su Bea e poi basta sprecare tempo ( :) )

Bastava non darle la Red, potevano darle l'High speed (Hey esiste ancora, qualcuno lo ricorda?) o toh, farla grossa e farle vincere in Cinderella e poi jobbare alla campionessa (Hey ricordiamo che in quell'edizione si è elimanata da sola!). Alla fine ha lottato gente come Brandi e Rebel, cioè la peggio merda, ci si poteva fare una ragione di vederla lottare nelle parti medio basse della card.

Tra l'altro dicevi che Momo non ha il carisma per ricorprire il ruolo e ci si può discutere, ma se l'alternativa era lei tanto valeva... :bah:

D'accordissimo sulla Grace e fai bene a sottolineare come sia in grado di mandare over, anche in EVE hanno fatto la stessa cosa alla stragrande con la nostra Laura (che personalmente vorrei vedere ad oggi in un contesto tipo Sendai).

Ecco sulla parte storica da quanto mi pare di capire la realtà che ha mostrato una più marcata assimilazione con la Lucha sia stata la Arsion, sia per lo stile che per i nomi coinvolti (su tutte Faby :love: :love: :love: ). Sulla Ice Ribbon effettivamente anche io colgo delle similutudini, ma non riesco a capire fino a che punto arrivino (sono curioso di leggere il libro sulla loro storia, chissà che arrivi presto).

Hamada invece è Universale :BigBoss:

Avatar utente
El Principe
Messaggi: 761
Iscritto il: 03/05/2016, 19:40
Località: Sardinna
Has thanked: 105 times
Been thanked: 116 times

Re: Let's sail with the Pirate Princess: THE KAIRI HOJO STORY ⎈⎈

Messaggio da El Principe »

Avevo detto che Momo non ha il carisma di Kairi e per questo forse non avrebbe funzionato bene come la Hojo da campionessa Red che si aggrappa alla cintura in ogni modo pur di difenderla. In ogni caso si poteva benissimo provare, non credo che avrebbe fatto male e, anzi, è un peccato che l'abbiano accantonata così spudoratamente.

Peccato che abbiano buttato via l'high speed title, è comunque storico e rappresenta il legame con la NEO, oltre a essere stato detenuto da diverse luchadoras o da joshi molto lucha inspired come Leon (a riguardo ricordo anche la compianta Ray, anche se non ha mai avuto il titolo). Con Starlight Kid campionessa avrebbero potuto fare bene.

Scenario fantastico: regno del terrore da campionessa Red di Jordynne Grace che distrugge il roster e poi arriva Lei, l'unica così forte da tenerle testa. Crolla il Korakuen. Non penso di dover specifcare di chi sto parlando :cool

Rispondi