Vince McMahon, parliamone a (quasi) freddo

Il forum principale di Tuttowrestling: il posto giusto per discutere di wrestling (WWE, TNA e quant’altro) insieme agli altri appassionati.
Avatar utente
Silent
Messaggi: 1485
Iscritto il: 23/12/2010, 0:54
Città: Asti
Has thanked: 78 times
Been thanked: 22 times

Vince McMahon, parliamone a (quasi) freddo

Messaggio da Silent »

- VERSIONE LUNGA
Se c'è una cosa che non ho mai mandato giù in quasi vent'anni di wrestling web è l'arroganza con cui gli esperti da tastiera si fiondano a dare "consigli" ad esperti del settore che letteralmente campano di wrestling e lo fanno magari da decenni, offrendo soluzioni a posteriori a problemi che spacciano sempre per semplicissimi (e magari lo sembrano, a dispetto però di chissà quali variabili non ci sono date di sapere). E, da che ho memoria, l'argomento principe di questa categoria è sempre stata la senilità di VKM.

La sintesi: "È stato un grande, un visionario, un genio, un imprenditore spericolato e sprezzante, ma adesso s'è rincoglionito e sta mandando il prodotto a puttane, è ora che si ritiri".

E io - nonostante le testimonianze, i rant, i leak, le retrospettive - questa narrazione non l'ho mai accettata. Sia perché non ho mai ritenuto possibile che un "grande genio visionario blabla" possa mollare il colpo così gravemente, sia perché non mi sono mai bevuto che una azienda quotata in borsa con un fatturato da un miliardo l'anno possa essere lasciata in balia di un singolo, per quanto fondatore e azionista di maggioranza.

E invece...

E invece capita che il vecchio si faccia da parte (non commentiamo il cosa e il come, non è questo l'obiettivo del topic) e che in pochi mesi il prodotto torni a... respirare. A distanza di così poco tempo non posso e non voglio dire che ci sia stato un netto miglioramento, una rinascita o una completa ristrutturazione come molti vogliono credere (quello ce lo dirà il tempo), ma un netto cambio di marcia in positivo si è percepito ed è innegabile (beninteso, anche con i suoi passi falsi). E questo considerando che in così poco tempo ancora si devono rispettare gli echi di decisioni passate che vanno portate a termine, quindi chissà cosa ci riserveranno i prossimi anni con una crescente indipendenza.


- VERSIONE BREVE
Cazzo raga, non ci credevo ma può darsi sul serio che la WWE negli ultimi anni facesse schifo perché Vince era davvero da solo al comando e s'era rincojonito del tutto.




Voi che ne pensate? Ritenete plausibile che con l'età il genio sia scoppiato e che l'egomania che ha contribuito al successo del prodotto si sia trasformata nell'ancora che lo stava trascinando a picco con sé?



Avatar utente
Captain Phenomenal1
Messaggi: 4188
Iscritto il: 17/12/2013, 0:46
Città: Bologna
Has thanked: 73 times
Been thanked: 442 times

Re: Vince McMahon, parliamone a (quasi) freddo

Messaggio da Captain Phenomenal1 »

Silent ha scritto: 05/12/2022, 23:13 - VERSIONE LUNGA
Se c'è una cosa che non ho mai mandato giù in quasi vent'anni di wrestling web è l'arroganza con cui gli esperti da tastiera si fiondano a dare "consigli" ad esperti del settore che letteralmente campano di wrestling e lo fanno magari da decenni, offrendo soluzioni a posteriori a problemi che spacciano sempre per semplicissimi (e magari lo sembrano, a dispetto però di chissà quali variabili non ci sono date di sapere). E, da che ho memoria, l'argomento principe di questa categoria è sempre stata la senilità di VKM.

La sintesi: "È stato un grande, un visionario, un genio, un imprenditore spericolato e sprezzante, ma adesso s'è rincoglionito e sta mandando il prodotto a puttane, è ora che si ritiri".

E io - nonostante le testimonianze, i rant, i leak, le retrospettive - questa narrazione non l'ho mai accettata. Sia perché non ho mai ritenuto possibile che un "grande genio visionario blabla" possa mollare il colpo così gravemente, sia perché non mi sono mai bevuto che una azienda quotata in borsa con un fatturato da un miliardo l'anno possa essere lasciata in balia di un singolo, per quanto fondatore e azionista di maggioranza.

E invece...

E invece capita che il vecchio si faccia da parte (non commentiamo il cosa e il come, non è questo l'obiettivo del topic) e che in pochi mesi il prodotto torni a... respirare. A distanza di così poco tempo non posso e non voglio dire che ci sia stato un netto miglioramento, una rinascita o una completa ristrutturazione come molti vogliono credere (quello ce lo dirà il tempo), ma un netto cambio di marcia in positivo si è percepito ed è innegabile (beninteso, anche con i suoi passi falsi). E questo considerando che in così poco tempo ancora si devono rispettare gli echi di decisioni passate che vanno portate a termine, quindi chissà cosa ci riserveranno i prossimi anni con una crescente indipendenza.


- VERSIONE BREVE
Cazzo raga, non ci credevo ma può darsi sul serio che la WWE negli ultimi anni facesse schifo perché Vince era davvero da solo al comando e s'era rincojonito del tutto.




Voi che ne pensate? Ritenete plausibile che con l'età il genio sia scoppiato e che l'egomania che ha contribuito al successo del prodotto si sia trasformata nell'ancora che lo stava trascinando a picco con sé?

Col senno di poi è plausibile tutto.
Vince, come ogni essere umano, aveva le sue fissazioni e dei capisaldi su cui non si schiodava. Il fatto di aver attorno Yes Man non lo ha mai aiutato, anzi hanno dato credito all'uomo che pensava di aver ragione sempre e comunque.
Risultato, Vince è finito con l'essere "out of touch" ma, secondo me, poteva ancora gestire la compagnia benissimo dal lato amministrativo lasciando quello creativo ad HHH.

Avatar utente
Lethal
Messaggi: 662
Iscritto il: 11/07/2011, 23:46
Città: Formia
Has thanked: 9 times
Been thanked: 20 times

Re: Vince McMahon, parliamone a (quasi) freddo

Messaggio da Lethal »

Probabilmente per il prodotto avrebbe dovuto lasciare prima, ma alla fine ragionando meramente sul lato economico penso che abbia avuto grandi risultati quasi fino alla fine del suo "mandato".

Avatar utente
Hellcome
Messaggi: 631
Iscritto il: 03/05/2022, 22:43
Città: Stoccolma
Has thanked: 95 times
Been thanked: 100 times

Re: Vince McMahon, parliamone a (quasi) freddo

Messaggio da Hellcome »

Boia, discorso complessissimo.

A me importano due cose, da fan.
1, un prodotto più dinamico, al passo con i tempi sia nella scrittura (cosa che non è ancora cambiata in maniera così netta, soprattutto in termini di struttura, ma abbiamo visto buoni spunti qua è la) e nella gestione dei talenti, e, soprattutto, vario. Pretendo un midcard, delle categorie di coppia (ancora castrate dalla questione titoli) e un uppercard... e circa ci siamo, per quanto con risultati altalenanti.
2, percepire un ambiente non così tossico. Il mondo del wrestling è già una discreta merda, non c'è bisogno di appesantirlo ulteriormente con pare folli e/o inutili. E, anche questo, mi sembra di percepirlo.


Io sono stato più critico di diverse persone qua sul forum (tipo Aliyah-Rodriguez, la primissima gestione del Damage CTRL, gran parte di quel baraccone di NXT...), ma sono estremamente soddisfatto dai punti sopracitati.
E tutto questo al netto di un lavoro immensamente migliorabile eh, ma respiro veramente un'aria nuova. Immaginaria in parte? Può essere, assolutamente. Mi importa? No.

Avatar utente
Fourcade
Messaggi: 671
Iscritto il: 02/06/2020, 19:37
Been thanked: 67 times

Re: Vince McMahon, parliamone a (quasi) freddo

Messaggio da Fourcade »

Perché, semplicemente, sarà gente che campa di wrestling, sarà una società quotata in borsa che ha sempre fatturato un botto di soldi, ma alla fine la linea creativa la decide la società e il pubblico le va dietro, non il contrario.
Sono esseri umani pure loro, non sono infallibili e le decisioni creative messe in atto negli anni di certo non sono sempre state il miglior scenario o l'unico possibile.

Avatar utente
Show No Mercy
Messaggi: 15882
Iscritto il: 22/12/2010, 21:52
Città: torino
Been thanked: 515 times

Re: Vince McMahon, parliamone a (quasi) freddo

Messaggio da Show No Mercy »

Che tutto il male non era colpa di Vince... basta vedere quello che sta combinando il Triplo finito l'entusiasmo del suo arrivo (ritorni a cazzo, roster strariempito di sfiga, l'unica continuità è Reigns che ha un arco narrativo continuo da anni)
Bisogna avere l'onestà di ammettere che il prodotto è arrivato ad un vicolo cieco.

PUNKisBACK
Messaggi: 527
Iscritto il: 24/09/2021, 11:44
Has thanked: 53 times
Been thanked: 42 times

Re: Vince McMahon, parliamone a (quasi) freddo

Messaggio da PUNKisBACK »

Un uomo rimasto nella sua epoca a cui non è mai fregato nulla di aggiornarsi. Il wrestling gli deve moltissimo, ma come sempre accade ha commesso l'errore di pensare che gli dovesse molto di più. Doveva farsi da parte almeno dieci anni fa riguardo la gestione creativa. Oltretutto, se non avesse per una volta dato retta a dei non Yes Man e non avesse pushato Austin, forse oggi non ci sarebbe WWE visto che le sue idee erano ben altre.

Avatar utente
luchador
Messaggi: 1857
Iscritto il: 26/10/2013, 12:29
Has thanked: 42 times
Been thanked: 114 times

Re: Vince McMahon, parliamone a (quasi) freddo

Messaggio da luchador »

Vince secondo me è finito nel 2003.

Ha avuto il gran culo che in quella generazione c'erano elementi che hanno poi trainato il carro per un altro decennio.

Quando man mano si andavano tutti ritirando si è accorto della mancanza di ricambio e per vendere i grossi eventi si è visto costretto a riesumare Goldberg e altri della generazione addirittura precedente.

Avatar utente
PuroIndyLove
Messaggi: 1525
Iscritto il: 05/11/2012, 10:32
Città: Napoli
Has thanked: 175 times
Been thanked: 114 times

Re: Vince McMahon, parliamone a (quasi) freddo

Messaggio da PuroIndyLove »

A mio avviso l'operato del nuovo management si vedrà in tutta la sua concretezza durante la Road to WrestleMania, cioè nel periodo di maggior fervore dell'anno in quanto a numeri e pressing mediatico, oltre che di aspettative.

Vince un genio e un visionario? Mah, non mi sbilancerei fino a questo punto. Relativamente al business del Wrestling, grande imprenditore lo è sicuramente stato, ma nell'arco della sua trentennale carriera di cantonate ne ha prese.

Ha avuto di certo il merito di far uscire il Wrestling fuori da una nicchia e di incasellarlo all'interno di un immaginario del mondo dello spettacolo.

Va detto, comunque, che Vince si è trovato costretto a mutare il prodotto quando era necessario farlo: negli anni 90, ad esempio, quando la fortuna non era dalla sua e la competizione era forte, oltre che un generale mutamento della percezione del business.

Una volta constatato che fosse lui sul trono del business come compagnia di bandiera del settore, purtroppo, e non avendo rivali a misura, si è seduto sugli allori e ha navigati con la sua nave a vista.
Ultima modifica di PuroIndyLove il 06/12/2022, 10:30, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
FAT MIKE
Messaggi: 1946
Iscritto il: 03/03/2020, 17:05
Città: Milano
Has thanked: 84 times
Been thanked: 265 times

Re: Vince McMahon, parliamone a (quasi) freddo

Messaggio da FAT MIKE »

A livello umano, una persons squallida.

Come professionista, dal punto di vista creativo (l'unico che debba interessarci, a meno che non vi siano azionisti tra noi) era finito e strafinito da una vita e ha peggiorato il prodotto portandolo a livelli imbarazzanti.

Avatar utente
KaiserSp
Messaggi: 5312
Iscritto il: 23/12/2010, 1:49
Been thanked: 196 times

Re: Vince McMahon, parliamone a (quasi) freddo

Messaggio da KaiserSp »

"O muori da eroe, o vivi tanto a lungo da diventare il cattivo" (cit.)

Vince ha rifiutato la "morte da eroe" (=mettersi da parte quando era palese che, dal punto di vista creativo, non avesse più nulla da offrire) ed alla fine inevitabilmente è diventato il "cattivo" (=figura centrale di un sistema tossico, attorniato da Yes Men)

PUNKisBACK
Messaggi: 527
Iscritto il: 24/09/2021, 11:44
Has thanked: 53 times
Been thanked: 42 times

Re: Vince McMahon, parliamone a (quasi) freddo

Messaggio da PUNKisBACK »

Fourcade ha scritto: 06/12/2022, 8:36 Perché, semplicemente, sarà gente che campa di wrestling, sarà una società quotata in borsa che ha sempre fatturato un botto di soldi, ma alla fine la linea creativa la decide la società e il pubblico le va dietro, non il contrario.
Sono esseri umani pure loro, non sono infallibili e le decisioni creative messe in atto negli anni di certo non sono sempre state il miglior scenario o l'unico possibile.
No. Nel promo di Punk del 2011 pre Money in the Bank, se ricordi, c'è un momento in cui Vince dice: "I don't care what this people want!!!" e Punk gli risponde: "That's the problem Vince!!!". Questo scambio è l'emblema di come ciò che sostieni sia concettualmente sbagliato. Non sono i fans che vanno dietro alla WWE ma è (o era) la WWE a non ascoltarli. Solo con Bryan non hanno potuto farne a meno. Se fosse come dici tu non avrebbero mai rigettato Reigns nel suo stint da face.

Avatar utente
Captain Phenomenal1
Messaggi: 4188
Iscritto il: 17/12/2013, 0:46
Città: Bologna
Has thanked: 73 times
Been thanked: 442 times

Re: Vince McMahon, parliamone a (quasi) freddo

Messaggio da Captain Phenomenal1 »

PUNKisBACK ha scritto: 06/12/2022, 13:07 No. Nel promo di Punk del 2011 pre Money in the Bank, se ricordi, c'è un momento in cui Vince dice: "I don't care what this people want!!!" e Punk gli risponde: "That's the problem Vince!!!". Questo scambio è l'emblema di come ciò che sostieni sia concettualmente sbagliato. Non sono i fans che vanno dietro alla WWE ma è (o era) la WWE a non ascoltarli. Solo con Bryan non hanno potuto farne a meno. Se fosse come dici tu non avrebbero mai rigettato Reigns nel suo stint da face.
Verissimo, quel promo è letteralmente l'emblema della WWE sotto Vince, però nonostante il rigetto di Roman da face sembra quasi che Vince se la sia legata al dito e abbia fatto in modo di farlo funzionare giusto per dire: " Avevo ragione io, ai fan piace quello che io dico che a loro deve piacere".

Camilloy2j93
Messaggi: 1543
Iscritto il: 19/02/2021, 23:58
Città: Forlì
Has thanked: 69 times
Been thanked: 123 times

Re: Vince McMahon, parliamone a (quasi) freddo

Messaggio da Camilloy2j93 »

Senza dubbio la più grande mente che la disciplina possa annoverare tra le sue lunghe fila

Come uomo, uno dei peggiori esempi di essere umano che l'umanità ricordi

Avatar utente
Fourcade
Messaggi: 671
Iscritto il: 02/06/2020, 19:37
Been thanked: 67 times

Re: Vince McMahon, parliamone a (quasi) freddo

Messaggio da Fourcade »

Possono ogni tanto correggere le cose in corsa, ma guarda che le decisioni le prendono loro, senza stare tanto ad ascoltare il pubblico.

Cioè mi fai l'esempio di Reigns, ma proprio quello è l'esempio di uno che hanno continuato a pushare da face, anche se aveva reazioni contrarie, sbattendosene del pubblico. Poi è vero che magari vendeva, aveva comunque una fan base, ma l'hanno pushato e dato tanti main event di WrestleMania fregandosene del pubblico e andando avanti a testa bassa per la loro strada.
Poi l'hanno turnato heel, ma ciò non toglie quanto fatto prima.

Qualsiasi cosa la WWE vi propina, voi la "accettate". Magari non vi piace, ma comunque continuate a seguire. Loro prendono le decisioni, voi andate dietro. È palese.

Rispondi